Drag italiane: Kriss Malavaka e Lalique Chouette

Kriss Malavaka e Lalique Chouette, le due drag queen internazionali ospiti questo sabato dell'Hub di Lucca, si confessano a Gay.it. Ecco l'intervista doppia.

Drag italiane: Kriss Malavaka e Lalique Chouette - draghub2BASE 1 - Gay.it
3 min. di lettura

Come nasce il vostro personaggio e quando?
Kriss: Kriss Malavaka eè stato creato ad Ibiza. Sono arrivato sull’Isola bianca l’estate del 2006, lavoravo come ballerino per il “Pacha” e lo “Space”. Quando si dice “Nel posto giusto al momento giusto”! “LA TROYA”, la festa piu antica e famosa di Ibiza nel mondo cercava una nuovo protagonista che interpretasse il personaggio. Ecco che è nata Kriss Malavaka, voce ufficiale della notte piu trasgressiva e divertente di Ibiza. Mai avrei immaginato che nell’arco di due anni mi sarei esibito tutti i mercoledi ad Ibiza davanti a diecimila persone, e in un tour mondiale che ha toccato 12 nazioni.
Lalique: Circa 8 anni fa, dietro il banco del bar del Mamamia. Il titolare mi chiese di inventarmi qualcosa di nuovo. Inizialmente ero più sobrio ed androgeno ma una volta passato al palco non ho resistito ai tacchi, lunghi strascichi e super acconciature. E con l’aiuto dello stilista fiorentino Lucio Antonucci divenni Lalique, una drag decadente e malinconica ispirata alle grande dive del cinema muto, e muta ahimè è rimasta!

Cosa ti ha spinto a cercare fortuna altrove?
Kriss: Lavoravo in Italia a buoni livelli ma una vacanza ad Ibiza mi ha illuminato su di un concetto di fiesta e nightlife molto piu vicina al mio stile che mi dava molta piu ispirazione e liberta creativa!
Lalique: La curiosità verso le maestose produzioni delle discoteche Ibizenche, la voglia di fare una nuova esperienza di vita. Il lavoro in Italia cominciava a starmi stretto ed avevo poche possibilità di esprimermi a pieno. Un giorno, quasi per scherzo, Kriss mi disse che mi avrebbe portato con lui ad Ibiza, l’ho presa seriamente e son partito! Ed incredibilmente il mio personaggio ha trovato lo spazio creativo che cercava.

Differenze sostanziali tra italia e spagna nella mentalità
Kriss: Ibiza non si può definire Spagna. Anche se l’isola ha nel sangue il colore e il calore spagnolo, io la definirei come un luogo a sé, per le influenze che ha ricevuto in tutti questi anni da parte di persone di tutto il mondo che hanno riversato in essa le loro energie e i loro progetti. Ibiza è un mondo che unisce sotto lo stesso “tetto” persone di etnia, cultura, sessualita e ceto sociale completamente diverso. Tutto si amalgama perfettamente nelle feste di ogni genere che notte e giorno scaldano l’atmosfera.
Lalique: L’evoluzione sociale spagnola si riflette ovviamente anche nel nostro lavoro, siamo rispettati da tutti come “artisti”; è emozionante quando i genitori ti chiedono di fare foto con i loro figli, per i bambini siamo un po’ come delle principesse Disney… o forse delle streghe? Però buone! Altra differenza sostanziale è la professionalità delle figure con le quali collaboriamo: truccatori, parucchieri, gogo boys e gogo girls, trapezisti, acrobati. Niente è casuale: i look, il palcoscenico, la disposizione dei performer… ogni cosa è studiata nei minimi dettagli.

Un consiglio x chi inizia adesso?
Kriss: Cercare di passare meno tempo a copiare in modo ossessivo le cantanti ormai strafamose… e cercare di dare al pubblico delle esibizioni che riflettano la propria personalità.
Lalique: Non improvvisarsi, costruire un progetto per il proprio personaggio evitando di perdersi in un’accozzaglia di riferimenti, investire i primi guadagni per migliorarsi e cercare di distinguersi offrendo qualcosa di innovativo! Fatto questo, dimenticarsi tutto, offrirsi al pubblico e concedersi la gioia che riceviamo esibendoci su un palco.

Come ti vedi tra dieci anni?
Kriss: Tra dieci anni… È molto difficile immaginare quello che sarò domani, figuriamoci tra dieci anni! Con le esperienze che ho avuto e con quello che ho imparato cerco di non programmare più nessun aspetto della mia vita, semplicemente seguo l’istinto e la cosa mi fa sentire sempre più vicino all’essere… “un animale da palcoscenico”.
Lalique: Già da un paio di anni oltre al mio personaggio mi dedico allo style delle feste per le quali lavoro… forse lascerò sempre meno spazio alle perfomance e diventerò una “persona seria”. Questo è quello che dico a mia madre! Rugosa, grassa e gobba, Lalique avrà ancora qualche sogno da raccontare!

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Angelina Mango Marco Mengoni

Angelina Mango ha in serbo una nuova canzone con Marco Mengoni e annuncia l’album “poké melodrama” (Anteprima Gay.it)

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24
Challengers Guadagnino Josh O Connor Mike Faist Zendaya

Challengers, lo sceneggiatore Justin Kuritzkes: “Il tennis è davvero omoerotico”

Cinema - Mandalina Di Biase 15.4.24
Charli XCX e Troye Sivan partono in tour insieme

Charli XCX e Troye Sivan annunciano un tour insieme: “È l’evento gay della stagione”

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24
La Rappresentante di Lista, "Paradiso" è il nuovo singolo

La Rappresentante di Lista ci porta in “Paradiso” con il nuovo singolo. Ascolta l’anteprima

Musica - Emanuele Corbo 16.4.24
Svezia transizione 16 anni transgender

Svolta storica anche in Svezia, l’età per la transizione si abbassa a 16 anni, approvata la legge sull’autodeterminazione

News - Francesca Di Feo 18.4.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri - Specchio specchio delle mie brame la sexy gallery social vip - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri

Culture - Redazione 16.4.24

I nostri contenuti
sono diversi

Drag Race Italia 2023, la vincitrice è ... (attenzione SPOILER) - Finale Drag Race Italia 2023 - Gay.it

Drag Race Italia 2023, la vincitrice è … (attenzione SPOILER)

Culture - Redazione 29.12.23
Drag and Friends 2024, a Bologna torna il Festival italiano di arte Drag - DRAG e FRIENDS 2024 - Gay.it

Drag and Friends 2024, a Bologna torna il Festival italiano di arte Drag

News - Redazione 4.4.24
Drag Me Up, torna a Roma il festival drag, di performing art e arti queer - drag me up - Gay.it

Drag Me Up, torna a Roma il festival drag, di performing art e arti queer

News - Redazione 28.11.23
Le Karma B sono MaschiE e ci raccontano quello che gli uomini non dicono - intervista - Sessp 20 - Gay.it

Le Karma B sono MaschiE e ci raccontano quello che gli uomini non dicono – intervista

Culture - Federico Colombo 16.1.24
FEMME (UTOPIA)

Femme è il thriller queer in drag di cui abbiamo bisogno, il trailer – VIDEO

Cinema - Redazione Milano 16.2.24
Torino, in 20 aggrediscono la drag La Myss: "È stato di sicuro un attacco a sfondo omofobo" - la myss - Gay.it

Torino, in 20 aggrediscono la drag La Myss: “È stato di sicuro un attacco a sfondo omofobo”

News - Redazione 9.1.24
Intervista a Lina Galore, vincitrice di Drag Race Italia - Sessp 13 - Gay.it

Intervista a Lina Galore, vincitrice di Drag Race Italia

News - Federico Colombo 29.12.23
RuPaul’s Drag Race 16, Charlize Theron in difesa dell'arte drag: "L'odio distrugge, l'amore costruisce". VIDEO - Charlize Theron - Gay.it

RuPaul’s Drag Race 16, Charlize Theron in difesa dell’arte drag: “L’odio distrugge, l’amore costruisce”. VIDEO

Culture - Redazione 8.1.24