Dublino Gay 2022: la guida aggiornata ai locali e alla movida LGBT+ della capitale irlandese

La cattolica città irlandese che ha dato i natali a Oscar Wilde è famosa per i suoi pub, il suo verde ma anche per una vivace vita gay nella zone di Temple Bar.

dublino gay, guida completa ai locali gay
8 min. di lettura

Dublino Gay? Questo e molto altro. Negli ultimi anni la capitale dell’Irlanda è diventata una delle destinazioni più inclusive per il turismo LGBTQ+, nonostante sia ancora fortemente legata alla tradizione, in particolare quella religiosa, un vincolo che ha reso spesse volte difficile il raggiungimento dei diritti civili per le persone omosessuali, lesbiche, bisessuali, transgender e queer: soltanto nel 1993 l’omosessualità è stata depenalizzata e appena nel 2015 il matrimonio egualitario è stato approvato.

Seppur la vita per le persone LGBTQ+ sia stata spesso complicata in terra irlandese, oggi Dublino è diventata una delle capitali più gaie e arcobaleno di sempre: non c’è un quartiere specifico dove si ritrovano le persone dai vari orientamenti sessuali e identità di genere, tutta la città è LGBT friendly ed è davvero difficile trovare un posto in cui non sei lə benvenutə.

In questa guida ti aiutiamo a conoscere di più sulla Dublino Gay, concentrandoci in particolare sui servizi ricettivi, sui locali, su saune e cruising club fornendoti una guida LGBT+ completa della capitale che ha dato i natali ad Oscar Wilde, tra i più famosi personaggi omosessuali della storia.

guida dublino gay
Giuseppe Milo. Flickr

GUIDA DUBLINO GAY

Accoglienza, calore, disponibilità e gentilezza. Queste sono le caratteristiche dell’Irlanda e della bella Dublino, una capitale che ti saprà ammaliare.

Una volta approdatə in città, se vorrete consigli specifici su cosa fare o dove andare, i vari Dublin Tourism Office dislocati nelle aree più frequentate della capitale (sarà impossibile non notarli) ti offriranno tutto ciò di cui avrai bisogno: dalle brochures gratuite alla prenotazione dei biglietti teatrali, dall’organizzazione di tour guidati al noleggio di veicoli.

Per informazioni più specifiche su Dublino Gay la fonte giusta è Outhouse, il vero e proprio centro istituzionale della comunità LGBT+ della città, che racchiude una biblioteca, un bar, un punto informazioni e molto altro per i turisti che vogliono immergersi per qualche giorno nella movida queer. Si trova in Capel Street, 105.

Ma andiamo al dunque. Ecco le strutture ricettive LGBT friendly e i locali gay di Dublino che dovresti appuntarti sul tuo itinerario.

HOTEL GAY FRIENDLY A DUBLINO

temple bar hotel, guida gay dublino, hotel gay friendly a dublino
Instagram Temple Bar Hotel

Seppur la città sia costellata di hotel e locali gay friendly, la maggior parte si trovano in Temple Bar, un affollato e caratteristico quartiere, fulcro non soltanto della movida LGBT+. Proprio qui si trovano i più votati e apprezzati hotel della città, come questi qui di seguito:

  • Jurys Inn Dublin Christchurch

Oltre ad avere il miglior rapporto qualità-prezzo tra gli hotel in città, il Jurys Inn si trova nel centro di Dublino a pochi minuti a piedi dalla nightlife gay del quartiere “Temple Bar”, dalle saune gay più frequentate come “The Boilerhouse” e da locali gay come “The George Bar” e il “Mother”. L’atmosfera ben illuminata e spaziosa delle camere è chiaramente progettata intorno al comfort degli ospiti

  • Temple Bar Hotel

Questo hotel si trova in posizione strategica, perfetta per raggiungere a piedi i locali gay più famosi della città di Dublino. Ogni camera moderna del Temple Bar Hotel dispone di TV a schermo piatto, occorrente per tè e caffè, cassaforte per laptop e WiFi gratuito

  • Blooms Hotel

Anche il Blooms Hotel, come i precedenti, è situato a pochi minuti a piedi dalla scena LGBT+ di Dublino, trovandosi proprio nel quartiere Temple Bar. Si tratta di un 3 stelle particolarmente economico e ben arredato con TV a schermo piatto, bagno privato, cassaforte, WiFi gratuito e servizio in camera.

Suggerimento importante. Per gli standard europei, gli hotel a Dublino sono piuttosto costosi. Ci sono comunque alcune buone offerte, ma la prenotazione anticipata è essenziale. Ti consigliamo di non prenotare all’ultimo minuto per evitare di pagare di più o trovare gli hotel migliori al completo.

COSA VEDERE A DUBLINO

oscar wilde dublino gay
Carlos Luna. Flickr

Il centro urbano della città, come potrai immaginare, è ricco di storia e di poesia. Partiamo da alcune attrattive fondamentali, che chi è in visita a Dublino, al di là di orientamenti sessuali e identità di genere, dovrebbe conoscere.

Le attrattive principali

Chiaramente non c’è miglior luogo per iniziare a respirare quest’aria magica se non partendo da il Trinity College, fondato nel 1592 dalla Regina Elizabetta I: qui potrai gustarti una passeggiata tra i verdissimi prati, proprio come facevano Oscar Wilde e Beckett oppure fare una sosta alla Old Library (8,00 € circa l’entrata) ed alla Long Room, una galleria nota per la sua lunghezza, dove sono conservati volumi preziosi.

Di fronte all’entrata del College si trova la Bank of Ireland, ex sede del Parlamento, considerato uno tra i più bei edifici pubblici di sempre. Qui potrai ammirare la statua della leggenda locale Molly Malone e raggiungere in pochi minuti a piedi la zona pedonale dello shopping, quella di Grafton Street. Altrimenti potrai scegliere di fare una passeggiata nello Stephen’s Green, un’oasi verde con meravigliosi giardini, laghetti e monumenti a James Joyce e W.B.Yeats.

A Nord del parco si trova il National Museum of Ireland con collezioni di manufatti celtici, mentre dietro al Museo sorge la Leinster House, residenza del duca dal 1745 ed oggi sede del Parlamento.

Oscar Wilde, lo scrittore gay irlandese più famoso, e la cultura queer di Dublino

Merrion Square è la più grande piazza della città e nell’angolo nord-ovest si erge la casa del gay irlandese più famoso: Oscar Wilde. Ma sono molti altri i monumenti e memoriali nella città dedicati all’eredità del poeta. Ti consigliamo, in particolare, “il Walk on the Wilde Side” di Dublino, l’itinerario che vede le guide locali condurre i visitatori in un viaggio nella città natale dell’influente scrittore.

Ma sempre intorno alla figura del celebre si può scoprire anche la cultura queer di Dublino. Oscar Wilde giocò un ruolo cruciale nella lotta per i diritti delle persone omosessuali. Come afferma il senatore irlandese David Norris: “Il nome di Wilde è associato per sempre all’omosessualità. Di omosessualità non si parlava affatto durante il periodo vittoriano e in effetti fino a tempi piuttosto recenti. Proprio grazie ad Oscar Wilde è diventato un argomento di conversazione».

Nell’itinerario “Queer Dublin Tour”, che nel 2021 si tiene dal 30 novembre al 5 dicembre, scoprirai la storia di Dublino attraverso alcuni degli artisti queer irlandesi più straordinari, da Oscar Wilde a Nell McCafferty. Ad organizzare questo itinerario è il “The Little Museum of Dublin”. Ti invitiamo a consultare il sito del Museo ma anche il sito del “Dublin LGBTQ+ Pride” per essere aggiornato su eventuali future edizioni.

LOCALI GAY DI DUBLINO

locali gay dublino, guinness, guida dublino gay
Mike O’ Sullivan. Flickr

Come abbiamo anticipato nell’introduzione, il centro di Dublino non è molto grande e potrai trovare locali gay disseminati per tutta la città. Tuttavia, c’è un quartiere in particolare dove si concentrano la maggior parte degli storici e più frequentati locali gay e LGBT-friendly di Dublino.

Vediamo qui di seguito quali sono:

Bar gay e LGBT friendly

pantibar, dublino gay
Pantibar Dublino. Facebook
  • The George

Prima che l’omosessualità fosse depenalizzata nel 1993, questo bar storico di Dublino era già super frequentato dalla comunità LGBTQ+ irlandese.

Noto per i suoi drag show e per il suo bingo domenicale (dove il premio in palio è di 1000 euro), il The George è tappa obbligatoria per chi è alla ricerca di divertimento nella capitale irlandese.

Si trova in South Great Georges Street.

  • Pantibar

Un’altra istituzione della Dublino Gay è il Pantibar, gestito da Panti Bliss, la “queen of Ireland”, la più famosa drag queen dell’Irlanda.

Questo locale è famoso per le sue birre e per l’atmosfera accogliente e socievole, dove poter fare tranquillamente nuove conoscenze.

L’indirizzo è il seguente: 7-8 Capel Street.

  • Street 66

Questo locale, che attira una clientela mista, si trova nel quartiere Tempe Bar ed è decisamente accogliente nei confronti delle persone LGBT+. A colpire in particolare è l’arredamento del bar, pieno di colori ed oggetti inusuali. Nel retro del bar è presente anche una saletta da ballo con musica retrò molto amata dalla comunità gay irlandese.

Vale la pena andarci per una birra, ma anche solo per un caffè.

Si trova in 33-34 Parliament Street.

Discoteche LGBT+ a Dublino

locali gay dublino, discoteche gay, euphoria dublin
Facebook Euphoria Dublin
  • Serata DADDi

Tra le serate più famose e trasgressive di Dublino, c’è DADDi, il party itinerante pensato per i bear, otters e cubs (ovvero giovani bear), ma frequentato anche da chi non si identifica necessariamente in queste categorie.

Viene organizzato una volta al mese ed è necessario controllare la pagina Facebook per scoprire quale saranno il luogo e la data della prossima serata.

Sempre ottima è la line-up di dj locali e internazionali e sicuramente piacevole la presenza di molti ragazzi sexy, che rendono l’atmosfera eccitante.

  • Serata Euphoria

Uno o due venerdì al mese c’è la serata Euphoria a Dublino, una delle più amate dell’Irlanda da parte della comunità LGBTQ+.

La serata si svolge al Button Factory in Temple Bar. Controlla gli aggiornamenti sulla pagina Facebook di Euphoria. Alcune serate, in vista di una possibile quarta ondata di Covid, potrebbero non essere effettuate.

  • Discoteca Mother

La discoteca Mother apre ogni sabato notte dalle 11 sera nel cuore di Dublino.

Aperto nel 2010, questo locale gay è stato inserito da Irish Times tra i “cinque migliori club in Irlanda”, un locale dove l’attenzione è rivolta alla musica techno ed electro con resident djs, e ospiti artisti locali ed internazionali. Il divertimento qua è assicurato.

Saune Dublino Gay

the boilerhouse, sauna gay dublino
Foto tratta da https://www.the-boilerhouse.com/

Le saune che si trovano nella capitale non sono molte ma, leggendo le recensioni degli utenti, meritano per quanto riguarda la pulizia ed altri servizi compresi nel prezzo. Ecco quali sono le due saune gay di Dublino da aggiungere al tuo itinerario:

  • Boilerhouse

Su cinque piani, questa sauna per gay/bi e curiosi si trova nel centro storico di Dublino ed offre diversi servizi: dalle tradizionali saune, alla Jacuzzi, dall’area cinema alle play room con sling. All’arrivo ti verrà consegnata una chiave per un armadietto dove potrai riporre i tuoi effetti personali. Le infradito sono disponibili gratuitamente.

Sito della sauna: Boilerhouse

Indirizzo 2, 12 Crane Ln

  • The Dock

Dalle dimensioni più modeste rispetto alla Boilerhouse, la sauna gay The Dock ha tutto il necessario in pochi metri quadri. Il week end è aperta 24 ore su 24.

Indirizzo 21 Upper Ormond Quay

DUBLIN PRIDE

dublino pride 2021, guida gay dublino
Instagram Dublin Pride

Che tu capiti a Dublino in inverno o in estate, gli eventi a tema Pride sono tantissimi. In inverno c’è, ad esempio, il Winter Pride presso il Pride Hub nell’edificio CHQ (Custom House Quay). Il Winter Pride di Dublino nel 2021 si terrà dal 29 novembre all’11 dicembre.

In estate imperdibile è il Dublin Pride Parade & March, che nel 2022 si terrà il 25 giugno: il corteo partirà dal GPO su O’Cornell Street fino a Merrion Square che, come abbiamo scritto nel paragrafo sui luoghi da vedere a Dublino, ospita la casa di Oscar Wilde.

Ecco alcuni consigli che il comitato organizzativo del Dublin Pride ha scritto sul suo sito ufficiale: “Se hai intenzione di partecipare come individuo o con i tuoi amici o familiari, non è necessario registrarsi. Puoi scatenarti durante la giornata, guardare di lato o partecipare e marciare, o un po’ di entrambe le cose. Ricorda, l’orgoglio è sia protesta che celebrazione, puoi portare i tuoi striscioni e fare tutto il rumore che vuoi, tuttavia devono essere rispettosi e inclusivi della nostra comunità LGBTQ+ e non creare un pericolo per la sicurezza.

Sempre nelle stagioni più calde si tiene il GAZE, il Gay and Lesbian Film Festival e il Dublin International Gay Theatre Festival (dal 2 al 15 maggio 2022). In periodo di pandemia da Covid-19 le date potrebbero cambiare. Dai sempre un occhio ai siti ufficiali.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Cannes 2024, Vivre, Mourir, Renaitre è il nuovo film queer di Gaël Morel con Victor Belmondo e Théo Christine (VIDEO) - Cannes 2024 Vivre Mourir Renaitre 3 - Gay.it

Cannes 2024, Vivre, Mourir, Renaitre è il nuovo film queer di Gaël Morel con Victor Belmondo e Théo Christine (VIDEO)

Cinema - Redazione 22.5.24
10 anni fa Xavier Dolan travolgeva e incantava Cannes con Mommy - ecnv mommy - Gay.it

10 anni fa Xavier Dolan travolgeva e incantava Cannes con Mommy

Cinema - Federico Boni 24.5.24
Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm - Block Pass - Gay.it

Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm

Cinema - Federico Boni 17.5.24
triptorelina-famiglie-incatenate-sede-aifa

Triptorelina, le famiglie si incatenano sotto la sede dell’AIFA per protestare il tavolo tecnico e la sua composizione

News - Francesca Di Feo 24.5.24
©AFP

Meryl Streep è nessunə e tuttə noi

Cinema - Riccardo Conte 20.5.24
Paola e Chiara singolo estivo Festa totale

Paola e Chiara, arriva il singolo “Festa totale”: “Il nostro grido d’amore forte e libero”

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24

Continua a leggere

Jack Chambers, ministro irlandese fa coming out: “Con orgoglio dico che sono gay” - Jack Chambers 1 - Gay.it

Jack Chambers, ministro irlandese fa coming out: “Con orgoglio dico che sono gay”

News - Redazione 16.1.24
roma gay

Guida 2024 ai migliori locali gay di Roma

Viaggi - Redazione 1.3.24
milano gay friendly

Locali gay a Milano 2024: la guida completa alla movida LGBTQ+ milanese

Viaggi - Gio Arcuri 15.1.24
Outing Festival (Media Ireland)

In Irlanda San Valentino è queer: benvenutə all’Outing Festival!

Viaggi - Redazione Milano 29.1.24
torino gay

I migliori locali gay a Torino 2024: la guida aggiornata dei bar, discoteche, saune e serate queer della città

Viaggi - Redazione 1.1.24
Leo Varadkar, il primo storico premier gay d'Irlanda si è dimesso: "Ragioni politiche e personali" - Scaled Image 100 - Gay.it

Leo Varadkar, il primo storico premier gay d’Irlanda si è dimesso: “Ragioni politiche e personali”

News - Redazione 21.3.24