E’ FINITA LA SITUESCION

Si chiude tristemente il carrozzone del Festival di Sanremo. Vince Alexia, a Giuni Russo il premio della critica. Unica nota divertente della serata finale, il tormentone inventato dalla Gialappa's.

E' FINITA LA SITUESCION - sanremo pippobaudo - Gay.it
2 min. di lettura

SANREMO – E’ finita. Chi sperava vincesse Giuni Russo, che pare sia la più amata dai gay che hanno seguito il Festival, è rimasto deluso. Il carrozzone di Sanremo si è arrestato con le solite premiazioni previste, (chi non avrebbe giurato che avrebbe vinto Alexia?) e le polemiche stanche. L’unica nota originale della serata finale l’hanno creata quelli della Gialappa’s che, in combutta con Sergio Cammariere, hanno organizzato alle spalle di Pippo il tormentone di “situescion”. ^fIspirati dal cantautore calabrese (meritatamente classificatosi terzo), che la usa spesso e a sproposito, i ragazzacci della TV hanno pensato di chiedere a tutti i cantanti di infilare nella loro apparizione sul palco dell’Ariston anche la parola “situescion”. Così c’è stato chi ha finto una prova microfono “sa, sa, situescion…” chi l’ha detto subito prima di esibirsi, chi all’interno del discorso.
E’ vero: orami siamo attaccati a sciocchezze come queste per riuscire a trovare interesse in una kermesse che ha perso molto del suo smalto. Deprime anche che i frequentatori del Festival siano così cinici e mentalmente poco aperti, da fischiare e insultare i gay e le trans che sabato hanno protestato davanti all’Ariston. “Voi ci fischiate, ma ricordate che anche vostro figlio potrebbe essere transessuale”: gli esponenti del mondo glbt hanno cercato di far riflettere gli spettatori presenti, ai quali però, interessava soltanto riuscire a vedere da vicino uno dei “big” approdati nella cittadina ligure. La notorietà dell’attimo è forse l’unico impegno politico dell’italiano medio?

E' FINITA LA SITUESCION - sanremo pippo mike - Gay.it

Comunque, la piccola rivincita ce l’abbiamo avuta con il Mago Forest, che è riuscito a schioccare a Pippo Baudo un bel bacio (scandalo: bacio gay a Sanremo!). Una piccola performance che ci riscatta da quella assolutamente “femminista” del comico toscano Giorgio Panariello, penalizzata peraltro da una gaffe del regista Gino Landi che ha inquadrato il gobbo nel bel mezzo dell’intervento. Panariello ha giocato molto sui riferimenti sessuali e ha poi attaccato pesantemente il mondo dell’editoria e della televisione, che sfrutta a suo piacimento l’immagine femminile.
“Pippo non mi toccare per l’amor di Dio – ha ironizzato il comico – Né per scherzo né per burla accanto a Panariello non ci vogliamo nulla. L’altro anno chi ti toccava davanti, chi di dietro. Quest’anno pomiciate. Ma poi dico, hai avuto Carla Bruni e Sharon Stone e ti vai a pomiciare la Littizzetto. Hai trasformato il festival in Sodoma e Gomorra”.
Non vengono risparmiati nemmeno i vertici della televisione di Stato: “Pare che Del Noce e Saccà abbiamo preso a Sanremo una matrimoniale. Qui non si sa per quale motivo, ma c’è un’atmosfera troppo libidinosa”. Sull’esclusione della Bugatty dal Dopofestival: “E’ stato il transessuale a dire: ‘ma cosa ci vengo a fare qui? E’ un’atmosfera troppo pesante per me'”.
Deprimente.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Bari, il sindaco Decaro unisce civilmente due vigilesse in alta uniforme: "Solo l'amore conta" - Bari il sindaco Decaro unisce civilmente due vigilesse in alta uniforme - Gay.it

Bari, il sindaco Decaro unisce civilmente due vigilesse in alta uniforme: “Solo l’amore conta”

News - Redazione 24.5.24
©AFP

Meryl Streep è nessunə e tuttə noi

Cinema - Riccardo Conte 20.5.24
BigMama date estive

BigMama parte per il “Pride Tour”: tutte le date per un’estate nel segno dell’orgoglio

Musica - Emanuele Corbo 24.5.24
triptorelina-famiglie-incatenate-sede-aifa

Triptorelina, le famiglie si incatenano sotto la sede dell’AIFA per protestare il tavolo tecnico e la sua composizione

News - Francesca Di Feo 24.5.24
Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm - Block Pass - Gay.it

Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm

Cinema - Federico Boni 17.5.24
Mahmood: "Sono stato un ragazzino cicciotello per niente cool, ma più libero e sicuro di chi sono oggi"

Mahmood: “Sono stato un ragazzino cicciotello per niente cool, ma più libero e sicuro di chi sono oggi”

Musica - Emanuele Corbo 22.5.24

Leggere fa bene

trans-visibility-night-star-t-2024

Torino ospita la quarta edizione di Star.T: una notte dedicata alla visibilità trans per celebrare storie, talenti e memoria

Culture - Francesca Di Feo 15.3.24
Lizzo commenta l'ipotesi del ritiro dalle scene

Lizzo torna sui social dopo l’ipotesi del ritiro: “Continuerò a essere me stessa”

Musica - Emanuele Corbo 3.4.24
Federico Massaro, Grande Fratello

Grande Fratello, il percorso di Federico Massaro dopo l’uscita di Vittorio Menozzi

Culture - Luca Diana 27.2.24
Sanremo 2024: Viva sempre, Loredana! È prima nella classifica della sala stampa - Sessp 28 - Gay.it

Sanremo 2024: Viva sempre, Loredana! È prima nella classifica della sala stampa

Musica - Federico Colombo 7.2.24
Maria Grazia Cucinotta: "Bisognerebbe crescere i bambini liberi di vedere l'amore in ogni sua forma" - Maria Grazia Cucin 1 - Gay.it

Maria Grazia Cucinotta: “Bisognerebbe crescere i bambini liberi di vedere l’amore in ogni sua forma”

Culture - Federico Boni 17.4.24
Spotify Wrapped 2023, ecco i brani, i dischi e gli artisti più ascoltati in Italia e nel mondo - Spotify Wrapped 2023 - Gay.it

Spotify Wrapped 2023, ecco i brani, i dischi e gli artisti più ascoltati in Italia e nel mondo

Musica - Redazione 29.11.23
ELODIE IN VALENTINO

Orgogliosamente e meravigliosamente libera, si chiama Elodie e si legge popstar

Musica - Federico Boni 28.11.23
Angelina Mango, per il New York Times potrebbe essere lei la prossima superstar italiana nel mondo

Angelina Mango spoilera il nuovo singolo, e il New York Times la celebra dopo l’Eurovision: “È la prossima popstar internazionale?”

Musica - Emanuele Corbo 15.5.24