Elizabeth, la regina del bisesso

Il debole film di Shekhar Kapur ci presenta una Elisabetta I bisessuale e possessiva, interpretata esemplarmente dall’ormai divina Cate Blanchett. Si salvano costumi e scenografie ma il resto è fuffa.

Elizabeth, la regina del bisesso - elizabethBASE - Gay.it
3 min. di lettura

Elizabeth, la regina del bisesso - elizabethF1 - Gay.it

Ohibò, questa ci mancava. Che Elisabetta I, la leggendaria ‘Regina Vergine’, una delle più longeve della storia – morì a 70 anni, un’età insolita per quei tempi –  fosse bisessuale, onestamente, non lo sapevamo. È l’intrigante ipotesi che avanza senza mezzi termini il regista indiano Shekhar Kapur di ‘Elizabeth: The Golden Age’ sfarzoso ma non troppo seguito di quel capitolo primo del ’98 che valse sei nomination all’Oscar tra cui quella alla protagonista femminile: sempre lei, la diafana e inafferrabile Cate Blanchett – possiamo scommettere che farà il bis – nel ruolo della ‘buona regina Bess’, nome con cui si faceva anche chiamare, lo stesso della fidata bionda dama di compagnia (Abbie Cornish, curiosamente simile a Nicole Kidman). 

Il rapporto complice tra le due donne è tratteggiato come una profonda amicizia sensuale: Bess l’aiuta a lavarsi nella vasca, scambia con lei dialoghi amorosi, si emoziona palpitante allo sfioramento dell’amata sovrana. Quando la relazione viene incrinata dal trasporto per il fascinoso Walter Raleigh, avventuriero piratesco (un Clive Owen assai magnetico), il triangolo comprometterà l’equilibrio anche psicologico della regina a causa di un ‘doppio’ tradimento della fedele Bess.
A parte gli elaborati costumi – gonne multistrato di pizzo, preziosi a valanga, gorgières da mille e una notte – e le sontuose scenografie (Oscar?) questo ‘Elizabeth 2’ non appassiona molto anche perché sorvola troppo velocemente su alcune questioni chiave della storia elisabettiana a metà del cinquecento (ricordiamo il fiorire

Elizabeth, la regina del bisesso - elizabethF2 - Gay.it

artistico di pezzi d’artiglieria pesante quali Shakespeare e Marlowe): innanzitutto la leggendaria battaglia dell’Invincibile Armata in difesa dell’esercito spagnolo intenzionata ad invadere l’Inghilterra è risolta in un battibaleno utilizzando addirittura inquadrature di un altro film, il celebre ‘La figlia di Ryan’ di David Lean; l’esercito spagnolo è tratteggiato come un manipolo di infidi invasori a dir poco beceri; il complotto a colpi di missive ad opera di Maria Stuart (la brava Samantha Morton, purtroppo compressa in un ruolo troppo piccolo) è semplificato in poche scene non significative. 

Funziona invece la prima mezz’ora di film, in cui viene introdotto il personaggio chiave del consigliere di corte Francis Walsingham (Geoffrey Rush, sempre ok), che traduce in linguaggio pratico le intenzioni dei vari ospiti in arrivo da mezzo mondo.
Aver assegnato la regia a un orientale è indubbiamente un errore, e

Elizabeth, la regina del bisesso - elizabethF3 - Gay.it

il risultato è un’hollywoodianata con cadute melò – il patetico ballo di Bess con Raleigh su ordini della regina – il cui perno è l’ottima Blanchett che però resta quasi isolata in un ruolo che non le conferisce tutta la maestosa autorità che meriterebbe.
Certo, il tocco bisex rende la storia più piccantella ma occhio: che il casato dei Tudor venga semplificato come una famigliola in bisboccia perenne e con uno stuolo di damine starnazzanti intorno è semplicemente ridicolo.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm - Block Pass - Gay.it

Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm

Cinema - Federico Boni 17.5.24
parma pride 2024 intervista

Intervista a Parma Pride 2024: “Nutriamo l’amore! Le unioni civili sono un ripiego”

News - Gio Arcuri 14.5.24
Sergio Mattarella 17 maggio giornata internazionale contro omofobia transfobia bifobia

17 maggio, Mattarella contro l’omobitransfobia: “Non è possibile accettare di rassegnarsi alla brutalità”

News - Redazione 17.5.24
Andrew Scott per Quinn (2024)

Andrew Scott presta la voce ad un’app di racconti erotici

Culture - Redazione Milano 16.5.24
Sara Drago

Sara Drago: “La realtà è piena di diversità, sarebbe bellissimo interpretare un uomo” – intervista

Cinema - Luca Diana 11.5.24
Francesco Cicconetti, l'Università di Urbino gli riconosce l'identità di genere anche sul diploma - Francesco Cicconetti - Gay.it

Francesco Cicconetti, l’Università di Urbino gli riconosce l’identità di genere anche sul diploma

News - Redazione 17.5.24

Leggere fa bene

Andrew Scott spiega perché non bisognerebbe più usare il termine “apertamente gay” (VIDEO) - 056 S 01960 - Gay.it

Andrew Scott spiega perché non bisognerebbe più usare il termine “apertamente gay” (VIDEO)

Cinema - Redazione 9.1.24
"How to have sex", l’esordio di Molly Manning Walker: il mondo ci vuole espertə come adulti e inconsapevoli come bambini - Matteo B Bianchi 1 - Gay.it

“How to have sex”, l’esordio di Molly Manning Walker: il mondo ci vuole espertə come adulti e inconsapevoli come bambini

Cinema - Federico Colombo 17.4.24
Il Festival del Cinema Spagnolo di Roma celebra la Giornata contro l'Omobitransfobia con 3 film queer - On the Go prime immagini dal nuovo film con Omar Ayuso - Gay.it

Il Festival del Cinema Spagnolo di Roma celebra la Giornata contro l’Omobitransfobia con 3 film queer

Cinema - Redazione 10.5.24
Sing Sing, primo trailer del nuovo film di Colman Domingo (che punta agli Oscar 2025) - Sing Sing primo trailer del nuovo film di Colman Domingo - Gay.it

Sing Sing, primo trailer del nuovo film di Colman Domingo (che punta agli Oscar 2025)

Cinema - Redazione 7.3.24
Lessons in Tolerance, la prima commedia ucraina contro l'omofobia esce al cinema tra plausi e proteste - Lessons in Tolerance film - Gay.it

Lessons in Tolerance, la prima commedia ucraina contro l’omofobia esce al cinema tra plausi e proteste

Cinema - Federico Boni 28.2.24
Love Lies Bleeding, primo trailer del film con Kristen Stewart che si innamora di una bodybuilder - Love Lies Bleeding primo trailer del film queer con Kristen Stewart che si innamora di una bodybuilder - Gay.it

Love Lies Bleeding, primo trailer del film con Kristen Stewart che si innamora di una bodybuilder

Cinema - Redazione 20.12.23
The People's Joker (2024)

Joker transgender è reale! Guarda il trailer della rivoluzionaria parodia di Vera Drew, VIDEO

Cinema - Redazione Milano 7.3.24
I film LGBTQIA+ della settimana 22/28 gennaio tra tv generalista e streaming - film lgbtqia gennaio 2024 - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 22/28 gennaio tra tv generalista e streaming

Cinema - Federico Boni 22.1.24