Imma Battaglia dopo il coming out di Eva Grimaldi: “Infangata dall’odio, ho paura ad uscire di casa”

Ospite di TvTalk, Imma Battaglia parla dell'odio web che l'ha travolta dopo il coming out di Eva Grimaldi.

Imma Battaglia dopo il coming out di Eva Grimaldi: "Infangata dall'odio, ho paura ad uscire di casa" - eva - Gay.it
3 min. di lettura

Ospite di Tv Talk, trasmissione del sabato pomeriggio di Rai 3, Imma Battaglia è tornata a parlare del proprio coming out televisivo all’Isola dei Famosi, con la storia d’amore con Eva Grimaldi resa pubblica dopo anni e anni di rumor mai confermati.

Una settimana in Honduras da ‘ospite’, quella vissuta dall’ex presidente del Mario Mieli, che le ha regalato indubbia notorietà ma anche tanto, tantissimo fango. Gli hater si sono accaniti su Imma e sulla sua storia con Eva, a tal punto da spaventare la Battaglia.

Trovo che in queste cosiddette trasmissioni pop si colpisce un pubblico, che poi è quello che mi ha infangato di violenza, di accuse terribili. Nella mia vita ho lottato tantissimo, ma quello che sto subendo adesso non l’avevo mai subito. Vi confesso che per la prima volta nella mia vita ho paura ad uscire di casa. Non mi era mai accaduto di avere questo sentimento. I pazzi sono pazzi e gli haters spaventano‘.

Imma Battaglia dopo il coming out di Eva Grimaldi: "Infangata dall'odio, ho paura ad uscire di casa" - eva grimaldi imma battaglia - Gay.it

Un vero e proprio sfogo a mo’ di denuncia, quello di Imma, che sulla propria pagina Facebook, l’8 marzo scorso, aveva così rilanciato.

In questo #frullatoremediatico in cui milioni di emozioni mi hanno travolta, vorrei raccontarvi quello che sento… credo sia giusto, visti i tanti #insulti piovuti sulla mia pagina e le accuse di macchinazione e strumentalizzazione che mi hanno raggiunta. Chiunque abbia conosciuto me ed #Eva, sa bene che non ci siamo mai nascoste. Eva ha deciso di partecipare ad un reality, consapevole che la sua vita venisse scandagliata e mostrata a tutti. Ne ha parlato con me e con le nostre amiche e ufficio stampa, Carla e Roberta, prima di partire. Ha chiesto il nostro sostegno e noi glielo abbiamo dato. Questo sostegno si è tradotto da parte mia nell’accettare di raggiungerla in Honduras SENZA ALCUN COMPENSO, se non un rimborso spese per un impegno disdetto (come ogni anno, sarei partita con la famiglia e i nipoti per la montagna). Con questa consapevolezza, prima della partenza di Eva e in accordo con il nostro Ufficio Stampa, abbiamo scattato delle foto che potessero rappresentare dignitosamente il nostro amore, evitando deturpazioni e sciacallaggi. Delle foto scattate appena 5 giorni prima della partenza, che sarebbero rimaste lì fino a quando Eva non avesse ritenuto opportuno parlare del suo privato.
Anche per queste foto, NON C’É STATO ALCUN COMPENSO. Tutto ciò che sta girando in rete é COMPLETAMENTE FALSO e denunciabile per diffamazione. Essendo in piene dinamiche di REALITY, nulla potevamo controllare in termini di programmazione e pubblicazione. Ma proprio in questa giornata storica dell’8 marzo, non lascerò che una gioia così grande sia offuscata da tanto fango, rispetto alle emozioni ed alla felicità di una naturale, semplice e serena storia d’amore. Tutto il resto è noia e chiacchiere da bar. Viva le donne e grazie a tutte quelle persone che di contro ci hanno sostenuto, compreso e condiviso la nostra intenzione.
Coming out pilotato? NO! Coming out politico? SI! Mai come in questo caso, le immagini di una DONNA ITALIANA DELLO SPETTACOLO che dichiara la propria relazione omosessuale in un #REALITY, sono uno straordinario e coraggioso GESTO POLITICO e non di MERO GOSSIP. E quindi… GRAZIE EVA. Grazie a tutte le #DONNE e gli #UOMINI che ci sostengono!‘.

E che gli hater, col cuore, vadano pure a farsi benedire. Nell’attesa lunedì, qua su Gay.it, dell’intervista in esclusiva ad Imma da parte del nostro Alessio Poeta.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
impermanent 12.3.17 - 9:23

Questa rimbambita, prima svende la propria dignità a favore della carriera e poi si lamenta se il suo pubblico si sente tradito e preso in giro? Avrà pianificato la dichiarazione da chissà da quanto, protetta da qualche contratto milionario pagato dagli altrettanto tonti italiani, pensandolo come un grande passo nella sua carriera. Hahaha! Fessa e tonta, esattamente come chi segue questa gentaglia.

Avatar
luca 12.3.17 - 5:33

Chissà se adesso la cara e dolce Imma sperimenterà la stessa sensazione che avemmo io e il mio compagno quando fummo aggrediti in pieno giorno da un fascista di merda e lei arrivo col suo motorino solo dopo un'ora per dirci mi dispiace ed andarsene subito dopo e aver dato il mio nome e cognome ai giornalisti di repubblica che poi il giorno dopo scrissero sul loro giornalino di cacca che io e il mio compagno ci stavamo scambiando effusioni quando siamo stati aggrediti...ebbene//io e il mio compagno viviamo insieme da anni e non abbiamo alcun bisogno di andare da palombini per "scambiarci effusioni"... stavamo infatti mangiando un gelato prima di partecipare ad una riunione di lavoro che si teneva lontano da li...ma i giornali scrissero tutt'altra cosa e quando lo dissi a lei....beh..sparita nel nulla..nessun consiglio...nulla di nulla...ecco...ora proverà la stessa cosa

Avatar
Giovanni Di Colere 11.3.17 - 21:29

La Grimaldi è stata un simbolo della sessualità del maschio italico ora rode che si dichiari gay. E ce ne sono molte di omosessuali nascoste nello spettacolo. Il dramma sarebbe se avvenisse anche con gli uomini attori presentatori cantanti scrittori calciatori commentatori sportivi registi insomma sono tutti terrorizzati. Gli crolla il mondo che vorrebbero.

    Avatar
    Egemonia 11.3.17 - 21:50

    Infatti mi sono sempre chiesto come sia possibile che l'unica donna "famosa" apertamente gay in Italia sia stata sempre e solo la Concia, e come sia possibile che molti altri, chiaramente gay, facciano carte false pur di dimostrare di essere in una relazione eterosessuale... Nel senso che, se nemmeno i VIP possono permettersi di vivere la loro vita gay felicemente, immaginiamo i comuni mortali...

      Avatar
      impermanent 12.3.17 - 9:18

      Far coincidere vita privata e vita pubblica di un "vip" non ha alcun senso. E' tutto ponderato: apparizioni in pubblico, notizie da dare nei momenti di stanca per attirare l'attenzione e rinnovare l'interesse verso il personaggio, ecc... La"signora" in questione ha aspettato anni per vendere la sua dignità a favore del soldo. Pensa sia un caso che lo abbia rivelato durante una trasmissione commerciale? Noi "comuni mortali" possiamo appunto tutto quello che loro non possono, per le costruzioni commerciali implicate dalla loro carriera e immagine. Lei è libero di fare quello che vuole, anche "vivere la vita gay felicemente" qualsiasi cosa voglia dire.

        Avatar
        Egemonia 12.3.17 - 19:43

        Si però se Vendola fa un figlio con la GPA, può andarsene dall'Italia e vivere comunque una vita pacifica, se lo faccio io che lavoro alle poste, mi lincerebbero in massa, e non avrei la possibilità di scappare o cambiare vita, nemmeno di proteggermi o rimanere su un piedistallo rispetto alla società borghese omofoba, con cui mi devo confrontare ogni giorno per poter sopravvivere economicamente, realtà da cui VIP e politici possono tenersi fuori comodamente. Poi non penso che fare coming out, in qualsivoglia trasmissione, sia assimilabile con lo svendere la propria dignità. Secondo me, pilotato o meno, ha fatto bene e ha dato prova di coraggio. Meglio di rimanere nascosti/e per sempre e far finta di essere eterosessuali per paura.

          Avatar
          impermanent 12.3.17 - 22:50

          Se mette in dubbio che sia pilotato, non c'è nulla di cui parlare. In ogni caso "coraggio" è l'ultima cosa che ha avuto la donna in questione. Direi soldi e notorietà, ma il risultato non cambia.

Avatar
Egemonia 11.3.17 - 17:50

Ho un dubbio amletico da qualche anno.. Perchè le persone famose lasciano pagine di social network aperte a tutti i coglioni del mondo che vogliono insultarli e scrivere in massa tutto l'odio e l'invidia che gli passa in testa??? Perchè i VIP non iniziano a chiudere queste pagine o almeno bloccare la possibilità di lasciare commenti?... Da quasi 5 anni, su internet il numero di haters è cresciuto esponenzialmente... In un paese come il nostro, dilaniato dalla crisi, e impregnato di cattolicesimo e sessismo, sarebbe meglio ritirarsi da internet o privatizzare accounts e commenti per evitare il contatto con queste orde di pazzi INCONTROLLATI (sì, perchè non esiste nemmeno un moderatore dei commenti).

    Avatar
    impermanent 12.3.17 - 22:47

    Le "persone famose" lo fanno sempre per lo stesso motivo: pubblicità. Basta che se ne parli, nel bene e nel male. Interessante l'idea di controllare i web dementi. Quello si, sarebbe socialmente utile.

Trending

Celeste e Giulio nuova coppia di campioni di 100% Italia - Celeste e Giulio nuova coppia di campioni di 100 Italia foto - Gay.it

Celeste e Giulio nuova coppia di campioni di 100% Italia

Culture - Redazione 5.3.24
Rooy Charlie Lana

Vergognarsi e spogliarsi lo stesso: intervista con Rooy Charlie Lana, tra desiderio e non binarismo

Culture - Riccardo Conte 29.2.24
Douglas Carolo (foto TikTok di Carolo), Michele Caglioni (foto Instagram Caglioni), Andrea Bossi (foto TikTok)

Cosa c’era nel cellulare di Andrea Bossi, e peché Douglas Carolo e Michele Caglioni l’avrebbero distrutto?

News - Redazione Milano 4.3.24
Rocco Casalino, insulti omofobi dal ras degli ambulanti Augusto Proietti: "Fr*cio miserabile" (VIDEO) - Il Portavoce di Rocco Casalino 2 - Gay.it

Rocco Casalino, insulti omofobi dal ras degli ambulanti Augusto Proietti: “Fr*cio miserabile” (VIDEO)

News - Redazione 4.3.24
Ragazzo marocchino gay trovato morto in casa di accoglienza dopo respinta della domanda di asilo

Respinta richiesta di accoglienza per omosessualità, ragazzo marocchino trovato morto

News - Redazione Milano 4.3.24
I film LGBTQIA+ della settimana 4 marzo/10 marzo tra tv generalista e streaming - Film queer - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 4 marzo/10 marzo tra tv generalista e streaming

Culture - Federico Boni 4.3.24

Hai già letto
queste storie?

alfonso signorini fluid

Alfonso Signorini ha sofferto d’amore con le donne

News - Redazione Milano 26.11.23
Jonathan Bailey ha capito di essere gay “all’età di 11 anni” - Jonathan Bailey - Gay.it

Jonathan Bailey ha capito di essere gay “all’età di 11 anni”

Culture - Redazione 24.11.23
RuPaul non crede nella monogamia tra uomini. E attacca Madonna: "Mi diede dell'eunuco, per lei ero inutile" - RuPaul - Gay.it

RuPaul non crede nella monogamia tra uomini. E attacca Madonna: “Mi diede dell’eunuco, per lei ero inutile”

Culture - Federico Boni 5.3.24
“Specchio specchio delle mie brame…”, la Christmas Edition dei sexy selfie vip. La gallery social - Specchio specchio delle mie brame - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame…”, la Christmas Edition dei sexy selfie vip. La gallery social

Corpi - Redazione 22.12.23
ILARY BLASI IN 'UNICA' (NETFLIX)

Per sempre dalla tua parte, Ilary

Culture - Riccardo Conte 28.11.23
“Specchio specchio delle mie brame…”, la prima sexy gallery social vip del 2024 - Boni inizio 2024 - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame…”, la prima sexy gallery social vip del 2024

Culture - Redazione 9.1.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Evans, Keoghan, Bailey e altri - Specchio 8 - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Evans, Keoghan, Bailey e altri

Culture - Redazione 23.2.24
fedez luis sal chiara ferragni fabrizio corona

“Fedez ha una relazione con Luis Sal”, a processo per diffamazione Alessandro Rosica: “Ha offeso la reputazione del rapper”

News - Redazione 19.2.24