Israele: intervista senza veli ad ambasciatore gay

"Il solo ambasciatore apertamente gay in Israele" si racconta senza veli in una intervista verità apparsa oggi sulla edizione elettronica del grande quotidiano israeliano Yediot Ahronot.

Israele: intervista senza veli ad ambasciatore gay - CarstenDamsgaard - Gay.it
2 min. di lettura

GERUSALEMME – “Il solo ambasciatore apertamente gay in Israele” si racconta senza veli in una intervista verità apparsa oggi sulla edizione elettronica del grande quotidiano israeliano Yediot Ahronot.
Il giornalista Ronen Tal inizia l’articolo dal racconto fatto dall’ambasciatore Carsten Damsgaard del suo primo incontro con il suo compagno Esben Karmak, durante un party a Copenaghen. “Ho visto un uomo molto attraente, abbiamo iniziato a parlare, e abbiamo subito capito che succedeva qualcosa”. “I nostri mondi interni erano identici. Leggevamo gli stessi libri, guardavamo gli stessi film, usavamo parole simili”: “siamo andati a letto insieme già la prima notte” ha raccontato l’ambasciatore, precisando però “di non raccomandare a tutti di fare sesso fin dalla prima notte”. “Nel nostro caso però era la cosa giusta da fare: da allora – ha detto Damsgaard – siamo stati sempre insieme”.
Negli ultimi dieci anni, afferma Yediot Ahronot, gli omosessuali “hanno scoperto la carriera diplomatica”: “gli spostamenti frequenti, la necessità di ricominciare ogni pochi anni in un ambiente straniero, sono più agevoli da gestire per una coppia senza figli” rileva il giornale israeliano.
La liberale Danimarca prevede da anni il matrimonio per le coppie gay. Damsgaard e Karmak sono stati la prima coppia gay ufficialmente registrata nel servizio diplomatico danese, scrive Yediot. Karmak, 38 anni, beneficia quindi degli stessi diritti e vantaggi che può avere la moglie, o il marito, di un diplomatico all’estero. “Da questo punto di vista la vita in Israele si è rivelata molto più facile di quanto prevedessi: Esben è stato invitato alla cerimonia delle presentazione delle credenziali al presidente, e ha ottenuto lo statuto diplomatico due giorni dopo il nostro arrivo qui”, ha precisato l’ambasciatore danese. Da allora “mi accompagna a tutte le cene noiose, come fanno le mogli degli altri ambasciatori”: “ma – ha detto Damsgaard -ha la sua vita, ha una laurea e lavora per una business-school di Copenaghen”. “Non mi aspetto certo che si occupi dei fiori, o di dove fare sedere gli invitati a tavola, o ancora della preparazione dei pasti: quando abbiamo ospiti – ha aggiunto – organizziamo tutto insieme”. Karmak, ha spiegato il legato danese, “non vuole essere presentato dai giornali come ‘la mogliè dell’ ambasciatore”.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Kamala Harris Brat

Perché Kamala Harris è una brat, cosa significa e quali star l’hanno già acclamata

News - Mandalina Di Biase 23.7.24
Pestaggio Roma Coppia Gay - La difesa dei 4 presunti aggressori smentisce l'omofobia "Non sapevamo fossero gay"

Pestaggio coppia gay a Roma, gli aggressori “Non abbiamo usato insulti omofobi”

News - Redazione 22.7.24
Roma Pestaggio Coppia Gay Siti In

“Guarda sti fr*c*” non è omofobia? Sit-in mercoledì 24 e polemiche sul pestaggio alla coppia gay di Roma, dopo che gli indagati respingono l’accusa

News - Redazione 22.7.24
Chi era Goliarda Sapienza? - Matteo B Bianchi9 - Gay.it

Chi era Goliarda Sapienza?

Culture - Federico Colombo 10.7.24
La nuova Forza Italia "liberal" voluta dai Berlusconi vuole dividere la comunità LGB da quella T?

Forza Italia vuole dividere la comunità LGBIAQ dalla comunità T, ma noi “Insieme siamo partite, insieme torneremo”

News - Giuliano Federico 22.7.24
Claudia Pandolfi Giffoni

Claudia Pandolfi in lacrime a Giffoni per “Il ragazzo dai pantaloni rosa”: “Sento la responsabilità di questo film”

Cinema - Emanuele Corbo 23.7.24

I nostri contenuti
sono diversi

Dawah Man Israele Palestina Gayy

‘La Palestina non vincerà per colpa dei gay’, la tesi del predicatore islamico Dawah Man

News - Redazione Milano 25.3.24
striscia di gaza

Governo Netanyahu e Hamas sono entrambi estremisti: cessate il fuoco sulla Striscia di Gaza

News - Lorenzo Ottanelli 11.3.24
Tel Avviv Pride 2024 cancellato

Tel Aviv cancella la Pride Parade 2024. Motivazioni di lutto o semplicemente politiche?

News - Lorenzo Ottanelli 10.5.24
Bandiere LGBT ebraiche al Pride

Pride spaccato dalla polarizzazione: le comunità ebraiche non partecipano alle parate di Roma, Torino e Bergamo perché “c’è una caccia al carro di Israele”

News - Giuliano Federico 15.6.24
Daniele Priori GayLib Intervista

Essere LGBTI di destra, l’inadeguatezza dell’attuale Forza Italia, l’appello a Marina Berlusconi e i liberali italiani: parla Daniele Priori di GayLib

News - Redazione Milano 10.7.24
Keshet Italia - Milano Pride 2023 - Gay.it - fonte immagine originale: Facebook (edit)

Se questo è un Pride. Senza organizzazioni ebraiche queer, che non partecipano per timore di aggressioni. Intervista a Raffaele Sabbadini presidente Keshet Italia

Culture - Giuliano Federico 29.6.24
Eurovision 2024 Eden Golan October Rain

Boicottare Eurovision 2024 e la partecipazione di Israele? “October rain” di Eden Golan va esclusa?

Musica - Redazione Milano 27.2.24
Toronto Pride 2024 interrotto per Proteste Pro Palestina

Toronto Pride cancellato dopo le proteste di manifestanti pro-Palestina

Culture - Giuliano Federico 2.7.24