“Finocchio maledetto la pagherai”: insulti e minacce di morte su Facebook, ma per il giudice il profilo è un fake

È stata assolta la persona indagata per aver insultato pesantemente un albergatore spezzino.

"Finocchio maledetto la pagherai": insulti e minacce di morte su Facebook, ma per il giudice il profilo è un fake - facebook 1 - Gay.it
2 min. di lettura

Insulti omofobi e minacce online, indirizzati al gestore di un albergo spezzino che non ha mai nascosto la propria omosessualità. L’autore delle offese ha utilizzato Facebook per colpirlo e l’ha fatto spacciandosi per un’altra persona, per questo gli inquirenti non sono riusciti a verificare chi ci fosse dietro il falso profilo.

Il rapporto di Facebook con gli investigatori italiani è da tempo lacunoso ed episodi come questo rischiano sempre più spesso di rimanere impunti. A finire nel mirino della Procura era stato Stefano Bozzato, 31 anni, al quale era stato intestato un profilo Facebook, con tanto di foto e particolari sulla sua vita, ma che è poi risultato essere falso.

Dalla pagina incriminata partono insulti e minacce rivolte al gestore alberghiero ligure: “Facciamo una gara? Vince chi brucia più alberghi in una settimana, punteggio doppio se il proprietario è dentro, vere e proprie minacce di morte, corredate da insulti omofobi come maledetto finocchio.

Dai riscontri eseguiti dalla polizia postale erano emersi alcuni indizi a carico di Bozzato, il sospetto è venuto in quanto l’uomo non ha mai presentato una denuncia per furto d’identità, e questo nonostante l’uomo fosse a conoscenza dell’indagine a suo carico. Insomma, erano in tanti a essere convinti che ci fosse proprio lui dietro gli insulti omofobi pubblicati su Facebook, soprattutto dopo che la Procura aveva deciso di rinviarlo a giudizio.

"Finocchio maledetto la pagherai": insulti e minacce di morte su Facebook, ma per il giudice il profilo è un fake - facebook - Gay.it

Ieri però il tribunale della Spezia lo ha assolto ritenendolo estraneo alla vicenda. Il giudice Marinella Acerbi depositerà le motivazioni della sentenza fra trenta giorni ma è probabile che abbia accolto la tesi sostenuta dal legale dell’imputato, la cui discussione è ruotata attorno a un punto ben preciso: non ci sarebbe stata certezza che quel profilo fosse stato aperto proprio da Bozzato perché gli accertamenti eseguiti dalla polizia postale sono stati insufficienti e non hanno fornito riscontri sull’indirizzo Ip utilizzato per collegarsi al social network.

Le forze dell’ordine si sono trovate altre volte di fronte a questo problema, soprattutto in mancanza di una legislazione chiara sulle responsabilità dei social network in materia penale.  Facebook Italia raramente risponde alle richieste degli investigatori italiani, diversamente da quanto accade per gli uffici di Zuckerberg a Menlo Park, in California. Per molti tribunali diventa quindi impossibile stabilire con assoluta certezza chi utilizza un profilo Facebook per scopi fraudolenti.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Egemonia 21.4.17 - 14:00

Un'anarchia legalizzata in pratica...

Trending

Andrew Scott per Quinn (2024)

Andrew Scott presta la voce ad un’app di racconti erotici

Culture - Redazione Milano 16.5.24
Sergio Mattarella 17 maggio giornata internazionale contro omofobia transfobia bifobia

17 maggio, Mattarella contro l’omobitransfobia: “Non è possibile accettare di rassegnarsi alla brutalità”

News - Redazione 17.5.24
HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24
Parigi 2024, le drag queen Minima Gesté, Miss Martini e Nicky Doll sfilano con la torcia olimpica - Parigi 2024 le drag Minima Geste Miss Martini e Nicky Doll sfilano con la torcia olimpica - Gay.it

Parigi 2024, le drag queen Minima Gesté, Miss Martini e Nicky Doll sfilano con la torcia olimpica

Corpi - Redazione 16.5.24
Rainbow Map 2024, l'Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT - rainbowmap - Gay.it

Rainbow Map 2024, l’Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT

News - Federico Boni 15.5.24
Il masturbatore nella versione standard LELO F1S V3

Recensione di LELO F1S™ V3: il masturbatore per persone pene-dotate che usa le onde sonore e l’intelligenza artificiale

Corpi - Gio Arcuri 10.4.24

Hai già letto
queste storie?

x-politiche-deadnaming-misgendering

X reintroduce le politiche di moderazione contro deadnaming e misgendering

News - Francesca Di Feo 6.3.24
Chiara Ferragni con il volto martoriato nel post con cui Profit Ways ha pagato Meta per sponsorizzare le criptovalute

Il volto martoriato di Chiara Ferragni in un violento post Instagram

News - Redazione Milano 8.1.24
metoogarcons-violenza-sugli-uomini

#MeTooGarçons e le violenze subite dagli uomini: “Un tema molto nascosto nella comunità LGBTIQ+”

Corpi - Francesca Di Feo 26.3.24
Ethan Alexander, il prete gay, palestrato e tatuato diventato virale su Instagram (VIDEO) - Ethan Alexander - Gay.it

Ethan Alexander, il prete gay, palestrato e tatuato diventato virale su Instagram (VIDEO)

News - Redazione 21.3.24
india-pranshu-influencer-morto-suicida

Addio Pranshu, a 16 anni si è tolto la vita, ucciso dal cyberbullismo omobitransfobico

News - Francesca Di Feo 27.11.23
liguria pride 2024

Liguria Pride 2024: a Genova l’8 giugno

News - Redazione 23.1.24
Rey Sciutto, trionfatore di The Floor: "Cerco di promulgare una società più inclusiva, abbattendo stereotipi". L'intervista - Rey Sciutto cover - Gay.it

Rey Sciutto, trionfatore di The Floor: “Cerco di promulgare una società più inclusiva, abbattendo stereotipi”. L’intervista

Culture - Federico Boni 5.2.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Balducci, Marchisio, Martin e tanti altri - specchio - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Balducci, Marchisio, Martin e tanti altri

Culture - Redazione 11.3.24