Aggredito dal branco un anno fa, Thomas ora è vittima dell’omobitransfobia social

Ferma la condanna dell'amministrazione comunale di Cisterna di Latina: "La lotta al cyberbullismo e all’omobitransfobia prioritaria nella nostra azione politica".

ascolta:
0:00
-
0:00
thomas-insulti-social
Foto dall'account Instagram di Thomas
2 min. di lettura

Sorriso a trentadue denti e un entusiasmo che molti di noi riconoscono e condividono: Thomas, giovane transgender di 19 anni residente a Cisterna di Latina, ha scelto di condividere su Instagram l’inizio del suo percorso di affermazione di genere.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by ?Thom¿ (@inartewonder)

Invece di ricevere messaggi di sostegno e incoraggiamento, il post è però stato sommerso da un’ondata di insulti e commenti negativi, una vera e propria “shitstorm“, emblema dell’hate speech dilagante contro la comunità LGBTQIA+ nel nostro paese, perpetrato con una vigliaccheria amplificata dall’anonimato dei social network, di cui Thomas ha scelto di parlare in un video successivo.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by ?Thom¿ (@inartewonder)

La vicenda ha suscitato la pronta reazione dell’Amministrazione comunale di Cisterna di Latina, una delle poche realtà in Italia dove è stata istituita una delega specifica per i diritti LGBTQIA+ e il contrasto alle discriminazioni.

La vice sindaca e assessora Maria Innamorato, che ricopre tale delega, ha espresso una ferma condanna degli insulti rivolti a Thomas, sottolineando l’impegno dell’amministrazione nella lotta contro il cyberbullismo e l’omobitransfobia.

“L’amministrazione comunale considera la lotta al cyberbullismo e all’omobitransfobia prioritaria nella propria azione politica – commenta Innamorato alla stampa locale –  Siamo consapevoli di quanto le aggressioni verbali sui social network siano dannose e pericolose, e costituiscano un vero e proprio pericolo per la stabilità e la serenità delle persone coinvolte.

Abbiamo appreso dalla stampa degli insulti che alcuni utenti dei social hanno rivolto a un ragazzo trans di Cisterna, vogliamo esprimere la nostra più convinta solidarietà e vicinanza”.

Lo scorso anno, Thomas era stato già oggetto di offese – e persino di un’aggressione fisica – in strada, e le istituzioni avevano anche allora reagito con condanne ferme e coinvolgendo il giovane in iniziative contro la violenza di genere e il cyberbullismo.

Ma, come sottolineato dall’assessora Innamorato, è fondamentale che il sostegno alla comunità LGBTQIA+ si traduca in azioni concrete per un cambiamento effettivo.

“Oltre alla solidarietà, serve l’impegno di tutte le istituzioni e anche delle multinazionali che gestiscono i social affinché questi luoghi siano più civili e tranquilli, proteggendo tutti gli utenti che ne fanno parte. Ci sono stati casi drammatici di persone spinte al suicidio a causa degli attacchi e degli insulti ricevuti in rete, magari sotto anonimato. Non è una questione da sottovalutare”.

Tra policy di moderazione dei contenuti inadeguate, algoritmi dannosi e la mancanza di trasparenza e responsabilità da parte delle leadership, l’impatto sproporzionato del linguaggio d’odio sugli utenti LGBTQIA+ e altre comunità vulnerabili appare però ancora inarginabile – come evidenziato dal Social Media Index 2023 di GLAAD.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Rita Pavone: "Detesto tutte le ostentazioni che sviliscono l’amore, i sederi all’aria al Pride non mi piacciono" - Rita Pavone - Gay.it

Rita Pavone: “Detesto tutte le ostentazioni che sviliscono l’amore, i sederi all’aria al Pride non mi piacciono”

Musica - Redazione 11.7.24
Chi era Goliarda Sapienza? - Matteo B Bianchi9 - Gay.it

Chi era Goliarda Sapienza?

Culture - Federico Colombo 10.7.24
Arcobaleno Busca B&B discriminazione omofobia

“Non accettiamo omosessuali”: Cuneo, coppia gay rifiutata in un B&B, abbiamo telefonato, ecco cosa ci hanno detto

News - Giuliano Federico 10.7.24
Kylie Minogue, Bebe Rexha e Tove Lo

Kylie Minogue: il singolo ‘My Oh My’ con Bebe Rexha e Tove Lo è un “usato sicuro”, ma funziona – AUDIO

Musica - Emanuele Corbo 11.7.24
Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024 - queer lion story - Gay.it

Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024

Cinema - Federico Boni 12.7.24
Il matrimonio del mio migliore amico (1997)

Il tuo fruity boyfriend non ti salverà

Lifestyle - Riccardo Conte 12.7.24

Continua a leggere

stati-uniti-carolina-del-sud-terapie-affermative-minori

Triptorelina, prima di accedervi bisognerà sottoporsi a una terapia riparativa?

Corpi - Francesca Di Feo 17.4.24
Unione Europea Diritti Transgender

L’Unione Europea verso il riconoscimento del cambio di genere in tutti gli Stati membri

News - Francesca Di Feo 7.5.24
Perù, le persone trans, non binarie e intersessuali saranno ora classificate come “malate di mente” - Azul Rojas Marin - Gay.it

Perù, le persone trans, non binarie e intersessuali saranno ora classificate come “malate di mente”

News - Redazione 16.5.24
milano-transfobia-consiglio-comunale

Milano, transfobia in Consiglio Comunale da parte del consigliere Lega Samuele Piscina – LINGUAGGIO FORTE

News - Francesca Di Feo 4.3.24
ospedale-vizzolo-predabissi-violenza-sessuale

Così muore un ragazzo trans, dopo essere stato violentato in ospedale: indagini in corso

News - Redazione Milano 7.6.24
Nex Benedict

USA, Nex Benedict, sedicenne non binariǝ, muore dopo un’aggressione transfobica a scuola

News - Francesca Di Feo 21.2.24
giovani-transgender-careggi-genitori-lettera-europa

La disperata lettera all’Europa di 259 genitori di adolescenti transgender per fermare l’attacco del Governo Meloni al Careggi di Firenze

News - Francesca Di Feo 9.2.24
iraq-donne-trans (2)

Iraq, la strage silenziosa delle donne trans, uccise dai loro familiari per “onore”

Corpi - Francesca Di Feo 20.5.24