Malika: “Sono stata travisata. Voglio lottare per delle buone cause, in Panda o in Mercedes”

Intervistata dal Corriere della Sera per la polemica sulla Mercedes e sul bulldog, Malika è tornata a parlare.

Malika: "Sono stata travisata. Voglio lottare per delle buone cause, in Panda o in Mercedes" - Malika 1 - Gay.it
2 min. di lettura

“Ho fatto una scelta affrettata. Magari dovevo trovarmi prima un lavoro“. Sono queste che le parole che Malika Chalhy ha rilasciato in una nuova intervista, questa volta a Candida Morvillo sulle colonne de Il Corriere della Sera. La polemica sull’acquisto di una Mercedes Classe A con parte dei soldi raccolti per beneficenza si è alimentata nelle scorse ore, con l’indignazione social scattata per il bulldog da 2.500 euro che la ragazza, cacciata di casa perché lesbica, ha comprato sempre con gli stessi fondi.

La gogna me la prendo tutta, ma chi mi ci mette non è migliore di me. A 22 anni nessuno ha fatto uno sbaglio?”, ha confessato Malika alla giornalista, consapevole degli errori di comunicazione che hanno innescato la bufera sui media. Dalla bugia sui proprietari della macchina – in prima battuta, identificati come i genitori della fidanzata -, a quel “volevo togliermi uno sfizio” rivelato a Selvaggia Lucarelli, passando poi per il cane di razza francese come “bene di prima necessità”. Scivoloni non da poco, che non giustificano l’odio che la ragazza sta subendo online, ma che mettono in luce un’evidente mancanza di supporto nella gestione della popolarità improvvisa, per altro contaminata dal recente dramma familiare e dal possesso di una grande cifra di denaro.

Nel frattempo, sempre nello stesso articolo di Candida Morvillo, si viene a sapere che l’agente che la seguiva per gli impegni pubblici l’ha scaricata, ancor prima che il video di lei in Mercedes venisse pubblicato su Instagram. Amareggiato, profondamente deluso, aveva deciso di aiutarla gratuitamente in queste settimane, salvo fare un passo indietro dopo aver appreso della bugia sulla Classe A.

La stessa menzogna è stata raccontata anche nel Live Show condotto da Gabriele Parpiglia, che ha diffuso nelle scorse ore il video in cui Malika e la fidanzata rivelavano di non essere proprietarie dell’automobile. Duro il commento del giornalista ed autore tv, che su Instagram ha spiegato il motivo per cui ha deciso di pubblicare l’estratto dell’intervista video, sottolineando di non voler aver più nulla a che fare con Malika:

Lo devo fare per rispetto di chi non è stato rispettato da queste due ragazzin,e che in primis hanno preso per il c*lo me, guardandomi in faccia, sotto le telecamere in diretta, dinnanzi agli spettatori. Ecco, voi due ragazzine che avete mentito in TV e su altre mille cose grandi […] sporcate un mondo dal quale dovete stare lontane. […] Evita di smentire, sotto il tappeto non c’è solo la macchina. Mi auguro che i soldi donati e rimasti possano finire in un progetto dedicato al bene. Buona vita, lontano dalla mia.

Malika, dal canto suo, rivendica il ruolo di portavoce di chi subisce quotidianamente discriminazioni e violenze, rimanendo privo di possibilità concrete di azione:

Sono una ragazza che ha perso i punti di riferimento che qualcuno voleva mandare al Grande Fratello, ma ha detto no. Io voglio lottare per delle buone cause e, in Panda o in Mercedes, lo farò.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Arcobaleno Busca B&B discriminazione omofobia

“Non accettiamo omosessuali”: Cuneo, coppia gay rifiutata in un B&B, abbiamo telefonato, ecco cosa ci hanno detto

News - Giuliano Federico 10.7.24
B&B rifiuta coppia omosessuale a Busca in provincia di Cuneo

B&B di Busca che rifiuta omosessuali scovato da Gay.it: Booking.com non elimina l’annuncio, la titolare fornisce nuove versioni omofobe ai quotidiani

News - Giuliano Federico 16.7.24
spiagge gay italiane spiagge queer lgbtqia

Speciale Spiagge 2024: 100 spiagge gay in Italia da non perdere

Viaggi - Redazione 1.7.24
Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024 - queer lion story - Gay.it

Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024

Cinema - Federico Boni 12.7.24
tormentoni queer dal 2000 al 2023

Tormentoni queer, dal 2000 al 2023 le canzoni che hanno reso indimenticabili le nostre estati

Musica - Emanuele Corbo 15.7.24
Lorenzo Zurzolo Prisma La Storia

Lorenzo Zurzolo tra James Franco ne “Gli Squali”, e Martin Scorsese nel film di Julian Schnabel “La mano di Dante”

Cinema - Mandalina Di Biase 12.7.24

Continua a leggere

omofobia ragazzo giovane gay

Pontedera, 18enne cacciato di casa dopo il coming out: “Niente figli gay, vattene”

News - Francesca Di Feo 27.3.24
Alghero_Omofobia_condanna

Alghero, frasi omofobiche ignobili e persecuzioni a coppia gay: condannato a un anno e a pagare 20.000 euro

News - Francesca Di Feo 25.3.24
Cagliari, omofobia la sera del Pride: "Minacciato di morte con un coltello, preso a calci e pugni" (VIDEO) - Andrea Corona omofobia - Gay.it

Cagliari, omofobia la sera del Pride: “Minacciato di morte con un coltello, preso a calci e pugni” (VIDEO)

News - Redazione 1.7.24
Roberto Vannacci Paola Egonu Matteo Salvini

Vannacci sospeso dall’Esercito Italiano, Egonu lo querela, Salvini lo difende

News - Giuliano Federico 28.2.24
Lorenzo Gasperini, ex consigliere leghista condannato per diffamazione contro Arcigay Livorno - Arcigay Livorno - Gay.it

Lorenzo Gasperini, ex consigliere leghista condannato per diffamazione contro Arcigay Livorno

News - Redazione 8.3.24
Monsignor Cozzoli e il vicepresidente Cei in difesa di Papa Francesco: "Non è omofobo, si riferiva a preti gay con compartimenti scorretti" (VIDEO) - Monsignor Cozzoli - Gay.it

Monsignor Cozzoli e il vicepresidente Cei in difesa di Papa Francesco: “Non è omofobo, si riferiva a preti gay con compartimenti scorretti” (VIDEO)

News - Redazione 29.5.24
la-normalita-dell-amore

Il mio libro di risposta a Vannacci: “La normalità dell’amore”, così un ragazzo replica alle retoriche d’odio del generale

Culture - Francesca Di Feo 1.2.24
burkina-faso-lgbt-africa

Burkina Faso, la giunta militare criminalizza l’omosessualità

News - Redazione 12.7.24