Pro Vita e Famiglia, nuovi manifesti “anti-gender” a Como e Brescia: la risposta di Arcigay

I messaggi riprendono le tematiche care a Pro Vita: la fantomatica teoria del gender, l’”indottrinamento” delle giovani menti da parte delle lobby gay e l’immancabile omofobia.

ascolta:
0:00
-
0:00
pro-vita-manifesti-como-brescia
< 1 min. di lettura

Mentre il 2024 inizia a dispiegare i suoi primi capitoli, l’onda lunga della campagna di Pro Vita e Famiglia contro la comunità LGBTQIA+ non mostra segni di cedimento.

Un fermento di attività che continua nonostante le crescenti voci di dissenso, e che – dopo le ultime vicende di Sondrio – trova nuova espressione nella recente apparizione di nuovi manifesti anti-gender a Como e Brescia. I messaggi riprendono le tematiche care alla ONLUS ultraconservatrice: la fantomatica teoria del gender, l’”indottrinamento” delle giovani menti da parte delle lobby gay e l’immancabile omobitransfobia.

Di fronte a queste provocazioni, Arcigay Como e Arcigay Brescia non sono rimaste in silenzio. Attraverso due post incisivi su Instagram, hanno espresso la loro posizione delineando un’elegante antitesi alle retoriche inconsistenti di Pro Vita. 

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Arcigay Como (@arcigaycomo)

Nel 2023, Pro Vita ha sapientemente sfruttato un contesto politico e sociale già delicato per gettare benzina sul fuoco e posizionare una comunità LGBTQIA+ già sotto attacco al centro del dibattito, senza mai ascoltare la controparte.

Da gennaio a dicembre sono state ben 100 le invettive pubblicate sul blog di Pro Vita, in concomitanza con le iniziative pubbliche tra affissioni di manifesti, cortei e flash mob in ogni angolo dello stivale.

La questione non è tanto se la campagna di Pro Vita e Famiglia si placherà, ma come la società italiana sceglierà di rispondere e se la strategia sarà capace di sortire gli effetti desiderati.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote - Angelina Mango - Gay.it

Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote

News - Redazione 23.2.24
@giorgiominisini_

Giorgio Minisini contro gli stereotipi: perché essere maschio alfa, quando puoi stare bene? – L’intervista

Corpi - Riccardo Conte 21.2.24
Sentenza Bari due mamme Gay.it

Tribunale di Roma, sì alla trascrizione del certificato estero con due mamme

News - Redazione 26.2.24
Olivia Rodrigo in bad idea right? (2023)

Olivia Rodrigo è la rockstar (e attivista) che meritiamo: il suo Guts Tour contro le leggi anti-aborto

Musica - Riccardo Conte 26.2.24
Ricky Martin: "Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo" - Ricky Martin per GQ - Gay.it

Ricky Martin: “Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo”

Culture - Redazione 23.2.24
Lewsi Hamilton rainbow

F1, il Bahrain vuole vietare la bandiera LGBTI+, cosa farà Hamilton in Ferrari?

Lifestyle - Redazione Milano 26.2.24

Hai già letto
queste storie?

Polemiche per Vladimir Luxuria in radio con Storace, Selvaggia Lucarelli: "Pur di lavorare, banderuola" - Polemiche per Vladimir Luxuria in radio con Francesco Storace - Gay.it

Polemiche per Vladimir Luxuria in radio con Storace, Selvaggia Lucarelli: “Pur di lavorare, banderuola”

News - Redazione 25.9.23
Xavier Espot Zamora, il premier di Andorra fa coming out: “Se può servire, sono felice di farlo” - Xavier Espot Zamora - Gay.it

Xavier Espot Zamora, il premier di Andorra fa coming out: “Se può servire, sono felice di farlo”

News - Redazione 13.9.23
meloni orban

Ungheria, Orban sfida l’UE: “Inammissibile l’ingresso dei propagandisti LGBTIA+ nelle nostre scuole” – VIDEO

News - Redazione 22.1.24
bandiera progress pride

Come Gay.it condanniamo senza esitazione i vergognosi atti violenti contro Pro Vita

News - Gay.it 28.11.23
Steven Miles, il pornodivo bisessuale, Proud Boy e trumpiano, condannato a 24 mesi di carcere per l'assalto a Capitol Hill - Steven Miles - Gay.it

Steven Miles, il pornodivo bisessuale, Proud Boy e trumpiano, condannato a 24 mesi di carcere per l’assalto a Capitol Hill

News - Redazione 20.2.24
Parlamento UE vota a favore del certificato di filiazione, la genitorialità deve essere riconosciuta ovunque - Famiglie Arcobaleno Sentenza Cassazione - Gay.it

Parlamento UE vota a favore del certificato di filiazione, la genitorialità deve essere riconosciuta ovunque

News - Redazione 14.12.23
elon-musk-gina-carano

Licenziata da Disney per le sue battute omobitransfobiche, Elon Musk pagherà la battaglia legale di Gina Carano

News - Francesca Di Feo 15.2.24
Vannacci nominato Capo di Stato maggiore, Zan: "Vergogna, è un pericolo per la Costituzione" - Vannacci - Gay.it

Vannacci nominato Capo di Stato maggiore, Zan: “Vergogna, è un pericolo per la Costituzione”

News - Redazione 4.12.23