“Manifesti Pro Vita disumani” la risposta LGBTQIA+ a Sondrio è esemplare

Coperti ieri pomeriggio i manifesti Pro Vita & Famiglia, che negli scorsi giorni avevano indignato realtà locali e cittadinǝ. Il comunicato di Valtellina Arcobaleno.

ascolta:
0:00
-
0:00
sondrio-manifesti-pro-vita-risposta-lgbtqia
Esponenti di Valtellina Arcobaleno
3 min. di lettura

Sondrio ha scelto di non rimanere in silenzio davanti alla vergognosa propaganda anti-LGBTQIA+ di Pro Vita. Negli scorsi giorni, i manifesti su teoria del gender e affini erano arrivati anche qua, con buona pace dell’amministrazione comunale di centrodestra. Ma non dellǝ cittadinǝ.

In risposta alla CGIL, che in una nota congiunta di varie realtà locali ne aveva richiesto la rimozione immediata, la giunta guidata dal sindaco Marco Scaramellini aveva replicato duramente evocando il concetto di ‘pensiero unico’ e difendendo la libertà di espressione di Pro Vita, pur di fronte a messaggi oggettivamente offensivi e potenzialmente dannosi per la comunità.


In parallelo, anche un’iniziativa popolare, con la raccolta firme di un gruppo di cittadini a sostegno del messaggio di CGIL. La questione era quindi arrivata all’attenzione del consiglio comunale, con un’interrogazione urgente sulla vicenda dagli esponenti del Partito Democratico

I controversi manifesti sono stati finalmente occultati ieri pomeriggio, un risultato ottenuto anche grazie all‘azione decisa di Valtellina Arcobaleno che, con un comunicato diretto e incisivo, ha smascherato sia le argomentazioni di ProVita che la posizione adottata dalla giunta comunale.

Sentiamo il bisogno di intervenire sulla questione dei manifesti esposti in questi giorni nelle strade di Sondrio da parte dell’associazione Provita & famiglia.

Siamo un gruppo di persone Lgbt+ che da alcuni mesi sta cercando di operare sul territorio per la difesa della dignità e la promozione dei diritti delle persone lesbiche, gay, bisessuali, transessuali e no binary.

Abbiamo condiviso, perché lo sentiamo profondamente nostro, il comunicato stampa della Cgil, che si è mossa a difesa della nostra dignità e delle nostre famiglie. Anche per noi quei cartelli sono offensivi, oltre ad essere mistificatori e volgari.

Ribadiamo che è mistificatorio e falso propinare l’esistenza di una ideologia gender che esiste solo nelle fantasie ideologiche di Provita & Famiglia.

Questa posizione, ideologica e falsa, ha solo l’obiettivo di istigare la paura nelle famiglie di un pericolo, inesistente, per individuare un possibile nemico che va ad importunare i bambini e le famiglie nel loro percorso di crescita personale.

Nulla di più falso e mistificatorio.

In realtà quello che realmente esiste sono solo degli studi definiti “di genere” che hanno solo lo scopo di ridurre nella società quei fattori che portano discriminazione di genere, fra maschio e femmina e che incrementano le discriminazioni nei confronti delle minoranze non conformi ad una mentalità sociale che si limita alla visione binaria della sessualità dove esistono solo due generi a cui per forza conformarsi .

Quei cartelli, con quelle immagini e quelle frasi, tengono ad eliminare e colpevolizzare coloro che nella realtà a fatica cercano di vivere la loro identità troppo spesso nascosta, derisa ed emarginata.

Allo stesso tempo, negare in modo ideologico, l’esistenza di famiglie, considerate diverse solo perché composte da genitori dello stesso sesso, negare l’esistenza delle loro relazioni, dei loro figli e figlie è profondamente violento, non solo per i genitori ma anche e soprattutto per i loro figli.

Tutte le figlie ed i figli, tutte le bambine ed i bambini hanno bisogno di rispetto e tutela da parte della società, nessuno si deve arrogare il diritto di denigrarli o di indicarli come diversi o nemici.

Non riusciamo a capire la posizione di questa associazione che si autodefinisce pro vita e famiglia e poi infanga le vite degli altri e denigra le altre famiglie. La vita dell’essere umano non solo va tutelata nel momento della nascita e della morte ma durante tutto l’arco della sua esistenza.

Perché la vita di un bambino o una bambina deve essere considerate sacra solo alla nascita e poi nel corso della sua esistenza non può essere rispettata nella sua profonda identità personale che non sempre è biologicamente conforme?

Perché la tutela assoluta è solo nell’atto ultimo della vita e non sa essere rispettosa nei diversi percorsi di relazione ed affetto che prevedono anche modi diversi di vivere la famiglia?

Perché il rispetto della vita e della persona può giungere al punto di scomparire definendola illegittima , nemico, pericolo ?

Di fronte ai percorsi non facili di giovani, che in un territorio chiuso e difficile come la Valtellina, cercano di capire la propria vera identità, che senso ha mettere dei cartelli vicino alle scuole che negano la loro persona ed il loro essere?

Questo non è offensivo è solo disumano.

Non si tratta, come hanno detto alcuni politici locali, di permettere la libera espressione. Si tratta solo di capire come la tua libertà di espressione si può e forse a volte si deve fermare di fronte alla possibilità di offendere qualcuno diverso da te. La nostra libertà ha un confine quando lede la dignità e la libertà dell’altro.

Essere contro quello che viene definito il “politicamente corretto” non è solo una gergo di moda che in realtà, se negato, non ha altra possibilità di perpetrare quello che è scorretto? Questo vuol dire allora continuare ad offendere altri perché diversi da me, dal mio genere, dal mio orientamento sessuale, dalla mia origine, dalla mia posizione sociale e dalla mia visione politica.

Essere per la vita e per la famiglia dovrebbe essere a sostegno di tutte le vite e di tutte le famiglie senza avere la pretesa che solo la mia vita e la mia famiglia ha dignità e solo essa ha bisogno di tutele e rispetto, riservando ad altri solo scredito ed offese”.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

spiagge gay italiane spiagge queer lgbtqia

Speciale Spiagge 2024: 100 spiagge gay in Italia da non perdere

Viaggi - Redazione 1.7.24
Selvaggia Lucarelli vs. Paolo Stella: "Ci sbatte in faccia il privilegio ottenuto senza alcun talento specifico" - Selvaggia Lucarelli vs. Paolo Stella - Gay.it

Selvaggia Lucarelli vs. Paolo Stella: “Ci sbatte in faccia il privilegio ottenuto senza alcun talento specifico”

Culture - Redazione 18.7.24
Maria De Filippi e Amadeus, Festival di Sanremo

“Festival di Sanremo” cercasi: su Canale 5 arriva “Amici-Verissimo”, sul Nove “Suzuki Music Party”

Culture - Luca Diana 18.7.24
Paola Turci e Francesca Pascale sarebbero in crisi

Francesca Pascale e l’addio a Paola Turci: “Un grande dolore, ho deciso io di allontanarmi. Berlusconi incancellabile”

News - Redazione 20.7.24
Chi è Noah Williams, il tuffatore con OnlyFans che affiancherà Tom Daley alle Olimpiadi di Parigi del 2024 - Chi e Noah Williams il tuffatore che affianchera Tom Daley alle Olimpiadi di Parigi del 2024 - Gay.it

Chi è Noah Williams, il tuffatore con OnlyFans che affiancherà Tom Daley alle Olimpiadi di Parigi del 2024

Corpi - Redazione 19.7.24
Palinsesti Rai 2024/2025, slitta Sanremo, fuori Serena Bortone. Promossi Insegno, Sechi, Barbareschi e Giletti - Palinsesti Rai - Gay.it

Palinsesti Rai 2024/2025, slitta Sanremo, fuori Serena Bortone. Promossi Insegno, Sechi, Barbareschi e Giletti

Culture - Federico Boni 19.7.24

Leggere fa bene

Insulti a Carolina Morace dopo l'annuncio della candidatura alle europee: "Pedofila devi stare in carcere" - Carolina Morace - Gay.it

Insulti a Carolina Morace dopo l’annuncio della candidatura alle europee: “Pedofila devi stare in carcere”

News - Redazione 2.5.24
Unione Europea Diritti Transgender

L’Unione Europea verso il riconoscimento del cambio di genere in tutti gli Stati membri

News - Francesca Di Feo 7.5.24
arezzo-whynot-chiuso

Arezzo, chiusa la serata queer WhyNot per troppi episodi di violenza verbale omobitransfobica

News - Francesca Di Feo 21.3.24
Roberto Vannacci

500.000 voti spediscono Roberto Vannacci in Europa, il generale eletto con la Lega

News - Redazione 10.6.24
Riccardo Saccotelli, sopravvissuto a Nassiriya: "Io carabiniere gay ho difeso la Patria come Vannacci" - Riccardo Saccotelli carabiniere sopravvissuto alla strage di Nassiriya replica a Vannacci - Gay.it

Riccardo Saccotelli, sopravvissuto a Nassiriya: “Io carabiniere gay ho difeso la Patria come Vannacci”

News - Redazione 9.5.24
Justin Trudeau issa la bandiera del Progress Pride davanti al parlamento canadese (VIDEO) - Justin Trudeau - Gay.it

Justin Trudeau issa la bandiera del Progress Pride davanti al parlamento canadese (VIDEO)

News - Redazione 6.6.24
Grecia, l'accorato discorso del premier conservatore Mitsotakis prima del voto sul matrimonio egualitario (VIDEO) - Kyriakos Mitsotakis - Gay.it

Grecia, l’accorato discorso del premier conservatore Mitsotakis prima del voto sul matrimonio egualitario (VIDEO)

News - Federico Boni 16.2.24
Barbara Masini Azione Elezioni Europee

Europee 2024, intervista a Barbara Masini di Azione: “Italia peggiorata sui diritti, le famiglie sono tutte uguali”

News - Federico Boni 14.5.24