Maratoneta non binary vince la maratona di New York (ma non riceve il premio)

Si chiama Cal Calamia e si è portato a casa la medaglia d'oro. Ma perché niente ricompensa?

ascolta:
0:00
-
0:00
Foto: NPR (Keeley Parenteau)
Foto: NPR (Keeley Parenteau)
2 min. di lettura

È stato Cal Calamia a vincere la maratona di New York.

Ha 27 anni, utilizza i pronomi he/they, ed è una persona trans* e non binaria. Per questo ci ha messo più del previsto ad unirsi alla corsa: lo scorso anno ha dovuto rispondere alla US Anti-Doping Agency (USADA) perché era ancora sotto testosterone. Ad un mese dalla New York City Marathon 2023, ha ricevuto dall’USADA un’esenzione per gareggiare sia nella categoria per uomini che per persone binarie, arrivando sul podio di quest’ultima nel giro di 2:48:50 minuti.

Calamia si è portato a casa la medaglia come prima persona non binary a vincere la maratona, ma quasi tre mesi dopo non ha ancora ricevuto il suo premio di 5000 dollari (come i precedenti vincitori): stando al nuovo regolamento della New York Road Runners (NYRR) l’organizzazione di corsa può eleggere e premiare solo i maratoneti che gareggiano da oltre sei mesi. Ma l’atleta risponde che il nuovo regolamento non è stato sponsorizzato o divulgato adeguatamente né prima né dopo la sua registrazione un anno fa.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Cal Calamia (@calcalamia)

Ho chiesto loro di risepttare la polizza indicata durante la mia registrazione, ma si sono rifiutati” scrive Calamia in un video su Instagram “Per intenderci, la New York Marathon non premia quindi lə maratonetə non binary, perché ho vinto e non mi pagheranno. Invece di godermi la vittoria come chiunque altro, mi sento a pezzi”.

La prima volta che Calamia partecipò alla maratona si unì nella categoria femminile. Solo dopo aver iniziato il percorso di affermazione di genere ha capito che non esistevano spazi per atletə come ləi. Correre finalmente nella categoria non binaria è stata una liberazione di gioia, o nelle sue parole “un’esperienza emotivamente travolgente” che gli ha permesso di essere sé stesso, facendo quello che ama di più senza che qualcunə lo mettesse in discussione.

Proprio per questo vuole continuare a correre ancora più forte di prima, e permettere lo stesso a chiunque altrə: negli ultimi anni l’atleta si è attivato per istituire delle categorie non binarie anche per le maratone di San Francisco, Boston, e Chicago, e sensibilizzare le competizioni sportive “ad una maggiore consapevolezza e inclusività” negli spazi competitivi.

Non è un capriccio, ma un’urgenza in seguito alle innumerevoli polemiche e normative istituite negli ultimi anni che non vorrebbero lə atletə trans* alla pari di quellə cisgender (ma come spiegavamo qui: non hanno molto senso). “Lə atletə transgender e non binary non sono una novità. Sono sempre statə presenti in ogni aspetto della nostra vita” dichiara C.C. Tellez, co-fondatore della Philadelphia Pride Run e attivista LGBTQIA+ “Non è mai stata una questione finché la gente non ha deciso di renderla una questione. Penso che questo dica molto del clima politico in cui ci troviamo al momento“.

Come spiega Tellez in un’intervista con USA Today, le nuove generazioni hanno sempre più bisogno di figure come ləi: riflettono quelle possibilità che altrimenti troveremmo irrealizzabili.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Erika Colaianni e la compagna Manuela si sposano

Erika Colaianni e la compagna Manuela si sposano! La proposta di matrimonio durante il concerto di Ultimo – video

Culture - Luca Diana 15.6.24
Tormentoni Queer estate 2024

Estate 2024, quali sono i tormentoni queer? La playlist di Gay.it

Musica - Luca Diana 4.6.24
Peter Gallagher di Grey's Anatomy e il meraviglioso messaggio a sua figlia Kathryn dopo il coming out (VIDEO) - Peter Gallagher di Greys Anatomy e il meraviglioso messaggio a sua figlia Kathryn - Gay.it

Peter Gallagher di Grey’s Anatomy e il meraviglioso messaggio a sua figlia Kathryn dopo il coming out (VIDEO)

Culture - Redazione 19.6.24
Carmine Alfano, le frasi choc del candidato sindaco di Torre Annunziata: "I ricchi*ni nel forno crematorio" - Carmine Alfano - Gay.it

Carmine Alfano, le frasi choc del candidato sindaco di Torre Annunziata: “I ricchi*ni nel forno crematorio”

News - Redazione 18.6.24
Non lasciarti sfuggire, intervista a Dimitri Cocciuti: "Il mio romanzo orgogliosamente inclusivo e queer" - Dimitri Cocciuti - Gay.it

Non lasciarti sfuggire, intervista a Dimitri Cocciuti: “Il mio romanzo orgogliosamente inclusivo e queer”

Culture - Federico Boni 19.6.24
Justin Timberlake Arrestato Ubriaco Gossip Droghe

Justin Timberlake arrestato, guidava ubriaco. Il gossip impazza: “Popper e Truvada nel sangue”. Ma è davvero così?

Musica - Emanuele Corbo 19.6.24

I nostri contenuti
sono diversi

nava mau baby reindeer

Baby Reindeer racconta il malessere nelle relazioni affettive nel mondo post binario dominato dai social

Serie Tv - Yannick Danieli 29.4.24
"Orlando, my biographie politique", il manifesto trans di Paul B. Preciado arriva nei cinema d'Italia - Orlando my biographie politique 2 - Gay.it

“Orlando, my biographie politique”, il manifesto trans di Paul B. Preciado arriva nei cinema d’Italia

Cinema - Redazione 15.3.24
Brittney Griner, dalla prigione russa al primo figlio con sua moglie Cherelle. Il dolce annuncio social - Brittney - Gay.it

Brittney Griner, dalla prigione russa al primo figlio con sua moglie Cherelle. Il dolce annuncio social

News - Redazione 18.4.24
Coming out di massa di calciatori in Germania? Bundesliga pronta a scendere in campo contro l’omobitransfobia - Bayer Leverkusen - Gay.it

Coming out di massa di calciatori in Germania? Bundesliga pronta a scendere in campo contro l’omobitransfobia

Corpi - Redazione 11.4.24
Prisma 2 Intervista a Ludovico Bessegato qui con Mattia Carrano - Gay.it 02

Prisma 2, intervista al regista Ludovico Bessegato “Non diamo risposte a chi cerca il giudizio”

Serie Tv - Giuliano Federico 8.6.24
Bingham Cup 2024, a Roma la prima gara internazionale di Rugby tra persone trans - Bingham Cup 2024 a Roma la prima gara internazionale di Rugby tra persone trans 5 - Gay.it

Bingham Cup 2024, a Roma la prima gara internazionale di Rugby tra persone trans

News - Redazione 29.5.24
Nemo, Eurovision 2024

Nemo, l’artista svizzerə non binariə vince l’Eurovision 2024 con “The Code”

Musica - Luca Diana 12.5.24
Dennis Gonzalez, il nuotatore artistico fresco di trionfo europeo che ha sconfitto anche l'omofobia - Dennis Gonzalez - Gay.it

Dennis Gonzalez, il nuotatore artistico fresco di trionfo europeo che ha sconfitto anche l’omofobia

Corpi - Redazione 13.6.24