Marco Mengoni da Liverpool: “Pace e amore, la musica è un mezzo per mandare messaggi e urlarli”

In collegamento da Liverpool, Marco Mengoni ha raccontato della sua performance all'Eurovision e del nuovo disco in arrivo

ascolta:
0:00
-
0:00
marco mengoni eurovision
3 min. di lettura

Marco Mengoni è pronto a conquistare l’Eurovision Song Contest 2023. Il conto alla rovescia è ormai finito e questa sera si apriranno le danze della competizione europea con la prima semifinale. La finalissima, sabato 13 maggio, vedrà esibirsi anche il nostro Mengoni, che nonostante i bookmakers diano come sfavorito, sta preparando un’esibizione con i fiocchi.

In parte l’abbiamo già potuta vedere dalle prove video ufficiali ma, in mezzo ai tanti impegni che l’Eurovision comporta, Marco ha trovato qualche momento per parlare con la stampa e raccontarci cosa possiamo aspettarci di vedere sul palco di Liverpool. Sull’interpretazione di Due vite, brano sanremese il cui testo è già stato ridotto, ha raccontato:

“Era difficile mettere in scena il senso di Due vite, la relazione tra conscio e inconscio, sogno e verità che il nostro cervello ci fa vedere, però credo di essere riuscito a rappresentare questo rimbalzare e alternarsi di vita reale e dei sogni, quella più profonda ed emotiva. Per raggiungere questo equilibrio sono contento di avere una squadra che proviene da varie parti d’Europa”

In questa squadra anche il coreografo Yoann Bourgeois, diventato virale sui social per le sue performance artistiche usando il tappeto elastico.

Marco ha poi speso anche qualche parola sull’esperienza di questo Eurovision. Così diversa, dice, da quella di dieci anni fa, quando portando L’essenziale nel 2013 la sua emotività aveva preso il sopravvento. Ora, invece, se la sta proprio godendo:

“La differenza è che comunque io sono più grande. In questi anni ho avuto l’opportunità di fare tantissime esperienze, di capire bene cosa volesse dire un palco come questo, l’importanza che ha. 10 anni fa ero molto giovane, inesperto, mi sono fatto prendere tanto dall’emotività del momento e quindi dalla pressione. Non mi sono goduto tutti gli istanti e quest’anno sono partito già con degli strumenti che fortunatamente ho appreso in questi 10 anni di carriera e quindi è molto più bello essere qui. Ho trovato l’energia giusta, anche se ci sono tantissime cose da fare e tantissime prove, tantissime interviste che per forza di cose mentalmente un po’ stancano. Però è molto bello, me lo sto godendo in modo completamente diverso”

Un sentimento rilassato e amichevole che Marco porta anche nella competizione. Gara che noi chiamiamo così, perché è l’Eurovision Song Contest, ma lui preferisce non pensare alla competizione: “Non mi piace la parola gara, cerco di starci lontano, mi mette un po’ di pressione. L’idea della classifica, il fatto che ci si possa fare uno sgambetto, non mi sembra lo spirito neanche dell’ESC, per questo amo il sottotitolo di quest’anno ‘La musica che unisce’. La musica è un mezzo per mandare messaggi e urlarli, la gara mi sa di negativo e spero che ognuno porti i messaggi giusti anche perché è una macchina che attira tantissimo pubblico”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Marco Mengoni (@mengonimarcoofficial)

A proposito di musica e messaggi, questo Eurovision è sicuramente un po’ anomalo. L’edizione 2023 è ospitata a Liverpool anche se l’anno scorso i Kalush Orchestra hanno trionfato portando al primo posto l’Ucraina. Vista la guerra ancora in corso, però, non era possibile organizzare a Kiev. E allora anche questo Eurovision 2023 può essere un messaggio di pace contro la guerra? Certamente. Non a caso lo slogan di quest’anno è “La musica che unisce” e per Marco Mengoni portare un messaggio di pace è la cosa più importante.

“La musica è mezzo e messaggero di pace e amore, almeno per quanto riguarda la mia musica e quella di tutti i 37 paesi in gara. Ovviamente attraverso la musica possiamo urlare di più questa cosa, sensibilizzare. A me sarebbe piaciuto andare a Kiev, avrebbe voluto dire che la guerra era finita e non c’erano più persone che soffrono, per questo essere qui, uniti, vuol dire mandare un messaggio a tutta l’Europa e dire che la musica unendosi può sensibilizzare e mandare messaggi di pace. Sono contrario a qualsiasi guerra in atto in questo momento, scrivo canzoni per l’amore, riflettendo su tanti temi. Il più importante, il primo, è la pace”

Sul palco di Liverpool, sabato 13 maggio, Marco Mengoni porterà al pubblico la versione Eurovision di Due vite, brano sanremese che l’ha portato a vincere per la seconda volta il Festival di Sanremo. Ma, all’orizzonte, c’è già l’uscita del suo nuovo disco, Prisma, che va a chiudere la trilogia Materia iniziata con Terra e continuata con Pelle.

Un progetto importante per il cantante che, ha raccontato, proprio per questo ha aspettato a scegliere di portare Due vite anche all’Eurovision: “Finito il caos di Sanremo mi sono preso del tempo per riascoltare, per tornare subito in studio e finire il disco. Ci ho pensato un po’ perché tengo molto a questo prossimo disco e tengo molto alla chiusura e quindi alla terza parte di Prisma. Credo che ci siano molti pezzi che saranno importanti che nella mia carriera, quindi mi son lasciato una porta aperta per ritornare e capire se potevano esserci dei pezzi più nuovi e più adatti”.

“Poi, alla fine, riflettendoci, Due vite è un bel viaggio, è proprio un bel viaggio. E descrive tantissimo gli ultimi anni della mia vita personale, quindi un lavoro su me che forse era giusto che io condividessi con l’Europa”

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Chi è Karla Sofía Gascón, prima attrice trans a trionfare a Cannes e presto in un film con Vladimir Luxuria - Karla Sofia Gascon 1 - Gay.it

Chi è Karla Sofía Gascón, prima attrice trans a trionfare a Cannes e presto in un film con Vladimir Luxuria

Cinema - Redazione 27.5.24
Omar Ayuso e Itzan Escamilla di Elite sono una coppia? (FOTO) - Omar Ayuso e Itzan Escamilla foto cover - Gay.it

Omar Ayuso e Itzan Escamilla di Elite sono una coppia? (FOTO)

Culture - Redazione 27.5.24
Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe - cover wp - Gay.it

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe

News - Lorenzo Ottanelli 20.5.24
Papa Francesco non vuole più seminaristi gay e avrebbe usato parole offensive verso le persone omosessuali - papa francesco wow - Gay.it

Papa Francesco non vuole più seminaristi gay e avrebbe usato parole offensive verso le persone omosessuali

News - Redazione 27.5.24
triptorelina-famiglie-incatenate-sede-aifa

Triptorelina, le famiglie si incatenano sotto la sede dell’AIFA per protestare il tavolo tecnico e la sua composizione

News - Francesca Di Feo 24.5.24
BigMama date estive

BigMama parte per il “Pride Tour”: tutte le date per un’estate nel segno dell’orgoglio

Musica - Emanuele Corbo 24.5.24

I nostri contenuti
sono diversi

Jorge González

Chi è Jorge González, uno dei favoriti del Benidorm Fest per rappresentare la Spagna all’Eurovision?

Musica - Luca Diana 3.2.24
Turchia, Erdogan attacca l'Eurovision: “È corruzione sociale, promuove la neutralità di genere e minaccia la famiglia" - Turchia Erdogan attacca lEurovision - Gay.it

Turchia, Erdogan attacca l’Eurovision: “È corruzione sociale, promuove la neutralità di genere e minaccia la famiglia”

News - Redazione 23.5.24
Eurovision 2024, Angelina Mango show alle prove ufficiali tra ballerine e fiamme. FOTO e VIDEO - Angelina Mango rehearsing La noia for Italy at the First Rehearsal of the Grand Final at Malmo Arena6 11 - Gay.it

Eurovision 2024, Angelina Mango show alle prove ufficiali tra ballerine e fiamme. FOTO e VIDEO

Culture - Redazione 3.5.24
Eurovision 2024, Olly Alexander rappresenterà il Regno Unito? - Olly Alexander - Gay.it

Eurovision 2024, Olly Alexander rappresenterà il Regno Unito?

Culture - Redazione 29.11.23
Angelina Mango, in arrivo "La noia" in spagnolo

Angelina Mango, arriva la versione spagnola de “La noia” giusto in tempo per l’Eurovision – AUDIO

Musica - Emanuele Corbo 29.4.24
Nemo, Eurovision 2024

Nemo, l’artista svizzerə non binariə vince l’Eurovision 2024 con “The Code”

Musica - Luca Diana 12.5.24
Angelina Mango prenderà parte ai pre-party dell'ESC

Angelina Mango porta “La noia” in Europa prima dell’Eurovision e sale sempre più in alto per i bookmakers

Musica - Emanuele Corbo 28.3.24
Angelina Mango è pronta per l'Eurovision Song Contest che si terrà a maggio in Svezia

Perché Angelina Mango può vincere Eurovision 2024

Musica - Emanuele Corbo 11.4.24