Gli Occhi del Perdono di Paola Iezzi, ecco il nuovo singolo – audio

Il ritmo e il ‘groove’ sono ‘disco’, incalzanti. Paola Iezzi è tornata con Gli occhi del Perdono. Che ve ne pare?

Paola iezzi è ufficialmente tornata con un nuovo singolo, Gli Occhi del Perdono, contenuto in un Ep dall’omonimo titolo. Un ritorno electro-funk molto melodico di matrice pop, un beat dance estivo e incalzante che sicuramente ascolteremo in tutte le discoteche LGBT d’Italia da qui a settembre.

L’Ep contiene anche la versione spagnola del brano dal titolo “Con Mis Ojos te perdono”, una versione “chitarra, voce e sax ” della celeberrima “Festival” e due Remix, genere “Deep House” pensati per il dancefloor ad opera della coppia di Dj e producer Atrim & Frankie Mancuso (che hanno realizzato il remix anche in lingua spagnola) e dal team di Dj Hiisak (H Studio). In tutto le tracce contenute nell’ep sono 6.

Gli occhi del perdono” è scritto insieme agli autori Andrea Mariano (in arte “Andro”, noto componente e tastierista dei “Negramaro”) che è anche produttore della traccia insieme a Paola e al valente e talentuoso musicista Emiliano Pepe.

Gli occhi del perdono” parla di una persona che sprona un’altra (oppure se stessa) a rialzarsi da un momento difficile, utilizzando la propria forza interiore e il credere in sé e nel proprio talento e potenzialità. Evitando di cadere nelle solite “cattive” abitudini che spesso ti allontanano dal senso che ciascuno di noi dovrebbe dare al proprio percorso di vita e al proprio futuro, carriera compresa. Il ritmo e il ‘groove’ sono ‘disco’, incalzanti e, le armonie, nei ritornelli, sono aperte e giocano quasi un accattivante contrasto con il canto che, invece, è sensuale, sommesso e e sussurrato. Come se una persona svelasse un segreto inconfessabile nell’orecchio a un’altra.

Il testo è come un invito a tenere per sé le proprie fragilità e a non raccontare troppo in giro i fatti propri con le proprie debolezze. Un tema oggi molto attuale, per via dei social network, dove spesso si dà sfoggio di qualunque tipo di emozione e sentimento, debolezza o forza, esponendo la propria interiorità alla mercè del mondo intero, spesso commettendo un errore imperdonabile. Perché forse certe cose vanno tenute per sé e protette con cura.

A proposito invece della versione chitarra, voce e sax di “Festival” Paola dice: “Ho una grande voglia e necessità di ricantare e reinterpretare parte dei brani del mio “vecchio” repertorio con Chiara. Ho inaugurato questa ‘buona abitudine’ nel mio scorso progetto “ridi” dove ho ricantato “amoremidai” e ora, pian piano vorrei riaccostarmi con amore e rispetto a canzoni che ho scritto con mia sorella e cha amo moltissimo. E sento che ora, a distanza di sei anni dalla chiusura del progetto ‘Paola&Chiara, è arrivato, per me, il momento di farlo.