New York, dopo oltre mezzo secolo salta il tradizionale Pride a causa del Coronavirus

Il 51esimo Pride della Storia di New York non si terrà per colpa del Covid-19, ma gli organizzatori promettono qualcosa di 'diverso'. Perché l'Orgoglio non si cancella.

New York, dopo oltre mezzo secolo salta il tradizionale Pride a causa del Coronavirus - IMG 4063 - Gay.it
2 min. di lettura

Lo Stato di New York sta pagando a caro prezzo la pandemia da Coronavirus, con 134.436 positivi solo in città e ben 10.022 decessi. Anche per questo motivo in sindaco Bill De Blasio ha annullato tutti gli eventi in cartellone a giugno, compreso il Pride cittadino che si sarebbe dovuto tenere come tradizione a fine giugno. L’estate scorsa, come dimenticarlo, proprio a New York si tenne il World Pride, in omaggio ai 50 anni di Stonewall.


New York City è la culla del moderno movimento per i diritti LGBTQ. Abbiamo fatto molto fin dal primo giorno di liberazione in Christopher Street, 50 anni fa, il che testimonia il coraggio e la resilienza delle persone LGBTIA + newyorkesi nella lotta per l’uguaglianza”, ha affermato il sindaco de Blasio. “Mentre questa pandemia ci impedisce di riunirci per marciare in strada, non ci impedirà in alcun modo di celebrare i contributi indelebili a cui la comunità LGBTIA + ha dato a New York City o nel continuare la lotta per la parità di diritti.

E infatti il New York pride si celebrerà, anche se in modi differenti dal solito. Ad annunciarlo gli organizzatori.

Dal 1969, e ancora prima, la gente di New York celebra la nostra cultura queer, ricordando tutti coloro che ci hanno aperto la strada per stare dove siamo oggi, combattendo contro chiunque provi a causare danni alla comunità LGBTQIA +. Quello spirito, quell’energia, quell’ORGOGLIO non è qualcosa che può essere cancellato. Il Pride si celebra tutto l’anno. Nel 2020, ti mostreremo come.

Ovvia la partecipazione di New York al Global Pride Web che si terrà il 27 giugno prossimo, ma non sono da escludere ulteriori iniziative, al momento sconosciute. Lo scopriremo nei prossimi mesi, ma certo è che i Pride prenderanno forma anche ai tempi del Coronavirus. In altro modo, ma gli arcobaleni torneranno a colorare le nostre città.

https://www.instagram.com/p/B_NS_YZlhWP/

 

 

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Ricky Martin: "Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo" - Ricky Martin per GQ - Gay.it

Ricky Martin: “Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo”

Culture - Redazione 23.2.24
Roberto Vannacci

Roberto Vannacci avrebbe truffato lo Stato secondo l’indagine della procura militare

News - Giuliano Federico 24.2.24
Marco Mengoni e Mahmood una canzone insieme

Marco Mengoni e Mahmood, una canzone insieme

Musica - Mandalina Di Biase 23.2.24
Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out - Lux Pascal e Pedro - Gay.it

Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out

News - Redazione 23.2.24
La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura - Sessp 38 - Gay.it

La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura

Culture - Federico Colombo 20.2.24
Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24

Hai già letto
queste storie?

Transatlantic bridges: Corrado Cagli, 1938-1948

Corrado Cagli, l’artista queer che voltò le spalle al regime fascista, in mostra a New York – GALLERY

Culture - Redazione Milano 9.11.23
Il corpo del maschio: intervista a Maurizio Fiorino - Matteo B Bianchi 10 - Gay.it

Il corpo del maschio: intervista a Maurizio Fiorino

Culture - Federico Colombo 7.9.23