Un crimine d’odio su 5 motivato dall’omofobia: i dati dell’FBI

Per quanto riguarda i membri della comunità trans, i crimini d'odio contro di loro sono aumentati del 34%.

Violenza domestica LGBT
2 min. di lettura

Negli Stati Uniti d’America sono stati denunciati 7.120 crimini d’odio nel corso del 2018. Ebbene secondo i dati ufficiali dell’FBI, uno su cinque riguarda l’omofobia. Si parla di 1.196 persone prese di mira a causa del proprio orientamento sessuale, e di 168 prese di mira a causa della loro identità di genere.

Volendo ancora essere più precisi, 726 uomini sono stati aggrediti perché gay, 129 donne sono state aggredite perché lesbiche, 142 persone sono state prese di mira a causa della loro identità trans, mentre 26 sono state aggredite per la loro identità non conforme di genere. Nonostante l’anno scorso siano stati commessi meno crimini d’odio negli Stati Uniti rispetto al 2017, la quantità di crimini d’odio nei confronti della comunità LGBTQ è in aumento.

Nel 2017, la comunità LGBTQ comprendeva circa il 17% di tutti i crimini d’odio commessi negli Stati Uniti e quel numero è ora schizzato al 19%. Per quanto riguarda i membri della comunità trans, i crimini d’odio contro di loro sono aumentati del 34%. Tuttavia, NBC riporta come questi dati non siano definiti. Dei 16.039 agenti appartenenti alle forze dell’ordine che hanno volontariamente preso parte al programma di statistiche sui crimini d’odio, solo 2.026 di questi hanno effettivamente riferito la presenza di crimini di odio. L’intero stato dell’Alabama, incredibile ma vero, non ha segnalato un singolo crimine di odio nel corso di tutto il 2018. Si tratta quindi di dati chiaramente incompleti, che vedono al ribasso il numero di casi di omofobia, già di suo decisamente spaventosi.

Gli Stati Uniti non sono l’unico posto in cui si è verificato un aumento dei crimini di odio contro la comunità LGBTQ, visto quanto accaduto anche nel Regno Unito nel corso degli ultimi 5 anni, dove sono aumentati addirittura del 144% dal 2013-2014. Alcuni attivisti hanno collegato questo aumento delle statistiche a rapporti migliori, più approfonditi, e soprattutto a quel populismo estremista che è esploso in Inghilterra e Galles.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

I film LGBTQIA+ della settimana 26 febbraio/3 marzo tra tv generalista e streaming - film queer - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 26 febbraio/3 marzo tra tv generalista e streaming

News - Federico Boni 26.2.24
Roberto Vannacci Paola Egonu Matteo Salvini

Vannacci sospeso dall’Esercito Italiano, Egonu lo querela, Salvini lo difende

News - Giuliano Federico 28.2.24
The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati - The History of Sound di Oliver Hermanus - Gay.it

The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati

Cinema - Redazione 29.2.24
Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO) - Due megattere maschi fanno sesso storico primo avvistamento alle Hawaii - Gay.it

Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO)

News - Redazione 1.3.24
I SAW THE TV GLOW (2024)

I Saw The Tv Glow: guarda il trailer dell’attesissimo film horror trans* – VIDEO

Cinema - Redazione Milano 29.2.24
Francesco Panarella

Francesco Panarella e il morbo di Kienbock: “Recitare mi ha salvato la testa”

Culture - Luca Diana 28.2.24

Leggere fa bene

Luca Trapanese replica a Roccella: “Sono seriamente preoccupato, considero l’idea di lasciare l’Italia” - Luca Trapanese replica a Roccella - Gay.it

Luca Trapanese replica a Roccella: “Sono seriamente preoccupato, considero l’idea di lasciare l’Italia”

News - Redazione 11.9.23
turchia spot lgbtiq erdogan

Turchia, minacce di morte per lo spot contro l’omobitransfobia, che è stupendo – VIDEO

News - Redazione 29.9.23
Addio a Giorgio Napolitano, il presidente che per primo si spese contro l'omobitransfobia - Presidente Napolitano - Gay.it

Addio a Giorgio Napolitano, il presidente che per primo si spese contro l’omobitransfobia

News - Redazione 22.9.23
teen-star-educazione-affettiva-sessuale

Teen Star, infiltrazioni di integralismo cattolico nella scuola italiana, i genitori ritirano i figli

News - Francesca Di Feo 19.2.24
elezioni-taiwan-lgbtqia

Taiwan, il candidato progressista, pro-LGBTQIA+ e indipendentista Lai Ching-te eletto a guida del paese: le implicazioni

News - Francesca Di Feo 15.1.24
Vittoria Schisano e Alessio Piccirillo vincono il Premio Eccellenze Italiane - Sessp 27 - Gay.it

Vittoria Schisano e Alessio Piccirillo vincono il Premio Eccellenze Italiane

News - Federico Colombo 7.2.24
uganda-aggressione-attivista

Uganda, attivista per i diritti LGBTQIA+ accoltellato in pieno giorno nei pressi della sua abitazione

News - Francesca Di Feo 4.1.24
dritto e rovescio

Questi uomini non sono mostri, ma figli del patriarcato: le parole di Elena Cecchettin

News - Riccardo Conte 20.11.23