Posta Svagata: “Perché mi sento a disagio nei locali gay?”

Sono davvero tutt* così stronz* o sono io quello sbagliato?

ascolta:
0:00
-
0:00
posta svagata
posta svagata
2 min. di lettura

Per scrivere a Posta Svagata, manda un’email a:
postasvagata at gay.it

 

Mi piacerebbe passare più tempo nei locali gay, ma ogni volta mi sento a disagio a morire. Inizio a confrontarmi agli altri, che sembrano mille volte più spigliati e spontanei di me. Vorrei farmi amicizie ma non so bene relazionarmi come quando sto in altri contesti, perché ho sempre timore del loro giudizio. Sono davvero tutt* così stronz* o sono io quello sbagliato? (Marco, Roma)

 

Al costo di andare contro l’eterno luogo comune: i gay non sono più sensibili.

I gay sono anche stronzi patentati. Ma non perché gay, ma perché gli esseri umani funzionano così.

In questo caso specifico, potrebbe esserci da smaltire un riscatto sociale dopo anni di proibizionismo e troppi rewatch di Mean Girls.

Poi ricordiamo che sono sempre uomini che consapevolmente o meno si portano dietro tutta l’arroganza e il privilegio del genere maschile.

La buona notizia è che *rullo di tamburi* non tutti sono così.

Conoscere persone nuove, frequentare posti diversi, e instaurare amicizie durature non può essere un successo dall’oggi al domani per chiunque.

I rapporti richiedono tempo, fortuna, e la pazienza di coltivarli senza telecomandarli.

Ma potrebbe essere d’aiuto riconoscere cosa ti piace fare e chi preferisci frequentare: se non lo sai, tocca tuffarsi nei contesti più disparati, frequentare più persone possibili, conversare pure con i pali della luce. Anche al costo di sentirsi un po’ a disagio.

Ti accorgerai che non piacerai a tutti, e non tutti piaceranno a te.

Ti accorgerai anche che per ogni stronza patentata, ce ne sono altri tremila nel mucchio confusi, timidi, insicuri e incapaci di ballare voguing.

Non occorre conoscere tutte le canzoni di Madonna per farsi nuovi amici (almeno una sì, però – abbi pazienza).

Non prestare troppa attenzione a come parli e ti muovi, agli altri non gliene frega così tanto come credi.
Se così fosse, scappa subito.

Soprattutto, l’ambiente LGBTQIA+ non è composto solo da uomini gay.

La grande G primeggia perché i maschi sono sempre in pole position nel mondo, pure nelle categorie marginalizzate.

Ma per fortuna siamo una miriade di soggettività diverse, tutte con esperienze variabili, simili e agli antipodi, con un mondo da raccontarti o niente con cui spartire: non vi amerete a prescindere, ma nemmeno odierete univocamente (così fosse, il problema forse è alla base).

Alcunə saranno spudoratamente queer, altrə meno, ma non c’è un patentino o un queerometro per misurare la tua validità d’appartenenza a questa famiglia.

Se questo non dovesse accadere, sappi che non è obbligatorio frequentare locali queer per stare bene.

Ogni rapporto avrà il suo tempo, e tu passalo con e come pare a te. Non sei mica inferiore, e nemmeno migliore.

Non lasciare che il disagio o il sentirti un pesce fuor d’acqua ti faccia diventare una di quelle persone a cui “non piace ghettizzarsi”, tanto da rivendicarlo a gran voce come comportasse un quoziente intellettivo superiore alla media.

Sii un pesce fuor d’acqua, ma non insopportabile.

Foto in evidenza: Tara Moore

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
gaymotel 27.3.23 - 9:16

I peggiori nemici dei gay, sono proprio i gay.....Il mondo gay è un mondo giovanilista che vive sostanzialmente di giovinezza-bellezza, sesso e ricchezza. Avete mai visto un 50enne,60enne e oltre alle "parate gay" arcobaleno col culo di fuori? Il gay non puo' essere "operaio" altrimenti è emarginato....Se non è come Malgioglio idem. I figli? Se gay e lesbiche non si ammazzassero tra di loro, potrebbero "figliare" visto che non sono sterili come i muli.

Trending

Calafiori Gay.it

Riccardo Calafiori, la ‘gioia incontenibile’ per il gol non passa inosservata: “Avvistata la torre di Pisa”

Corpi - Emanuele Corbo 25.6.24
Lolita intervista

Lolita e la libertà di andare oltre gli stereotipi: “Chiunque di noi può essere tutto ciò che vuole”

Musica - Emanuele Corbo 24.6.24
Libri LGBTQIA+, le novità: di euforia, di santi, diavoli, altricorpi e femminielli - Matteo B Bianchi3 - Gay.it

Libri LGBTQIA+, le novità: di euforia, di santi, diavoli, altricorpi e femminielli

Culture - Federico Colombo 22.6.24
Jonathan Bailey per @orlebarbrown

Jonathan Bailey, chi è l’attore gay sulla bocca di tuttə?

Culture - Luca Diana 22.6.24
Tale e Quale Show 2024, primi rumor sul cast. Da Federico Fashion Style alle Karma B e Giulia De Lellis - Tale e Quale Show 2024 - Gay.it

Tale e Quale Show 2024, primi rumor sul cast. Da Federico Fashion Style alle Karma B e Giulia De Lellis

Culture - Redazione 24.6.24
Louisa Jacobson, figlia di Meryl Streep, fa coming out: "Felice di entrare in questa gioiosa nuova era" - coming out Louisa Jacobson - Gay.it

Louisa Jacobson, figlia di Meryl Streep, fa coming out: “Felice di entrare in questa gioiosa nuova era”

Culture - Redazione 25.6.24

I nostri contenuti
sono diversi

Milena Cannavacciuolo, chiuso il crowdfunding. Raccolti 61.717 euro. "Grazie per l'amore corrisposto" - Milena Cannavacciuolo - Gay.it

Milena Cannavacciuolo, chiuso il crowdfunding. Raccolti 61.717 euro. “Grazie per l’amore corrisposto”

News - Redazione 8.4.24
Papa Francesco Dignitas Infinita - Chiesa Cattolica - Vaticano

Papa Francesco e l’attacco ai seminaristi gay, le reazioni della comunità LGBTQIA+ italiana

News - Redazione 28.5.24
Vittorio Menozzi, Federico Massaro e Stefano Miele, Grande Fratello

Grande Fratello, le parole di Stefano Miele suscitano polemiche: “Secondo me Federico è gay”

Culture - Luca Diana 22.1.24
Miranda July (Vogue, 2020)

Miranda July, amarsi senza cadere a pezzi – intervista

Culture - Riccardo Conte 4.3.24
Safffo, a Roma la 3a edizione del Festival che promuove l’espressione artistica LGBTQIA+ indipendente - SAFFFO 2024 - Gay.it

Safffo, a Roma la 3a edizione del Festival che promuove l’espressione artistica LGBTQIA+ indipendente

Culture - Redazione 15.5.24
Disinformazione e Comunita LGBTIAQ - Distortə, la conferenza organizzata a Roma da EDGE e GayNet

Qual è l’impatto della disinformazione sulla vita delle persone LGBTIAQ+?

Culture - Francesca Di Feo 5.4.24
L'Unione Europea è la patria dei diritti LGBTQ+, ma sai davvero come funziona? - unione europea gay it 03 - Gay.it

L’Unione Europea è la patria dei diritti LGBTQ+, ma sai davvero come funziona?

News - Lorenzo Ottanelli 8.5.24
Dennis Altman nel 1972

Dennis Altman, una vita tra attivismo e accademia: intervista

Culture - Alessio Ponzio 8.4.24