Regno Unito, ‘zero trasmissioni di HIV entro il 2030’

Peccato che la Brexit potrebbe compromettere il piano. La maggior parte delle forniture di PrEP sono importate privatamente dall'UE.

Regno Unito, 'zero trasmissioni di HIV entro il 2030' - aids hiv - Gay.it
Free picture () from https://torange.biz/it/fx/aids-cure-very-vivid-colours-blur-10122
2 min. di lettura

Il governo del Regno Unito ha ufficializzato l’impegno di far crollare a zero le nuove sieropositività entro il 2030.

Il Segretario di Stato per la sanità e l’assistenza sociale, Matt Hancock, ha fatto l’annuncio nel corso del forum della Elton John AIDS Foundation (EJAF).

“Oggi ci siamo imposti un nuovo obiettivo: eliminare la trasmissione da HIV in tutto il Regno Unito entro il 2030. Non ci saranno nuove infezioni entro il prossimo decennio. Vogliamo diventare uno dei primi Paesi ONU a raggiungere l’obiettivo delle infezioni zero, entro il 2030. “

Il Dipartimento per la salute e l’assistenza sociale istituirà anche un gruppo di esperti, che si dedicheranno unicamente a questo obiettivo. La prevenzione, ovviamente, sarà il cuore del piano. Un altro elemento fondamentale sarà quello di fornire supporto a gruppi considerati vulnerabili, compresi gay, bisessuali e altre minoranze etniche.

Secondo il Terrence Higgins Trust (THT), fino a inizio 2018 c’erano circa 101.600 persone sieropositive nel Regno Unito. Rispetto al 2016, tuttavia, nel 2017 c’è stata una riduzione del 17% di nuove diagnosi. Di queste, il 53% appartenevano a uomini gay o bisessuali, mentre tra le persone eterosessuali diagnosticate, il 38% erano uomini e donne di colore.

Ian Green, amministratore delegato di THT, ha descritto l’annuncio come un momento fondamentale“. “Affinché l’Inghilterra raggiunga zero nuove trasmissioni di HIV, il Dipartimento per la salute e l’assistenza sociale e la sanità pubblica inglese, insieme alle autorità locali, dovranno collaborare urgentemente per affrontare alcune delle questioni più urgenti legate all’HIV”. “Queste includono il rafforzamento del test HIV per assicurare che le 8.000 persone che rimangono non diagnosticate possano entrare in trattamento, aggiungendo immediatamente più posti per il processo PrEP e assicurando che i servizi di salute sessuale siano adeguatamente finanziati. Senza queste azioni, questo impegno semplicemente non sarà realizzabile. “

Deborah Gold, Chief Executive del National AIDS Trust (NAT), ha sottoscritto la dichiarazione di Green, dicendo che “l’azione deve seguire con urgenza l’annuncio. Un progresso significativo verso l’obiettivo del 2030 non potrà accadere se i servizi di salute sessuale scricchiolano a causa dei continui sottoinvestimenti nella sanità pubblica. Le persone non sono in grado di accedere al farmaco per la prevenzione dell’HIV PrEP e ora stanno riacquisendo l’HIV. Matt Hancock deve agire in modo rapido e deciso per garantire che la salute pubblica sia adeguatamente finanziata e la PrEP disponibile per tutti coloro che ne hanno bisogno“.

Ma proprio la Brexit potrebbe compromettere il piano. Si ritiene infatti che la maggior parte delle forniture di PrEP del Regno Unito siano importate privatamente dall’Unione Europea (UE). Pertanto, se la Brexit va avanti, la PrEP (così come altri farmaci anti-HIV) potrebbe non essere più garantita dal 29 marzo prossimo.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

@giorgiominisini_

Giorgio Minisini contro gli stereotipi: perché essere maschio alfa, quando puoi stare bene? – L’intervista

Corpi - Riccardo Conte 21.2.24
Paolo Camilli

Paolo Camilli: “La mia omosessualità? L’ho negata fino alla morte con me stesso” – intervista

Culture - Luca Diana 23.2.24
John Cena è su Only Fans?

Ma John Cena è davvero su Only Fans?

Culture - Riccardo Conte 23.2.24
adolescente-non-binari-aggressione-oklaoma (1)

USA, Nex Benedict, sedicenne non binariǝ, muore dopo un’aggressione transfobica a scuola

News - Francesca Di Feo 21.2.24
Marco Mengoni e Mahmood una canzone insieme

Marco Mengoni e Mahmood, una canzone insieme

Musica - Mandalina Di Biase 23.2.24
Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out - Lux Pascal e Pedro - Gay.it

Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out

News - Redazione 23.2.24

Hai già letto
queste storie?

PrEPVacc

PrEPVacc segnerà la fine della pandemia da Hiv entro il 2030?

Corpi - Daniele Calzavara 7.9.23
“U=U impossibile sbagliare”, partecipa alla rivoluzionaria campagna lanciata da dieci associazioni impegnate nella lotta all’Hiv - u uguale u campagna hiv - Gay.it

“U=U impossibile sbagliare”, partecipa alla rivoluzionaria campagna lanciata da dieci associazioni impegnate nella lotta all’Hiv

Corpi - Daniele Calzavara 18.9.23
testing-week-europea-2023-novembre

Torna la Testing Week Europea 2023 per HIV, IST ed Epatiti: ecco date, orari e sedi per partecipare

Corpi - Francesca Di Feo 17.11.23
hiv cura hiv farmaci

Scoperta nuova porta di accesso dell’hiv nelle cellule ed è una buona notizia

Cinema - Redazione Milano 31.8.23
hiv aids 1 dicembre perché

Perché la giornata mondiale contro hiv/aids è il 1° Dicembre?

Corpi - Redazione Milano 29.11.23
I film LGBTQIA+ della settimana 27 novembre/3 dicembre tra tv generalista e streaming - film hiv aids - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 27 novembre/3 dicembre tra tv generalista e streaming

Cinema - Federico Boni 27.11.23
hiv stigma arcigay

Indagine Stigma Stop sulla comunità LGBTIQA+: le identità meno visibili riportano stato di salute e psicologico più bassi

Corpi - Gay.it 14.11.23
10 persone famose che convivono con l'HIV - 10 persone famose che convivono con lHIV - Gay.it

10 persone famose che convivono con l’HIV

Guide - Federico Boni 29.11.23