Gergely Homonnay, indagine su droga e stupro per la morte dello scrittore attivista gay

Trovato senza vita e nudo in un noto locale lgbtq+ di Roma. La storia.

Gergely Homonnay roma droghe capodanno scrittore ungherese
Rita Perintfalvi Gergely Homonnay morte ucciso locale gay roma scrittore attivista gay LGBTQ+ 13,17 Rita Perintfalvi
2 min. di lettura

ROMA. Trovato senza vita il corpo privo di abiti dello scrittore ungherese Gergely Homonnay. Il 52enne attivista, dichiaratamente gay, era ancora in vita alle 12 dello scorso 1 gennaio, quando è stato avvertito il 112 dai gestori del locale in cui la notte precedente era entrato Homonnay.

Sul posto sia carabinieri della compagnia di piazza Dante che i medici del pronto soccorso, i quali hanno provato a rianimarlo senza alcun risultato. Il decesso è avvenuto alle 13,17.

Gergely Homonnay morte ucciso locale gay roma scrittore attivista gay LGBTQ+
Lo scrittore e attivista ungherese Gergely Homonnay Rita Perintfalvi

Ancora incerte le cause della morte, si indaga a 360gradi, anche se lunedì mattina il pm Luca Guerzoni ha aperto un fascicolo per “morte come ipotesi di altro reato“. La salma è stata trasferita all’istituto di Medicina legale del policlinico di Tor Vergata, dove sarà eseguita l’autopsia.

Insieme al corpo di Gergely Homonnay è stata rinvenuta una bustina contenente della polvere bianca e delle fialette. Si suppone sia cocaina e di ghb, la sostanza definita come ‘droga dello stupro’. Chi conosce lo scrittore dice che della prima faceva largo uso, mentre si suppone che la seconda sia stata somministrata allo scrittore da un uomo ancora non riconosciuto con cui era entrato nel noto locale romano all’alba del 1 gennaio 2022.

Il locale in questione è un frequentatissimo club romano in via Pontremoli, a pochi passi da piazzale Appio, in zona San Giovanni in Laterano. Il club è noto soprattutto nella comunità lgbtq+ romana; lo scrittore è stato rinvenuto, completamente nudo, nei bagni vicino le saune.

Aveva molto paura che gli potessero fare del male“, ad aggiungere ulteriore mistero alla storie è l’amica e teologa Rita Perintfalvi.

“Mi si spezza il cuore, non capisco e non ci posso credere”, ha scritto Perintfalvi sui social, “Gergely Homonnay è morto. Ho trascorso 4-5 giorni prima di Natale con lui ed Erzsi (un’amica) a Roma, abbiamo intrecciato molti progetti comuni. Gergely era felice e innamorato, ma aveva molta paura che gli potessero fare del male”.

Gergely Homonnay è noto soprattutto per essere un attivista per i diritti lgbtqia+, in particolare nel suo paese d’origine, l’Ungheria.

Lo scrittore era in polemica con il governo di Viktor Orban di cui era un convinto oppositore. Nelle scorse settimane sui propri social aveva criticato Katalin Novak, la ministra della Famiglia candidata da Orban alla presidenza della Repubblica nell’elezione in programma a fine gennaio. Il 2 dicembre era stato condannato in patria per diffamazione proprio per aver definito “un orribile verme nazista” la 44enne, astro nascente del partito conservatore Fidesz.

Gergely Homonnay, indagine su droga e stupro per la morte dello scrittore attivista gay - EnV0GyAXIAQXWpu - Gay.it
Katalin Novak, la ministra ungherese della Famiglia

L’ultimo messaggio di Gergely Homonnay arriva proprio la notte di capodanno sul suo canale Instagram (@homonnay), poche ore prima della morte. Un semplice messaggio di auguri per il nuovo anno, con il suo gattino che tanto amava.

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
manlio 3.1.22 - 20:30

Intanto non è droga dello stupro... Il GBH o il GBL sono Chemsex, che col Viagra soprattutto causano infarto...

Trending

@giorgiominisini_

Giorgio Minisini contro gli stereotipi: perché essere maschio alfa, quando puoi stare bene? – L’intervista

Corpi - Riccardo Conte 21.2.24
Paolo Camilli

Paolo Camilli: “La mia omosessualità? L’ho negata fino alla morte con me stesso” – intervista

Culture - Luca Diana 23.2.24
adolescente-non-binari-aggressione-oklaoma (1)

USA, Nex Benedict, sedicenne non binariǝ, muore dopo un’aggressione transfobica a scuola

News - Francesca Di Feo 21.2.24
Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24
glaad-gaming-report

Il 17% dellǝ appassionatǝ di videogames è queer, ma l’industria ci rappresenta? Il rapporto di GLAAD

Culture - Francesca Di Feo 14.2.24
La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura - Sessp 38 - Gay.it

La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura

Culture - Federico Colombo 20.2.24

Leggere fa bene

ucraina unioni civili

Ucraina, ecco come si allontana la legge sulle unioni civili

News - Giuliano Federico 20.9.23
ViiV Gay.it PrEP Camp Roma Novembre 2023

PrEP Camp, è tempo di attivismo in Italia

Corpi - Daniele Calzavara 9.11.23
Libri omocausto Gay.it

Storie dall’omocausto: cinque libri per saperne di più

Culture - Federico Colombo 24.1.24
Stella, il libro per bambini censurato perché la sua autrice si chiama Marie-Louise Gay - stella - Gay.it

Stella, il libro per bambini censurato perché la sua autrice si chiama Marie-Louise Gay

Culture - Redazione 10.10.23
tdor ungheria transgender

Ungheria, 60 persone transgender presentano ricorso al Tribunale Europeo dei Diritti dell’Uomo contro le leggi anti-trans

News - Francesca Di Feo 20.11.23
Florida legge anti-LGBT Gay.it

Roma, il Comune ipotizza corsi LGBTQIA+ nelle scuole. E la destra attacca

News - Redazione 20.10.23
Tango Queer Roma: il ballo fluido e liberato dagli stereotipi - maxresdefault - Gay.it

Tango Queer Roma: il ballo fluido e liberato dagli stereotipi

Culture - Emanuele Cellini 3.11.23
The House of Hidden Meanings, arriva l’autobiografia definitiva di RuPaul - The House of Hidden Meanings arriva lautobiografia definitiva di RuPaul - Gay.it

The House of Hidden Meanings, arriva l’autobiografia definitiva di RuPaul

Culture - Redazione 5.10.23