Romina Falconi, l’intervista: “Il DDL Zan è fondamentale, il mio nuovo disco con il genio di Roberto Casalino”

Abbiamo intervistato la cantante romana, pronta a tornare al Festival di Sanremo nel 2022!

Romina Falconi, l'intervista: "Il DDL Zan è fondamentale, il mio nuovo disco con il genio di Roberto Casalino" - Romina Falconi - Gay.it
4 min. di lettura

Romina Falconi, l'intervista: "Il DDL Zan è fondamentale, il mio nuovo disco con il genio di Roberto Casalino" - Romina Falconi Pride - Gay.it

9 anni fa in gara ad X Factor, Romina Falconi è da sempre icona LGBT, musa di Immanuel Casto, voce poderosa e ironia strabordante. In occasione del Pride Month abbiamo intervistato la cantante romana, tra una settimana attesa sul palco del Milano Pride insieme al Casto Divo.

18 mesi di pandemia vissuti da cantante. Cosa è stato per te quest’ultimo anno e mezzo. Dal punto di vista professionale e umano.

Federico, che te lo dico a fare… Già il mestiere del musicista è un mestiere che appare sempre in bilico: all’inizio mi sono sentita persa. Ogni giorno sembrava non finire mai. La nostra categoria non ha neanche un sindacato. Sarebbe molto bello prendere quest’esperienza come stimolo per cercare di creare un basamento solido per noi e per quelli che verranno dopo di noi.
Dal punto di vista professionale ho cercato di scrivere e buttare giù tutte le idee possibili. Notte e giorno, mangiavo ad orari strani ma volevo a tutti i costi dare un senso alle mie giornate pesanti come il piombo.
Dal punto di vista umano invece ho cercato di fare del mio meglio ma ho ceduto alla tristezza vera in due occasioni. La mia famiglia è a Roma e mi sentivo troppo distante, troppo vulnerabile e impotente.
Ho creato un canale su Discord per permettere a chiunque di sfogarsi, parlare, chiacchierare (discord è una piattaforma usata principalmente dai gamer, questa piattaforma permette a tanta gente di comunicare vocalmente e/o in video e/o anche solo scrivendo. Così è nata Casa Falconi. Se uno si sente solo, entra nel canale a qualsiasi ora e può raccontare quello che vuole

Proprio quando è esplosa la pandemia in Italia, ai tempi della prima ondata nel marzo del 2020, tu saresti dovuta andare in tour. Da allora hai rinviato e cancellato definitivamente tutti i tuoi concerti. Quando ti rivedremo live, sul palco?

Spero davvero presto! Finalmente avevo un tour studiato nei minimi dettagli e con prevendite che andavano divinamente… Ci rifaremo, prometto. Intanto spoilero che sarò con Casto sul palco del Pride di Milano!

Poco più di due anni fa usciva Biondologia, tuo ultimo disco che hai definito “il salto nel vuoto più emozionante della mia vita”. C’è un nuovo album in pentola? Dicci di sì.

Oh sì. Onestamente non so quando uscirà, lo scopo è far uscire un bel po’ di singoli prima. Questa volta ho dei compagni di viaggio da brividi. Sei il primo a saperlo: ha sposato la mia causa quel genio di Roberto Casalino. Sta nascendo pure una bella amicizia; lui è fulminio quando crea e mi sa leggere dentro neanche fosse un parente. Sto vivendo la più bella esperienza della mia vita perché è bellissimo sapere che a curare i testi e le melodie c’è un artista come lui. Lo chiamo Sua Casalinità. Lui ride, è umilissimo. Stanno venendo fuori delle canzoni che mi mettono i brividi già ascoltandole come bozze… Pensa quando saranno belle ‘e prodotte. Davvero, sto volando anche solo a progettarle queste canzoni. A breve privatamente sentirai…

Giugno è Pride Month, in Italia quest’anno segnato dalle discussioni parlamentari sul DDL Zan. Tu ti sei sempre esposta, sei da sempre al nostro fianco. Credi che qualcosa stia cambiando, dal punto di vista dell’esposizione mediatica dello show business italiano a sostegno della comunità LGBT? Perché è importante.

Io credo che il DDL ZAN sia fondamentale, l’aria sta decisamente cambiando ma ancora c’è tanta, tantissima, strada da fare. Sono rimasta inorridita da certi commenti sui social. L’ignoranza è una scelta, ormai. E se prima mi arrabbiavo tanto nel leggere certi commenti, adesso consiglio tutti vivamente di ignorare figure pubbliche e istituzionali che provocano sui social. Me lo ha insegnato Riccardo Pirrone: molti provocando attraverso i loro post, cercano reazioni; all’algoritmo non interessa se le reazioni e i commenti siano pro o contro… Quelle persone saranno puntualmente sulla home di tutti non per merito ma per “furbizia”. Cerchiamo di non farci fregare da certi “trucchetti” e facciamo cadere nell’oblio tutti coloro che si rifiutano di accettare una società con stessi diritti per tutti. Dobbiamo lasciare questo mondo meglio di come lo abbiamo trovato. Questa è la causa di tutti.

Rimanendo più specificatamente sul DDL Zan, ti sei fatta un’opinione?

Alessandro Zan sta facendo un ottimo lavoro, il disegno di legge lo può leggere chiunque (sul sito del senato) ma tanti parlano senza neanche averla letta e fanno leva sull’ignoranza altrui. E’ l’estenzione della legge Mancino, in pratica, e non è altro che il divieto di discriminazione e violenza per omotransfobia, sessismo, abilismo e misogenia. Lotto sempre affinchè le persone siano libere di vivere come vogliono e si sentano tutelate.
Era approvata in camera e aspettiamo il senato ma ora ci sono queste 170 Audizioni (pareri tecnici) approvate da Ostellari. Ho letto certi nomi di questi “pareri tecnici” che mi hanno dato i brividi. Abbiamo memoria e voglia di insistere, non ci arrenderemo mai.


Con Immanuel Casto, tuo fidato amico, compagno, collega e chi più ne ha più ne metta, dai spesso vita a seguitissime dirette su Twitch, in Italia ancora poco conosciuto dal pubblico mainstream. Quale potenziale ancora inespresso pensi abbia, rispetto ad altri canali social.

E’ davvero un contenitore stupendo: nasce proprio per le dirette e permette un’ottima qualità anche con le connessioni più “sbilenche”. Si crea un appuntamento settimanale e diventa una sorta di diario di bordo. Ci si può confrontare con chi ci segue e possiamo affrontare tutti gli argomenti che vogliamo. Mi piace questo nuovo modo di comunicare e questa piattaforma. A breve sarà famosissima anche qui in Italia, ne sono certa. Anche io, che sono tecnologicamente un disastro, riesco a muovermi bene lì. Le persone che seguono le live, accumulano “punti”; col tempo ricevono dei premi che ogni volta cambiano a seconda di colui che va in diretta. Io a breve metterò tra i premi il centro d’ascolto (chiacchierata privata in casa Falconi) e un sacco di altre cose…

Rimanendo sul Casto Divo, possiamo agognare una nuova collaborazione?

Non mancheranno mai collaborazioni tra me e lui perchè ci divertiamo e impariamo ogni volta cose nuove. Ho collaborato (stavolta dietro le quinte, nella pre-produzione) anche nel suo nuovo singolo (D!ck Pic). Immanuel per me è casa.

14 anni fa sbarcavi a Sanremo tra i giovani con il pezzo Ama, nell’anno dell’exploit di Fabrizio Moro. Dopo l’ultimo Festival ‘indie’ di Amadeus, possiamo cullare il sogno di un tuo ritorno all’Ariston?

Ma certo, sarebbe proprio bello! Penso che ci proverò per la prossima edizione!

ARVE Error: Syntax error URL: https://www.youtube.com/watch?v=GCZd3vcDijg

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Paola e Chiara singolo estivo Festa totale

Paola e Chiara, arriva il singolo “Festa totale”: “Il nostro grido d’amore forte e libero”

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
iraq-donne-trans (2)

Iraq, la strage silenziosa delle donne trans, uccise dai loro familiari per “onore”

Corpi - Francesca Di Feo 20.5.24
Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe - cover wp - Gay.it

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe

News - Lorenzo Ottanelli 20.5.24
Mahmood: "Sono stato un ragazzino cicciotello per niente cool, ma più libero e sicuro di chi sono oggi"

Mahmood: “Sono stato un ragazzino cicciotello per niente cool, ma più libero e sicuro di chi sono oggi”

Musica - Emanuele Corbo 22.5.24
HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24
Billie Eilish, è uscito il nuovo album "Hit Me Hard and Soft"

Billie Eilish ritrova se stessa e plasma di nuovo il pop alla sua (gigante) maniera

Musica - Emanuele Corbo 21.5.24

I nostri contenuti
sono diversi

Loredana Bertè Pazza Sanremo 2024

Sanremo 2024 è scomodo, Loredana Bertè: “Quando ti obbligano…”

Musica - Redazione Milano 28.1.24
We Are the World, l'imperdibile doc Netflix che racconta la notte che ha cambiato il pop - The Greatest Night in Pop A2021 2 4 462 1a 001 - Gay.it

We Are the World, l’imperdibile doc Netflix che racconta la notte che ha cambiato il pop

Cinema - Federico Boni 1.2.24
AJ Summers, intervista

AJ Summers balla sui propri tormenti nel nuovo singolo “Diverso”, intervista

Musica - Emanuele Corbo 22.3.24
Annalisa il suo tallone d'Achille ora punto di forza

Annalisa, quel lato caratteriale “debole”, diventato ora il suo punto di forza

Musica - Emanuele Corbo 11.4.24
Michelle Obama entusiasta del nuovo disco di Beyoncé

Michelle Obama pazza di “Cowboy Carter” di Beyoncé invita i fan al voto: “Facciamo sentire la nostra voce”

Musica - Emanuele Corbo 3.4.24
Raffaella Carrà - la sua casa a Via Nemea 21 a Roma è in vendita

La casa di Raffaella Carrà a Roma Nord è in vendita, ma nessuna piazza ha il suo nome

Musica - Mandalina Di Biase 11.4.24
Back to Black, Marisa Abela è Amy Winehouse nel primo trailer del biopic - Back to Black Marisa Abela e Amy Winehouse nel primo trailer del biopic - Gay.it

Back to Black, Marisa Abela è Amy Winehouse nel primo trailer del biopic

Cinema - Redazione 11.1.24
È risorto! Lil Nas X fa impazzire tuttə con il video ufficiale di J Christ - Lil Nas X - Gay.it

È risorto! Lil Nas X fa impazzire tuttə con il video ufficiale di J Christ

Musica - Redazione 12.1.24