Europee 2024, Marco Tarquinio agita il Pd. Monica J. Romano: “Figura divisiva, sarebbe un errore candidarlo”

"Diritti sociali e diritti civili devono andare insieme, il tempo delle ambiguità è finito".

ascolta:
0:00
-
0:00
Europee 2024, Marco Tarquinio agita il Pd. Monica J. Romano: "Figura divisiva, sarebbe un errore candidarlo" - Europee 2024 Marco Tarquinio agita il Pd. Monica J. Romano - Gay.it
3 min. di lettura

Pasqua è andata in archivio, ma in casa Partito Democratico si continua a dibattere sull’eventuale candidatura alle europee di Marco Tarquinio, ex direttore dell’Avvenire che in passato ha più e più volte sostenuto battaglie contro i diritti LGBTQIA+, dicendo no alle unioni civili, no al matrimonio egualitario, no alla GPA, no alla trascrizione dei figli nati all’estero da coppie omogenitoriali, no all’aborto. No a tutto ciò che ad oggi è dichiaratamente presente nell’agenda del Pd a guida Elly Schlein. Almeno a parole.

“La politica l’ho raccontata per 40 anni, le polemiche sono fisiologiche. Certo mi aspetterei qualche giudizio meno precipitoso, meno superficiale”, ha puntualizzato lo stesso Tarquinio a Linea Notte, su Rai3. E sui diritti ha aggiunto: “Ho sempre detto: prima viene la persona, poi ragioniamo sui modi, chiarendo che non ci sono mai diritti da accampare su altre persone”.

Peccato che esistano decine di suoi editoriali sul tema, dichiarazioni in lungo e in largo, interventi video. Ai tempi delle Unioni Civili, Tarquinio definì il DDL Cirinnà “un testo pieno di ambiguità e forzature“, nonché a suo dire “un simil matrimonio gay” che rincorreva “derive falsamente progressiste verso ingiustizie e disumanità“. E se Schlein tace, così come non ha ancora preso parola Alessandro Zan, deputato vicino alla segretaria pronto a correre in Veneto proprio per le europee, sono altri esponenti del Partito Democratico a bocciare dichiaratamente Tarquinio, mettendoci la faccia.

Assolutamente netta, in tal senso, Monica J. Romano, prima storica consigliera trans del comune di Milano, responsabile Dipartimento lavoro e in direzione nazionale del Pd.

Candidare l’ex direttore di Avvenire Marco Tarquinio alle europee è un errore e spero che la nostra segreteria ci ripensi“, ha scritto sui social Romano. “Le sue uscite contro aborto, DDL Zan e matrimonio egualitario restano nella memoria di chi con convinzione ha sostenuto la mozione di Schlein all’ultimo Congresso. Più che mai occorre un cambiamento chiaro e netto della linea di un partito che in passato troppe volte è stato ambiguo e fumoso sui diritti civili, autodeterminazione delle donne e difesa della laicità dello spazio pubblico. Mi è chiara la volontà di dare voce a quel mondo cattolico che vorrebbe lo stop all’invio di armi, così come mi è chiaro il tentativo di dare rilievo a temi come antifascismo e pace. Ma non possiamo farlo con figure così divisive. Ricordiamoci che la fiducia, l’entusiasmo e il sostegno ricevuto all’ultimo congresso sono stati dati giustamente con riserva. Non tradiamo le aspettative di coloro che nel partito ma anche fuori dal partito – decidendo di entrarci – si sono attivati in prima persona per un cambiamento reale. Diritti sociali e diritti civili devono andare insieme, il tempo delle ambiguità è finito”.

Chi si è voluto pubblicamente esporre è stato anche Daniele Viotti, ex europarlamentare. “Considero Marco Tarquinio un intellettuale piacevole da ascoltare e con posizioni nette sul tema delle migrazioni. Ne ha pagato caro il prezzo. Un gran signore ma conservatore. Legittimo, ma le sue posizioni sui diritti civili lo rendono incompatibile con una candidatura nel Pd”.

Monica Cirinnà, ex senatrice Pd, ha invece condiviso la contrarietà all’eventuale candidatura di Tarquinio espressa da Eugenio Ciani, presidente della regione Toscana. “Non ritengo sia prova di discontinuità nel Pd”, ha cinguettato la madre delle unioni civili. “La candidatura ed elezione certa di un conservatore, sempre contrario ad ogni innovazione dei diritti, dalle unioni civili al cognome della madre, dal fine vita alle tecniche di pma”.

A sostegno di Tarquinio si sono invece schierati Graziano Delrio, Goffredo Bettini, Andrea Orlando e Nicola Zingaretti.

Europee 2024, Marco Tarquinio agita il Pd. Monica J. Romano: "Figura divisiva, sarebbe un errore candidarlo" - Europee 2024 Marco Tarquinio agita il Pd. Monica J. Romano 1 - Gay.it

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Raffaella Carrà - la sua casa a Via Nemea 21 a Roma è in vendita

La casa di Raffaella Carrà a Roma Nord è in vendita, ma nessuna piazza ha il suo nome

Musica - Mandalina Di Biase 11.4.24
Victoria De Angelis dei Maneskin, vacanza romantica e baci social con l'amata Luna Passos (FOTO) - Victoria De Angelis dei Maneskin vacanza romantica e baci social con lamata Luna Passos FOTO - Gay.it

Victoria De Angelis dei Maneskin, vacanza romantica e baci social con l’amata Luna Passos (FOTO)

News - Redazione 9.4.24
Marco Mengoni per un noto brand di gioielli

Marco Mengoni è un gioiello, ma la verità è che tutti guardano un’altra cosa

Musica - Emanuele Corbo 10.4.24
Amadeus

Amadeus lascia la Rai e raggiunge Fazio sulla NOVE di Discovery

Culture - Mandalina Di Biase 10.4.24
Papa Francesco Dignitas Infinita - Chiesa Cattolica - Vaticano

Il documento del Vaticano che mette l’intera comunità LGBTI ai margini: teoria gender, surrogata, bambini e altre mistificazioni reazionarie

Culture - Giuliano Federico 8.4.24
Back to Black, recensione del biopic su Amy Winehouse. Il ricordo di un'icona sconfitta dall'amore - BackToBlack2024 - Gay.it

Back to Black, recensione del biopic su Amy Winehouse. Il ricordo di un’icona sconfitta dall’amore

Cinema - Federico Boni 11.4.24

Hai già letto
queste storie?

Mennuni, Corrotti e Perissa, prosegue la becera propaganda della destra contro le famiglie Arcobaleno - Lavinia Mennuni - Gay.it

Mennuni, Corrotti e Perissa, prosegue la becera propaganda della destra contro le famiglie Arcobaleno

News - Redazione 22.3.24
Messico, il presidente Obrador definisce "un uomo vestito da donna" la deputata trans Salma Luevano - Andres Manuel Lopez Obrador - Gay.it

Messico, il presidente Obrador definisce “un uomo vestito da donna” la deputata trans Salma Luevano

News - Redazione 10.1.24
Roma, via libera del Comune a finanziamenti per sportelli d'ascolto e centri antidiscriminazione LGBTQIA+ - roma - Gay.it

Roma, via libera del Comune a finanziamenti per sportelli d’ascolto e centri antidiscriminazione LGBTQIA+

News - Redazione 19.12.23
albania-diritti-lgbtqia

Albania, tutte le promesse non mantenute dal governo in ambito di diritti LGBTQIA+

News - Francesca Di Feo 5.1.24
Associazioni LGBTQIA+ italiane in piazza per dire basta alla criminalizzazione degli attivisti russi - sit in Russia 8 - Gay.it

Associazioni LGBTQIA+ italiane in piazza per dire basta alla criminalizzazione degli attivisti russi

News - Redazione 11.1.24
Pro Vita, un 2023 segnato dall'ossessione gender. Ripercorriamo 12 mesi di attacchi alla comunità LGBTQIA+ - 22I Figli non si comprano22 i manifesti di Pro Vita contro la GPA invadono le citta dItalia - Gay.it

Pro Vita, un 2023 segnato dall’ossessione gender. Ripercorriamo 12 mesi di attacchi alla comunità LGBTQIA+

News - Federico Boni 6.12.23
alessia-crocini-paolo-mieli-nichi-vendola-gpa

“Parole di Paolo Mieli vergognose”, la reazione di Alessia Crocini dopo l’attacco a Vendola

News - Francesca Di Feo 28.11.23
Vittorio Sgarbi, selfie con due minorenni e insulto omofobo: "Non siete fin*cchi? W la f*ga" (VIDEO) - Vittorio Sgarbi 2 - Gay.it

Vittorio Sgarbi, selfie con due minorenni e insulto omofobo: “Non siete fin*cchi? W la f*ga” (VIDEO)

News - Redazione 12.4.24