Russia, Putin vuole raddoppiare le sanzioni contro la “propaganda gay”

Ecco cosa dice il disegno di legge presentato in questi giorni.

ascolta:
0:00
-
0:00
russia-propaganda-gay
2 min. di lettura

La Russia sta valutando la possibilità di raddoppiare le sanzioni applicate per la cosiddetta “propaganda gay”, e rendere qualsiasi azione considerata come di “promozione dell’omosessualità” un vero e proprio reato amministrativo, come da disegno di legge presentato mercoledì scorso.

Già oggi, la legge attuale risulta una gravissima violazione dei diritti umani. Approvata nel 2012, essa vieta a qualsiasi persona o ente di svolgere qualsivoglia attività di divulgazione in merito alla comunità LGBTQIA+ nei confronti dei minori.

A luglio, alcuni legislatori avrebbero proposto di estendere il divieto per includere anche le persone adulte, segno che la situazione – per la comunità LGBTQIA+ in Russia – è sempre più delicata.

Secondo il disegno di legge, la sanzione per le associazioni che si macchiassero del reato di “propaganda gay” – per ora solo verso i minori – ammonterebbe a due milioni di rubli (circa 33.000 euro), con un significativo aumento nel caso in cui il reato avvenisse online o tramite media tradizionali.

Per quanto riguarda i singoli individui, la multa potrebbe arrivare fino a 400.000 rubli, mentre gli stranieri colti a diffondere la “propaganda gay” verrebbero deportati e banditi dal paese per un numero indefinito di anni.

Attualmente, le sanzioni si applicano solo alla propaganda LGBTQIA+ tra i bambini. I miei colleghi del comitato e io vorremmo estenderla a qualsiasi propaganda di rapporti sessuali non tradizionali, indipendentemente dall’età“, ha affermato il legislatore Alexander Khinshtein.

Il disegno di legge sarà discusso dopo l’inizio della sessione autunnale della Duma di Stato, ha aggiunto Khinshtein.

Le autorità russe giustificano l’ennesima mossa a danno della comunità LGBTQIA+ con la volontà di difendere la “moralità” di fronte a quelli che sarebbero “valori liberali non russi promossi dall’Occidente”. Gli attivisti, tuttavia, sono invece convinti che la proposta sia uno dei tanti modi utilizzati per controllare la popolazione Russia e intimidire le minoranze.

TikTok è stato minacciato con una multa di quattro milioni di rubli martedì dopo l’accusa, da parte di un tribunale russo, di svolgere una pesante propaganda gay verso i minori, mentre l’autorità di regolamentazione dei media del paese ha chiesto la scorsa settimana a un sindacato di case editrici di prendere in considerazione il ritiro di tutti libri che diffondono “propaganda LGBT” dalla vendita.

Le autorità avevano precedentemente utilizzato la legge per limitare, fino a sopprimere, il Pride, e arrestare gli attivisti per i diritti dei gay. Le ultime proposte, se approvate, amplierebbero notevolmente il campo di applicazione di questa legge.

In una classifica delle nazioni europee più LGBT-friendly nell’indice “Rainbow Europe” di quest’anno, compilato da ILGA-Europe, la Russia è al 47esimo posto su 49 paesi.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

stati-uniti-transfobia-omofobia-antisemitismo-e-suprematismo-bianco-dilagano-nelle-fila-del-partito-repubblicano (2)

Stati Uniti: transfobia, omofobia, antisemitismo e suprematismo bianco dilagano nel Partito Repubblicano

News - Francesca Di Feo 1.3.24
The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati - The History of Sound di Oliver Hermanus - Gay.it

The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati

Cinema - Redazione 29.2.24
Roberto Vannacci e Marco Mengoni a Sanremo con un pantalone di Fendi

Vannacci attacca il Pride e irride Marco Mengoni per la gonna che è un pantalone

News - Giuliano Federico 1.3.24
Andrea Bossi con la sua amica Serena - foto dal canale TikTok pubblico di Serena

Andrea Bossi, l’omicidio di un ragazzo queer, ucciso soltanto per un pugno di gioielli?

News - Giuliano Federico 2.3.24
Rooy Charlie Lana

Vergognarsi e spogliarsi lo stesso: intervista con Rooy Charlie Lana, tra desiderio e non binarismo

Culture - Riccardo Conte 29.2.24
Eurovision 2024, Il Regno Unito vuole la vittoria con Dizzy di Olly Alexander. Il video ufficiale - olly alexander - Gay.it

Eurovision 2024, Il Regno Unito vuole la vittoria con Dizzy di Olly Alexander. Il video ufficiale

Culture - Redazione 1.3.24

I nostri contenuti
sono diversi

orban ungheria

Come l’Ungheria è diventata illiberale, Orban e l’attacco alla democrazia

News - Lorenzo Ottanelli 1.2.24
Russia, emesso mandato d'arresto per lə giornalista trans no-binary Masha Gessen - Masha Gessen - Gay.it

Russia, emesso mandato d’arresto per lə giornalista trans no-binary Masha Gessen

News - Redazione 12.12.23
Ex manager della British Airways arrestato in Qatar perché gay: "Negati i farmaci antiretrovirali, è tortura" - Manuel Guerrero Avina - Gay.it

Ex manager della British Airways arrestato in Qatar perché gay: “Negati i farmaci antiretrovirali, è tortura”

News - Redazione 1.3.24
Romania, il premier Ciolacu chiude alle unioni civili: "La nostra società non è pronta" - Marcel Ciolacu - Gay.it

Romania, il premier Ciolacu chiude alle unioni civili: “La nostra società non è pronta”

News - Redazione 24.11.23
Jennifer Lopez, 5 milioni di dollari per cantare nell'omofoba Dubai. Pioggia di critiche - Jennifer Lopez - Gay.it

Jennifer Lopez, 5 milioni di dollari per cantare nell’omofoba Dubai. Pioggia di critiche

Musica - Redazione 13.2.24
messico-violenza-persone-trans

Messico, è un massacro: quattro gli omicidi di persone trans documentati dall’inizio dell’anno

News - Francesca Di Feo 18.1.24
arabia saudita

Expo 2030 a Riad, in Arabia Saudita andrà in scena l’esposizione universale dell’omobitransfobia

News - Federico Boni 29.11.23
"Non vogliamo lesbiche in squadra": la furia dei conservatori turchi non scalfisce la pallavolista Ebrar Karakurt - ebrar karakurt turchia omofobia - Gay.it

“Non vogliamo lesbiche in squadra”: la furia dei conservatori turchi non scalfisce la pallavolista Ebrar Karakurt

Corpi - Francesca Di Feo 23.9.23