Scoperta nuova porta di accesso dell’hiv nelle cellule ed è una buona notizia

Ricercatori italiani e statunitensi: i risultati pubblicati su Nature Communications. Ecco cosa hanno scoperto.

ascolta:
0:00
-
0:00
hiv cura hiv farmaci
hiv cura hiv farmaci
2 min. di lettura

La collaborazione tra studiosi italiani e americani ha portato alla luce una significativa scoperta nell’ambito dell’hiv.

È stato individuato un percorso con il quale il virus può penetrare nelle cellule sane e infettarle, che prima non era conosciuto. In parole semplici, il virus hiv si avvolge in una specie di involucro membranoso proveniente da cellule già infette e così penetra le cellule sane. Il team di ricercatori ha sviluppato una combinazione di molecole che potrebbe aiutare a sintetizzare un farmaco che blocca proprio quel processo con il quale il virus si “riveste” di quella membrana al fine di infettare altre cellule.

hiv grafico pubblicato su Nature Communications
Un grafico illustrativo pubblicato nello studio diffuso su Nature Communications

Lo studio vede la collaborazione di ricercatori italiani e statunitensi. I risultati sono stati condivisi su Nature Communications ed è disponibile a questo link.

Il professor Aurelio Lorico, docente presso l’Università di Touro in Nevada e originario di Palermo, spiega che il nucleo rappresenta il centro operativo della cellula sana, custodendo il DNA all’interno di una membrana particolare. La maggior parte dei virus necessita di raggiungere il nucleo per replicarsi e infettare altre cellule. Tuttavia, la ricerca ha rivelato che l’hiv può superare questa barriera avvolgendosi in una membrana proveniente da cellule già infette.

Lorico approfondisce: “Questi involucri membranosi sono noti come endosomi. L’hiv, avvolto in un endosoma, si sposta attraverso la membrana nucleare verso l’esterno e, contemporaneamente, induce la formazione di invaginazioni all’interno della membrana. Questi piccoli avvallamenti fungono da ‘porte d’ingresso’ attraverso le quali l’endosoma contenente il virus può penetrare all’interno del nucleo. Abbiamo individuato un complesso di tre proteine – Vap-A, Orp3 e Rab7 – che svolgono un ruolo cruciale in questo processo.”

Il team di ricerca, in collaborazione con i dottori Patrizia Diana, Girolamo Cirrincione e Daniela Carbone dell’Università di Palermo, ha sviluppato un modello molecolare per sintetizzare un farmaco che blocca la formazione di tale complesso proteico. In esperimenti condotti sui linfociti T infettati dall’hiv e trattati con questo farmaco, il virus non è stato in grado di raggiungere il nucleo delle cellule, prevenendo così l’infezione.

Oltre alla rilevanza nell’ambito dell’hiv, il meccanismo molecolare scoperto dai ricercatori potrebbe avere implicazioni significative anche per altre patologie, come le malattie neurodegenerative (tra cui l’Alzheimer) e i tumori.

 

immagine di copertina: Foto di Brooke Cagle su Unsplash + grafico tratto dallo studio di Nature Communications

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Pestaggio Roma Coppia Gay - La difesa dei 4 presunti aggressori smentisce l'omofobia "Non sapevamo fossero gay"

Pestaggio coppia gay a Roma, gli aggressori “Non abbiamo usato insulti omofobi”

News - Redazione 22.7.24
Tommaso Stanzani, primo bacio social all'amato Oreste Gaudio (VIDEO) - Tommaso Stanzani primo bacio social allamato Oreste Gaudio VIDEO - Gay.it

Tommaso Stanzani, primo bacio social all’amato Oreste Gaudio (VIDEO)

Culture - Redazione 24.7.24
Parigi 2024, ecco gli atleti dichiaratamente LGBTQIA+ che si sono qualificati alle Olimpiadi - olimpiadi parigi atleti queer - Gay.it

Parigi 2024, ecco gli atleti dichiaratamente LGBTQIA+ che si sono qualificati alle Olimpiadi

Corpi - Federico Boni 23.7.24
Deadpool & Wolverine, trionfo queer tra risate, allusioni sessuali, celebrazione mutante e un'iconica Madonna - TDW 14349 R - Gay.it

Deadpool & Wolverine, trionfo queer tra risate, allusioni sessuali, celebrazione mutante e un’iconica Madonna

Cinema - Federico Boni 24.7.24
Tutti i coming out "vip" del 2024 - Coming Out 2024 - Gay.it

Tutti i coming out “vip” del 2024

News - Federico Boni 19.7.24
Kamala Harris Brat

Perché Kamala Harris è una brat, cosa significa e quali star l’hanno già acclamata

News - Mandalina Di Biase 23.7.24

Leggere fa bene

Ho l’HIV. Come prendermi cura di me stessə? - cover - Gay.it

Ho l’HIV. Come prendermi cura di me stessə?

Corpi - Gay.it 6.5.24
David Utrilla - da 37 anni vive con Hiv

A volte dimentico di avere l’Hiv: la nostra serie per raccontare l’importanza dell’equazione U=U

Corpi - Daniele Calzavara 2.3.24
Hiv Salute Mentale e Supporto Psicologico

Autostigma e salute mentale per le persone HIV+: l’importanza dell’aspetto psicologico

Corpi - Daniele Calzavara 2.5.24
Icar PrEP Long Acting - Giugno 2024

Prevenzione HIV, l’appello dei clinici e della Community dei pazienti per l’approvazione della Long Acting PrEP

News - Gay.it 20.6.24
Vivere con Hiv testimonianza Enrico

Vivere con l’Hiv, la testimonianza di Enrico: “Quando l’ho detto al mio compagno questa è stata la sua risposta”

Corpi - Daniele Calzavara 14.3.24
PrEP Universale, l'appello per il superamento delle barriere che in Italia vengono poste all’accesso alla terapia - PrEP universale – basta barriere - Gay.it

PrEP Universale, l’appello per il superamento delle barriere che in Italia vengono poste all’accesso alla terapia

News - Redazione 20.6.24
whereupon-turmoil-allen-frame

Prima e dopo l’hiv, quegli anni tra fine ’70 e ’90 a New York: “Whereupon”, rivoluzione e tragedia negli scatti di Allen Frame

Culture - Francesca Di Feo 6.6.24
Hiv sentenza Bari su U uguale U Gay.it

U = U, sentenza storica, assolto un uomo accusato di aver trasmesso l’Hiv: se non è rilevabile non si può trasmettere

Corpi - Daniele Calzavara 28.2.24