x

Francia: sindaci di destra censurano la campagna contro l’AIDS

Non la prima volta che una campagna contro l'Aids suscita polemiche in Francia.

Francia: sindaci di destra censurano la campagna contro l'AIDS - aids - Gay.it
2 min. di lettura

“Con un amante, un amico, uno sconosciuto: le situazioni cambiano, il modo di proteggersi anche”: la scritta affianca la foto di due uomini che si abbracciano nella campagna sanitaria contro l’Aids, in particolare rivolgendosi agli omosessuali. Il messaggio però non è piaciuto ad alcuni sindaci francesi di destra che ritengono che quei manifesti esibiscano una visione degradante della sessualità.

È stata lanciata quindi una sorta di contro-campagna, in alcuni comuni francesi, per far rimuovere le locandine contestate. È quello che ha fatto il sindaco di Aulnay-sous-Bois (banlieue di Parigi), simpatizzante di François Fillon, e lo stesso ha chiesto quello di Angers, che sostiene Alain Juppé.

Su circa 130 città in cui è presente la campagna, una decina hanno richiesto alla società che si occupa delle affissioni di rimuovere, in alcuni casi motivando la richiesta col fatto che le locandine si trovano vicino a delle scuole.

Marisol Touraine, ministra della Salute, ha deciso allora di rivolgersi al tribunale. L’ha scritto lei stessa su Twitter: “Per la salute pubblica e contro l’omofobia, mi rivolgo alla giustizia dopo la censura della campagna contro l’Aids da parte di alcuni sindaci”.

Si tratta solo dell’ultima polemica scatenata da una campagna contro l’Aids: già nel 2007 in Francia c’erano state polemiche per una campagna che mostrava foto di ragazzi e ragazze e una scritta: “le Sida est beau”, ovvero “l’Aids è bello” (e quest’estate proteggetevi), che puntava sulla contraddizione o compresenza fra bello e malattia. Invece nel 2008 avevano fatto discutere le foto che mostravano un uomo a letto fra le braccia di uno scorpione e una donna su un divano alle prese con un ragno gigante. E ancora, quelle di una serie tedesca dove l’Aids veniva definito un assassinio di massa e venivano raffigurati personaggi con le sembianze di Hitler, di Saddam Hussein e di Stalin che abbracciavano giovani donne.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Rosso, bianco e sangue blu 2? Taylor Zakhar Perez alimenta le speranze di un sequel - Rosso bianco e sangue blu - Gay.it

Rosso, bianco e sangue blu 2? Taylor Zakhar Perez alimenta le speranze di un sequel

Cinema - Redazione 26.2.24
I film LGBTQIA+ della settimana 26 febbraio/3 marzo tra tv generalista e streaming - film queer - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 26 febbraio/3 marzo tra tv generalista e streaming

News - Federico Boni 26.2.24
Lewsi Hamilton rainbow

F1, il Bahrain vuole vietare la bandiera LGBTI+, cosa farà Hamilton in Ferrari?

Lifestyle - Redazione Milano 26.2.24
Marco Mengoni e Mahmood una canzone insieme

Marco Mengoni e Mahmood, una canzone insieme

Musica - Mandalina Di Biase 23.2.24
FOTO: LUKE GILFORD

Kim Petras risponde ai commenti sessisti e transfobici: “Siete la piaga del pianeta”

Musica - Redazione Milano 26.2.24
@giorgiominisini_

Giorgio Minisini contro gli stereotipi: perché essere maschio alfa, quando puoi stare bene? – L’intervista

Corpi - Riccardo Conte 21.2.24

I nostri contenuti
sono diversi

USA, i crimini d’odio contro le persone trans e di genere non conforme sono aumentati del 33% nel 2022 - La transfobia istituzionale dilaga negli USA - Gay.it

USA, i crimini d’odio contro le persone trans e di genere non conforme sono aumentati del 33% nel 2022

News - Federico Boni 19.10.23
Ambrogino d'Oro 2023 a Pucci, autore di battute omofobe su Zorzi e insulti a Schlein. Albiani: "È una porcata" - andrea pucci - Gay.it

Ambrogino d’Oro 2023 a Pucci, autore di battute omofobe su Zorzi e insulti a Schlein. Albiani: “È una porcata”

News - Federico Boni 16.11.23
Vannacci: "Rivendico il diritto all'odio. I gay possono sposarsi ma non si stupiscano se c'è chi li critica" - VIDEO - vannacci matrimoni gay - Gay.it

Vannacci: “Rivendico il diritto all’odio. I gay possono sposarsi ma non si stupiscano se c’è chi li critica” – VIDEO

News - Federico Boni 31.8.23
vannacci-ultime-dichiarazioni

Vannacci e il tour paranoico tra omosessuali e graffitari, ecco gli ultimi deliri dell’esponente dell’esercito italiano

News - Redazione Milano 15.9.23
africa-burundi-lapidare-omosessuali

Africa, il presidente del Burundi invita la popolazione a lapidare gli omosessuali

News - Francesca Di Feo 2.1.24
milano-aggressione-baby-gang-in-diciannove

“Sei trans? Sei gay? Vergognati” a Milano minacce armate e insulti da una baby gang di 19 elementi

News - Francesca Di Feo 22.11.23
pavia aggressione trans

Pavia, donna trans aggredita in stazione. Presa a pugni al grido “fr**io ti ammazzo”

News - Redazione 26.9.23
Palermo aggressione omobitransfobica

Palermo, aggressione omobitransfobica, anche da parte di minorenni: “Se denunciate vi ammazziamo”

News - Francesca Di Feo 22.1.24