Foto

Un Bagno di Folla: al Teatro Arcimboldi arriva il primo bagno genderless

Il variopinto progetto Un Bagno di Folla accoglie e rispetta tutta la platea, indipendentemente dall'identità di genere.

ascolta:
0:00
-
0:00
Un Bagno di Folla: al Teatro Arcimboldi arriva il primo bagno genderless - Schermata 2023 10 02 alle 13.28.46 1 - Gay.it
2 min. di lettura

Se capitate al Teatro Arcimboldi di Milano, e dovete andare alla toilet, è il momento giusto.

Il noto teatro milanese ha dato vita al progetto Un Bagno di Folla, in collaborazione con Giulia Pellegrino e COLLETTIVO INVƎRSO, che rinnova completamente i bagni del foyer unendo in in uno spazio variopinto arte, cultura, e design.

Un lavoro che non si ferma al semplice piacere estetico, ma con una forte valenza sociale che guarda alla tutela di ogni persona, fuori e dentro la sala: arredati con accessori di alta qualità e con un occhio di riguardo all’impatto ambientale (come miscelatori a risparmio idrico, luci led, cassette per wc a basso consumo e dispenser di sapone ricaricabili), TAM Arcimboldi inaugura il primo bagno “genderless” dell’ambiente teatrale italiano, accogliendo ogni persona indipendentemente dall’identità di genere, senza distinzioni binarie di alcun tipo.

È l’inizio di un cambiamento, come dice Pellegrino sottolineando che il teatro “ascolta le voci dei propri utenti e ne registra le necessità”.

Quando possibile cerca di andare incontro alle richieste e a modificare quello che il pubblico ritiene inefficace o anacronistico; in questo caso specifico il pubblico è quello universale che, a gran voce, chiede un adeguamento dei costumi” dichiara la società è cambiata, esigenze di singoli e famiglie sono cambiate” riporta Pellegrino.

L’obiettivo di COLLETTIVO INVƎRSO – laboratorio artistico fondato dagli architetti e designer Maurizio Di Mauro ed Elena Reggiani e il grafico Paolo Tegoni – è creare uno spazio dove tutto il pubblico possa sentirsi a proprio agio. Gli stessi colori del bagno riflettono un caleidoscopio di emozioni dell’esperienza umana, nella possibilità di renderla più inclusiva possibile per ogni soggettività.

Non solo: il teatro ha aumentato il numero di servizi a disposizione, con ben 47 unità, progettate per adattarsi alla percentuale di uomini, donne, e persone non binarie presenti in sala, offrendo a tutt3 un’esperienza non solo confortevole, ma anche più rapida.

Come specifica LAUFEN, tra i principali sostenitori del progetto, le scritte sui soffitti del bagno richiamano concetti come “altro”, “estraneo”, “differente”, abbracciando la diversità del pubblico che finalmente può permettersi di godersi lo spettacolo, senza preoccuparsi di quale bagno usare.

“In teatro dall’ultima fila si sente il sussurro di chi è in scena, potevamo non sentire questo grido?” ribadisce Pellegrino, dicendo: “Da qui la decisione di non indicare il genere in uno dei nuovi bagni e di renderlo aperto a tutti gli utenti che lo desiderino“.

Tutte le foto di Luca Privitera.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Paolo Greco 1.5.24 - 12:14

bellissima iniziativa! bisogna premiarlo!

Trending

Lolita intervista

Lolita e la libertà di andare oltre gli stereotipi: “Chiunque di noi può essere tutto ciò che vuole”

Musica - Emanuele Corbo 24.6.24
Libri LGBTQIA+, le novità: di euforia, di santi, diavoli, altricorpi e femminielli - Matteo B Bianchi3 - Gay.it

Libri LGBTQIA+, le novità: di euforia, di santi, diavoli, altricorpi e femminielli

Culture - Federico Colombo 22.6.24
Tormentoni Queer estate 2024

Estate 2024, quali sono i tormentoni queer? La playlist di Gay.it

Musica - Luca Diana 4.6.24
@milanopride

Perché il Milano Pride non ha madrine e padrini? Le comunità ebraiche queer ci saranno? Intervista

Lifestyle - Riccardo Conte 24.6.24
Cosa significa Rainbow Washing_

Cos’è il rainbow washing, quali forme assume e come evitarlo

News - Francesca Di Feo 20.6.24
Alessandra Valeri Manera Cartoni animati queer

Addio ad Alessandra Valeri Manera, la resistente che ha combattuto per noi bambinə diversə

Culture - Giuliano Federico 24.6.24

I nostri contenuti
sono diversi

disability pride milano 2024, programmi e orari

Disability Pride Milano 2024: il 15, 16 e 17 giugno

News - Gio Arcuri 11.6.24
Ho paura torero, Lino Guanciale è una Fata a teatro nel capolavoro queer di Pedro Lemebel - Ho Paura Torero - Gay.it

Ho paura torero, Lino Guanciale è una Fata a teatro nel capolavoro queer di Pedro Lemebel

Culture - Redazione 11.1.24
TIM parità di genere - Lo spot di Giuseppe Tornatore

Cosa ne pensate dello spot sulla parità di genere che fa arrabbiare i Fascisti d’Italia?

Culture - Redazione Milano 4.1.24
tu sei la bellezza

Tu sei la bellezza: tra amore queer e salute mentale

Culture - Riccardo Conte 29.4.24
Biennale Arte Venezia 2024 - Foreign Everywhere by Adriano Pedrosa

Siamo ovunque: cosa aspettarci dalla Biennale queer e decolonizzata di Adriano Pedrosa

Culture - Redazione Milano 2.2.24
(Phonoplay International)

Adorabile Jodel, in Svizzera arriva il primo gruppo per uomini gay!

Lifestyle - Redazione Milano 31.1.24
Jeremy Allen White (Calvin Klein)/ Gerrard Woodward (BRLO)

E se lo spot con Jeremy Allen White fosse interpretato da un uomo bear?

Corpi - Redazione Milano 2.2.24
Tootsie, Paolo Conticini sarà Dorothy a teatro - Tootsie Paolo Conticini sara Dorothy a teatro - Gay.it

Tootsie, Paolo Conticini sarà Dorothy a teatro

Culture - Redazione 30.4.24