Vergognoso linciaggio razzista e sessista su Facebook contro Serena Williams

La tennista non soddisfa i requisiti estetici imposti dallo sguardo del maschio bianco, eterosessuale, sessualmente attivo: per questo su Facebook gliene dicono di ogni.

Vergognoso linciaggio razzista e sessista su Facebook contro Serena Williams - serena williams cover - Gay.it
2 min. di lettura

Sconvolgono i commenti che hanno iniziato a imperversare sotto un post della pagina Facebook di We Are Tennis in cui si celebrava la vittoria di due giorni fa di Serena Williams, una delle tenniste più forti della storia, a Wimbledon. La Williams, che ha battuto 7-5, 6-3 in finale la tedesca Angelique Kerber, ha così raggiunto il suo 22esimo trionfo in uno Slam, eguagliando Steffi Graf, moglie di Agassi, al secondo posto della classifica di tutti i tempi.

L’odiosa sfilza di frasi sessiste e razziste hanno in comune il fatto di scagliarsi contro la Williams per l’immagine scarsamente femminile, per i suoi muscoli, per la potenza eccezionale. Per il fatto essere una donna “diversa”.

Lo sguardo predominante – anche quando a commentare sono donne a commentare – è evidentemente quello dell’uomo eterosessuale, bianco, sessualmente attivo. La donna, anche quando è una campionessa eccezionale come la Williams, viene alla fin fine ricondotta a una funzione dell’interesse maschile. Vale o non vale se soddisfa (o non soddisfa) i criteri imposti da quello sguardo.

Tra gli insulti che compaiono sotto al post troviamo: “trans”, “non vale un uomo contro una donna”, “gorilla iperdopato”, “mostro”, “non mi piace è brutta, sparisse”, “sembra Tyson”, “gran bravo tennista”, “donna Ercole”, “cafona”. E purtroppo questi sono alcuni.

Come troppo spesso succede sui social, lo schermo e la distanza del virtuale autorizzano l’emergere del peggio dei commentatori. Non sappiamo se tutti pensano quelle cose, facilmente si tratta di una gara scellerata a chi la spara più grossa. Ma la gravità resta tutta.

Insomma, una donna non può essere solo una grande atleta. Una sportiva deve sempre soddisfare almeno un doppio tema: deve essere sì una delle più grandi tenniste della storia, ma allo stesso tempo deve essere una femme fatale, un oggetto del desiderio, altrimenti merita di essere lapidata sulla pubblica piazza.

Come troppo spesso succede sui social, lo schermo e la distanza del virtuale autorizzano l’emergere del peggio dei commentatori. Non sappiamo se tutti pensano quelle cose, facilmente si tratta di una gara scellerata a chi la spara più grossa, in un demenziale effetto di contagio emotivo da web.

Ciononostante non avremmo mai valuto leggere tante scemenze grette e retrograde tutte insieme.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
donasonica 11.7.16 - 21:21

Sono d'accordo ed ė anche per questo che avrei evitato di dire steffi graf che ha vinto 22titoli del grande slam, moglie di andre agassi, che ne ha vinti solo 8, visto che nell'articolo non c'entrava nulla la sua vita privata, e detta cosí lascia supporre che di lui ci ricordiamo piú che di lei.

Trending

Lolita intervista

Lolita e la libertà di andare oltre gli stereotipi: “Chiunque di noi può essere tutto ciò che vuole”

Musica - Emanuele Corbo 24.6.24
Cosa significa Rainbow Washing_

Cos’è il rainbow washing, quali forme assume e come evitarlo

News - Francesca Di Feo 20.6.24
Tale e Quale Show 2024, primi rumor sul cast. Da Federico Fashion Style alle Karma B e Giulia De Lellis - Tale e Quale Show 2024 - Gay.it

Tale e Quale Show 2024, primi rumor sul cast. Da Federico Fashion Style alle Karma B e Giulia De Lellis

Culture - Redazione 24.6.24
aggressione-foggia-intervista

Foggia, parla Alessandro, vittima dell’aggressione: “Trasformiamo la violenza in sogno” – intervista

News - Francesca Di Feo 21.6.24
Fabio Marida Damato Chiara Ferragni Diletta Leotti Elodie

Chiara Ferragni e Fabio Maria Damato insieme al matrimonio tra Diletta Leotta e Loris Karius

Lifestyle - Mandalina Di Biase 23.6.24
Tormentoni Queer estate 2024

Estate 2024, quali sono i tormentoni queer? La playlist di Gay.it

Musica - Luca Diana 4.6.24

Continua a leggere

Mahmood insulti social su TikTok

Mahmood, insulti razzisti su TikTok: “si è sbiancato”

Musica - Redazione Milano 20.1.24
sassuolo-violenza-polizia-coppia-gay-scalfarotto

Violenza e profilazione razziale su coppia gay, la procura archivia, ma arriva l’interrogazione parlamentare

News - Francesca Di Feo 1.3.24
donne-lesbiche-guadagnano-di-piu

Le lesbiche guadagnano di più delle donne etero a causa degli uomini

News - Francesca Di Feo 10.1.24
Roberto Vannacci Paola Egonu Matteo Salvini

Vannacci sospeso dall’Esercito Italiano, Egonu lo querela, Salvini lo difende

News - Giuliano Federico 28.2.24
Roberto Vannacci accusato di istigazione all'odio e difeso dalla Lega di Salvini

“Vannacci ha istigato all’odio razziale” l’accusa, la Lega di Salvini lo difende

News - Redazione Milano 26.2.24
Il Colore Viola (2024)

“Il Colore Viola”, tutto quello che sappiamo sulla nuova versione (anche) queer

Cinema - Redazione Milano 10.1.24
giorgia-meloni-uomo-dell-anno (2)

Giorgia Meloni “Uomo dell’Anno” per Libero: se il potere è concepibile solo al maschile

News - Francesca Di Feo 29.12.23
Allarme Social Media, le principali piattaforme non riescono a garantire la sicurezza delle persone LGBTQ+ - Social media Icons On The Home Screen of an Android Phone - Gay.it

Allarme Social Media, le principali piattaforme non riescono a garantire la sicurezza delle persone LGBTQ+

News - Redazione 24.5.24