Torino: la sindaca Appendino guida la Trans Freedom March contro la transfobia

di

La prima cittadina con fascia tricolore al corteo dedicato al ricordo delle vittime dell'odio transfobico.

5534 1

Ha mantenuto la promessa la sindaca di Torino Chiara Appendino: “Questa è una delle minoranze meno tutelate, per questo motivo ci tenevo particolarmente ad esserci”. La prima cittadina pentastellata si è confermata particolarmente sensibile alle questioni LGBT,  partecipando ieri pomeriggio, in fascia tricolore, alla Trans Freedom March, la marcia promossa dal Coordinamento Torino Pride per la giornata internazionale dedicata al ricordo delle vittime dell’odio transfobico.

Assieme a lei c’erano anche il marito e la figlia, ma un po’ più defilati. Presenti anche l’assessore alle Pari opportunità del Comune di Torino, Marco Giusta, e della Regione Piemonte, Monica Cerutti e anche alcuni consiglieri comunali del Pd. Presente anche il segretario nazionale di Arcigay Gabriele Piazzoni.

schermata-2016-11-20-alle-07-03-49

“Questa manifestazione sta diventando un punto fermo per la città e per il Piemonte ha detto Monica Cerutti. “I diritti e le libertà per cui stiamo sfilando in questo caso riguardano i transgender, ma in generale si possono estendere a tutte le differenze. Questa marcia assume un significato ancora più importante, in un momento come quello che stiamo vivendo, dove i populismi tendono a prevalere”.

 

Leggi   Lovers, ci sono i soldi: è salvo lo storico festival del cinema gay di Torino
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...