Il Pride diventa un film

di

Presentazione a Roma del fim di Paolo Piovanelli sul Pride romano del 2000; al cinema politecnico Fandango lunedì 25 giugno a partire dalle 19.30.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Fandango / Indigo Film / Big Sur / in collaborazione con TELE+ presentano lunedì 25 giugno 2001 presso il Cinema Politecnico Fandango (Roma), "a.d. (anno domini)Roma dalla preparazione del Giubileo fino al World Pride", due film documentari di Paolo Pisanelli.

Alle ore 19.30, roma a.d. 999, per l’anno del Signore;

prodotto da Carlo Cresto-Dina per Fandango in associazione con Tele+, La Sept Arte, On Line Productions; regia e fotografia Paolo Pisanelli; montaggio Letizia Caudullo; suono Gianluca Costamagna; musiche originali Daniel Bacalov. (84minuti)

Roma A.D.999 racconta la crescente tensione di una città nell’attesa del Giubileo millenario.

E’ un film sull’isteria di Roma che sta per essere invasa: E’ strutturato quasi come una cronaca: la cronaca dei nove mesi che precedono l’apertura dell’Anno Santo, raccontato attraverso il quotidiano districarsi di una decina di personaggi. Tredicimilacinquecentomiliardi sono stati stanziati e spesi per la "beautyfication" di Roma e cinquantacinquemilioni di pellegrini e turisti sono attesi per l’anno 2000. Il sogno del Governo Italiano, del Campidoglio e del Vaticano di lasciare un segno sulla Città Eterna si è materializzato in un enorme cantiere urbano in cui hanno lavorato più di cinquantamila persone, ma ha messo a dura prova la pazienza dei romani.

E in sottofondo nonostante tutto, la religione, l’attesa febbrile, i gruppi che si preparano al pellegrinaggio, la ricerca della spiritualità, l’immobile, segreta mole del Vaticano.

Alle ore 21.30, roma a.d. 000, nel nome dell’orgoglio;

prodotto da Francesca Cima, Nicola Giuliano per Indigo Film in associazione con Big Sur con la collaborazione di Tele+; regia e fotografia Paolo Pisanelli; montaggio Aline Hervé; suono Alessandro Rolla, Manuel Cassano; musiche originali Daniel Bacalov. (62minuti)

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...