Sanremo: Agliardi, è lui l’anti-Povia

di

Si chiama "Perfetti" e avrebbe dovuto essere la risposta alle presunte guarigioni dall'omosessualità cantate da Povia. Il big che doveva cantare con Agliardi, però, ha dato forfait.

1712 0

Si chiama Niccolò Agliardi e negli ambienti musicali è conosciuto per aver lavorato per Laura Pausini ed Eros Ramazzotti. Avrebbe dovuto essere lui l’anti-Povia. Con un brano dal titolo "Perfetti", infatti, Agliardi avrebbe dovuto partecipare al Festival di Sanremo cantando la felicità dell’amore gay. Ma la risposta al brano "Luca era gay" che ha scatenato tante polemiche non la potremo sentire per una defezione del big che avrebbe dovuto accompagnare il cantautore sul palco dell’Ariston per motivi ancora sconosciuti.

«La mia canzone, a differenza di quella di Povia, non tratta gli omosessuali come dei malati che devono "redimersi" o "curarsi"» ha detto Agliardi in un’intervista al giornalista Pierluigi Diaco e pubblicata su Diacoblog. «Il rifiuto del big che avrebbe dovuto accompagnarmi, non mi ha permesso nemmenno di iscrivermi al Festival – continua Agliardi -. Purtroppo il regolamento andava rispettato, e quindi niente Sanremo. Non sarebbe elegante e rispettoso, adesso, fare il nome del Big che avrebbe dovuto "patrocinarmi". Ma voglio regare questa canzone, attraverso la rete, a tutti quelli che avranno la generosità di ascoltarla.»

Ecco l’audio del brano "Perfetti" e il testo della canzone:

Siamo stati perfetti, mio amore.

E nessuno lo sa.

Senza mai compromettere un grammo, della normalità.

Siamo stati spiati da quelli del supermercato.

Che sabato è spesa, è moglie è bambini e gelato..

Siamo scesi mezz’ora all’inferno

per capire, guardando da lì;

quanto avrebbe brillato, nel mondo, una storia così…

SIAMO STATI PERFETTI, MIO AMORE

E LO SO CHE LO SAI ANCHE TU.

QUANDO È STATO PIÙ FACILE ANDARE

CHE PARLARSI UNA VOLTA DI PIÙ…

HO PAURA CHE QUESTA FATICA, CHE SENTO ,STANOTTE, SIA SOLO LA MIA.

E NON CERTO DI CHIUDERE GLI OCCHI…

E, LASCIARTI ANDAR VIA.

Siamo stati mangiati dal freddo

E dal senso comune.

Che due uomini possono ridere, ma non piangere insieme.

Fammi solo sapere se dormi,

se una donna si cura di te.

Se aspetti a chiamarmi;

chiama senza sapere perché…

poi ci siamo aggrappati alla pelle,

uno all’altro in attesa che Dio;

ci portasse un consiglio per tutti.

E poi ad ognuno il suo…

SIAMO STATI PERFETTI, MIO AMORE

E LO SO CHE LO SAI ANCHE TU.

QUANDO È STATO PIÙ FACILE ANDARE

CHE SOFFRIRE UNA VOLTA DI PIÙ…

HO PAURA CHE QUESTA FATICA, STANOTTE, SIA SOLTANTO LA MIA.

E NON CERTO DI CHIUDERE GLI OCCHI…

E, LASCIARTI, DI NUOVO, ANDAR VIA.

SIAMO STATI STUPENDI, MIO AMORE…. E stupendi significa mai.

A VENT’ANNI HO SENTITO L’AMORE…. Ma a vent’anni che te ne fai.?

SIAMO STATI PERFETTI, RAGAZZO,

DISPERATI E CON MILLE PENSIERI…

SE DUE UOMINI POSSONO ARRENDERSI

E SEMBRARE DUE UOMINI VERI…

E POTEVO ANCHE CHIEDERTI AIUTO.

MA ERAVAMO NEL POSTO SBAGLIATO.

 

Leggi   Africa, un balletto per rimarcare la bellezza dell'amore LGBT e l'atrocità dell'omofobia
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...