IL TERMOMETRO NEL SESSO

di

E' più eccitante farlo al freddo o al caldo? Come si stimola il partner con la temperatura? Ecco tutti i gradi dei giochi erotici che vanno dai dildo...

3977 0

A qualcuno piace freddo, a qualcuno piace caldo. E anche se a molti di noi importa solo che sia duro e pronto, la temperatura in realtà gioca un ruolo importante. Innanzitutto, ed è ovvio, per via del tempo. Che vi troviate nell’afoso agosto di Sydney o seminudi in un caldo pomeriggio su una spiaggia affollata di maschi magnifici, non c’è dubbio che l’estate tiri fuori la lussuria che c’è in ognuno di noi.

E quando arriva il caldo e l’umido, una bella vasca a idromassaggio per due, con tante eccitanti bollicine proprio sotto la superficie, è davvero da urlo. Tuttavia, non tutti vanno pazzi per il caldo…

«Il caldo mi fa sentire lento e pesante – dice un ragazzo nemico dichiarato dell’agosto – Mi piace l’inverno, con il freddo pungente fuori, mentre io posso crogiolarmi sotto le coperte in un lettuccio caldo in compagnia di bel ragazzone».

In qualunque stagione, però, il caldo o il freddo possono fornire un sacco di brividi per i vostri giochi erotici. In generale, il freddo è un anti-afrodisiaco; pensate all’effetto che può avere un tuffo in un lago di montagna ghiacciato sul vostro signor pisellino… Ma come ogni altra sensazione intensa, il freddo è per alcuni una fonte di divertimento erotico. Non è necessario farsi una sciata completamente nudi con il vostro compagno; basta un frigorifero per raffreddare i vostri giocattoli erotici.

I cubetti di ghiaccio sono facili da trovare e il contatto freddo del ghiaccio sui capezzoli o su una bollente erezione, aggiunge un po’ di glaciale piacere. Alcuni hanno persino sperimentato i dildo ghiacciati, ma c’è il rischio di danneggiare la delicata zona anale. Tuttavia, una veloce penetrazione con un pazzo arrotondato di ghiaccio avvolto in un preservativo lubrificato, può farvi tremare con un brivido gelido.

Dall’altro lato del termometro, c’è il calore. Alcuni uomini amano le scene focose dal calore intensissimo, ma si tratta di un’area di calore adatta solo agli esperti. Un calore più gentile può aggiungere effetti speciali a ogni scenario. Lo sfregamento del corpo che riscalda la pelle è il mezzo più comune, e può essere usato per il massaggio erotico. Potete anche riscaldarvi le mani per poi massaggiare le parti più sensibili del corpo, come il pene, le palle, o l’ano. Ed è facile, oltre che particolarmente erotico, surriscaldare queste zone con il fiato, alitandoci sopra.

Un ragazzo che predilige i ruoli passivi e che ama divertirsi con un dildo cosparso di Vicks Vaporub, afferma: "Mi fa sentire il buco come se fosse tirato il doppio, ma non fa male. Paradossalmente lo senti freddo". Ma qui l’affare diventa pericoloso. Il calore in questi casi può aumentare gradualmente, e può anche danneggiare le membrane delicate del condotto anale o del pene, anche prima di avvertire il dolore.

Per gli amanti delle sensazioni forti, c’è anche il brivido del contrasto. Un amante dello spanking il cui sedere sia stato arrossato ben bene, può essere mandato in orbita facendo scorrere delle gocce di acqua ghiacciata sul culetto bollente. Oppure un capezzolo desideroso può essere strofinato con un cubetto di ghiaccio prima di versarci sopra (con cautela!) la cera di una candela.

Può sembrare un po’ perverso per qualcuno che crede che il divertimento sia eccitarsi in giardino davanti al proprio ragazzo che si bagna i vestiti con la pompa per innaffiare. Ma il principio è lo stesso. E, gelido o bollente, il divertimento è erotico.

Leggi   Guida al sesso anale, giornalista di Teen Vogue risponde magistralmente alle proteste

Perciò, che il tempo sia nevoso o soleggiato, il mercurio che va su o giù può provocare più di un’erezione. Assicuratevi solo che il vostro Billy indossi il suo impermeabile.

di Simon Shephard – Gay.com UK

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...