ADDIO THOM GUNN, POETA DEI GAY

Uno degli autori lirici più rappresentativi espressi dalla letteratura britannica dopo Dylan Thomas, è morto domenica notte a 74 anni. La notizia è stata resa nota dal suo compagno, Mike Kitay.

ADDIO THOM GUNN, POETA DEI GAY - thomgunn - Gay.it
2 min. di lettura

LOS ANGELES – Il poeta inglese Thom Gunn, uno degli autori lirici più rappresentativi espressi dalla letteratura britannica dopo Dylan Thomas, è morto domenica notte, all’età di 74 anni, nella sua casa di San Francisco, la città californiana che aveva eletto a sua patria d’adozione. La notizia della scomparsa è stata resa nota dal suo compagno, Mike Kitay. Affermatosi agli inizi degli anni Cinquanta come uno dei più brillanti e sfrontati ‘giovani poeti ribelli’ della Gran Bretagna, Gunn abbandonò la tradizione poetica anglosassone per abbracciare la nascente ‘controcultura’ rappresentata dalla Beat Generation: per segnare anche fisicamente questo passaggio, nel 1954 si trasferì in California, dove da allora ha sempre vissuto. E’ ritenuto un poeta di culto.
I versi di Thom Gunn mettono a fuoco la violenza dell’esistere e l’oscura sorte dell’uomo in un discorso sintatticamente controllato, ma non alieno dall’uso espressionistico di forme gergali e da improvvise laceranti accensioni metaforiche. La sua raccolta poetica più celebre è “Il senso del movimento” (1957), a cui seguirono “I miei tristi capitani” (1961) e “Tocco” (1964). Nel 1982 ha pubblicato il poema “I passaggi della gioia“, in cui ha dichiarato la sua omosessualità, e un decennio più tardi ha dato alle stampe “L’uomo dai sudori notturni” (1992), raccolta ispirata al mondo gay di San Francisco e agli amici morti di Aids. Nel 1994 ha raccolto tutta la sua produzione in “Collected Poems“.
Nato a Londra nel 1929, cresciuto ed educato a Cambridge, Thom Gunn ha fatto parte della generazione di poeti e scrittori come Philip Larkin, il più noto esponente della ‘poesia arrabbiata’ del secondo dopoguerra britannico, dominata dal rifiuto del ritmo grandioso e dai versi secchi. Ma è con il suo trasferimento in California, che Gunn costruisce il suo stile poetico personale, sperimentando tutte le arditezze del verso libero. Il contenuto della sua poesia sarà condizionato profondamente dalle sue esperienze a San Francisco: povertà, Lsd e omosessualità. La sua produzione è stata coronata dalla conquista di numerosi premi, sia in Gran Bretagna che negli Stati Uniti. E’ diventato anche la voce lirica più importante della ‘poesia gay‘, tanto che nel 1995 ha ricevuto il Lambda Literary Award for Gay Men’s Poetry.

di Daniele Nardini

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Mahmood Ra Ta Ta e marijuana

Mahmood RA TA TA, bimbi senza mamma, una faccia mulatta e la marjuana

Musica - Emanuele Corbo 14.6.24
Erika Colaianni e la compagna Manuela si sposano

Erika Colaianni e la compagna Manuela si sposano! La proposta di matrimonio durante il concerto di Ultimo – video

Culture - Luca Diana 15.6.24
Mahmood RA TA TA - Il velo e anche la tuta sono del brand palestinese Trashy Clothing

Mahmood fa “RA TA TA” con un velo palestinese che ha un significato

Musica - Mandalina Di Biase 13.6.24
Sarah Paulson vince il suo primo Tony Award e celebra Holland Taylor: "Grazie, perché mi ami" (VIDEO) - Sarah Paulson e il dolcissimo post di auguri ad Holland Taylor - Gay.it

Sarah Paulson vince il suo primo Tony Award e celebra Holland Taylor: “Grazie, perché mi ami” (VIDEO)

Culture - Federico Boni 17.6.24
Annalisa celebra il Roma Pride 2024: "È stata una delle giornate più belle della mia vita" (VIDEO) - Annalisa - Gay.it

Annalisa celebra il Roma Pride 2024: “È stata una delle giornate più belle della mia vita” (VIDEO)

Musica - Redazione 17.6.24
Roma Pride 2024, oltre un milione di persone per una giornata memorabile. Schlein e Gualtieri sul carro riscrivono la Storia - Roma Pride 2024 - Gay.it

Roma Pride 2024, oltre un milione di persone per una giornata memorabile. Schlein e Gualtieri sul carro riscrivono la Storia

News - Federico Boni 16.6.24

Leggere fa bene

Sabato De Sarno direttore creativo Gucci - foto @tyrellhampton + @federicociamei

Sabato De Sarno non vuole controllare le emozioni

Culture - Riccardo Conte 26.3.24
Omar Ayuso e Itzan Escamilla di Elite sono una coppia? (FOTO) - Omar Ayuso e Itzan Escamilla foto cover - Gay.it

Omar Ayuso e Itzan Escamilla di Elite sono una coppia? (FOTO)

Culture - Redazione 27.5.24
Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri sono diventati genitori di Mia e Sun: "Un sogno diventato realtà" - Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri genitori - Gay.it

Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri sono diventati genitori di Mia e Sun: “Un sogno diventato realtà”

Culture - Redazione 23.4.24
Padova Pride Village Virgo 2024, il programma dal 7 giugno al 7 settembre. Si parte con i Ricchi e Poveri e Alfa - Pride Village Virgo Padova - Gay.it

Padova Pride Village Virgo 2024, il programma dal 7 giugno al 7 settembre. Si parte con i Ricchi e Poveri e Alfa

Culture - Federico Boni 4.6.24
Sanremo 2024, serata finale. L'ordine d'uscita dei 30 BIG con Roberto Bolle ospite e Fiorello co-conduttore - Roberto Bolle - Gay.it

Sanremo 2024, serata finale. L’ordine d’uscita dei 30 BIG con Roberto Bolle ospite e Fiorello co-conduttore

Culture - Federico Boni 10.2.24
Paola Turci e Francesca Pascale sarebbero in crisi

Paola Turci e Francesca Pascale in crisi? La cantante rompe il silenzio

Culture - Emanuele Corbo 11.6.24
Arisa: "Mi piacerebbe che Giorgia Meloni e Alessandro Zan si dessero un bel bacio in segno di pace e alleanza" - Arisa - Gay.it

Arisa: “Mi piacerebbe che Giorgia Meloni e Alessandro Zan si dessero un bel bacio in segno di pace e alleanza”

Culture - Redazione 30.5.24
Lino Guanciale in "Ho paura torero": un’occasione sprecata - Sessp 19 - Gay.it

Lino Guanciale in “Ho paura torero”: un’occasione sprecata

Culture - Federico Colombo 15.1.24