ALESSANDRO, MAGNO E GAY (MA NON SI VEDE)

"Alexander": una delle serie animate più innovative degli ultimi anni, bollata dalla critica come serie gay: in effetti l'ostentazione dei corpi maschili è una delle sue caratteristiche più rilevanti , ma chi spera di trovare una sequela di ammiccamenti e scene esplicite si troverà alle prese con tutt'altro genere di prodotto...

ALESSANDRO, MAGNO E GAY (MA NON SI VEDE) - 0247 - Gay.it
4 min. di lettura
ALESSANDRO, MAGNO E GAY (MA NON SI VEDE) - 0247 - Gay.it

Ci sono pochi personaggi storici che possono vantare il fascino e la popolarità di Alessandro il Grande, il giovane condottiero che nel quarto secolo a.C. costituì il primo grande impero che la storia ricordi, e che nonostante una morte prematura (aveva solo 33 anni) riuscì a sottomettere praticamente tutto il mondo allora conosciuto (un immenso territorio che andava dalla Grecia all’India).

Pare sia storicamente appurato che Alessandro fosse omosessuale ( o perlomeno bisessuale ) e che nonostante due matrimoni “politici” in realtà fosse legato ad Efestione , uno dei suoi guerrieri più valorosi… Alcuni sostengono addirittura che fu proprio in seguito alla morte di quest’ultimo che la sua stella tramontò ( Alessandro si ammalò e morì nel giro di un anno a partire da quella data ).

ALESSANDRO, MAGNO E GAY (MA NON SI VEDE) - 0247 - Gay.it

Probabilmente questi particolari sono stati tenuti in debito conto dai produttori e dagli ideatori di

ALESSANDRO, MAGNO E GAY (MA NON SI VEDE) - 0247 - Gay.it

La trama dei tredici episodi che compongono la serie segue abbastanza fedelmente le tappe della vita di Alessandro , dalla nascita alla morte , ma con alcune sostanziali differenze : in primo luogo l’ambientazione che con la Grecia classica non ha nulla a che spartire…Ci troviamo infatti in una sorta di luogo al di la del tempo e dello spazio , che alterna distese desolate ad immense città dalle architetture impossibili e dai colori sgargianti , dotato di tecnologie avanzate e di un alone di misticismo che sembra avvolgere ogni cosa…I personaggi indossano abiti ed armature che sembrano uscire da un balletto ( se non addirittura da qualche parata gay ) , anche se , in effetti , questo non fa altro che accentuare il contrasto con la loro psicologia tormentata , che di gaio ha davvero poco.

In realtà tutta la storia ruota attorno ad una profezia apocalittica legata ad Alessandro stesso , partorito dalla madre Olimpiade ( sacerdotessa folle di un culto demoniaco e nichilista ) col preciso scopo di farne il distruttore del mondo : per fare questo Alessandro deve anche venire in possesso del “solido platonico” un misterioso artefatto che può dominare le leggi matematiche che governano il creato… E in effetti in questa serie le dottrine filosofiche e matematiche hanno un peso determinante , in quanto possono dare il potere di fare e di essere qualsiasi cosa: non a caso nella serie compaiono filosofi come Platone , Aristotele e Diogene , nella veste di veri e propri ” guru ” dai poteri pressochè divini.

Le stesse battaglie passano in secondo piano di fronte allo scontro in atto fra la natura demoniaca e umana di Alessandro , e rispetto agli scontri con le sette filosofiche ( i cui rappresentanti hanno l’aspetto di mostruosi para-ninja levitanti ) che vogliono annientarlo prima che possa distruggere tutto ciò che esiste.

Per il resto i personaggi che hanno circondato l’Alessandro “storico” ci sono proprio tutti , compreso Efestione , che stranamente è il più silenzioso si tutti…
Forse proprio per lasciare allo spettatore la possibilità di intuire quello che non è “politicamente corretto” mostrare.

In effetti di sesso esplicito non se ne può proprio parlare , ma d’altra parte questo vuole essere un prodotto essenzialmente rivolto a chi pensa che ” l’animazione per adulti ” non debba vertere necessariamente su tematiche pornografiche , fermo restando che “l’erotismo” in senso lato non manca di certo.

La serie , prodotta in America ma realizzata in Giappone , si avvale della caratterizzazione grafica di Peter Chung , già responsabile delle bizzarrie presenti nella serie di AEON FLUX , un “cult” dell’animazione e della fantascienza che , come ALEXANDER , è stato presentato in Italia sull’emittente MTV in versione integrale e senza censure.

Per chi si fosse perso la messa in onda e non avesse voglia di aspettare un ipotetica replica sono disponibili le quattro videocassette che raccolgono l’intera serie : sono edite da DYNAMIC ITALIA , si possono richiedere nelle fumetterie o nelle migliori videoteche e costano £ 39.900 caduna ( nella versione home-video sono presenti anche i trailers , le sigle originali e il film-pilota inedito ).

Se non riuscite a trovarle potete ordinarle direttamente all’indirizzo e-mail dynit@tin.it.

Se invece vi interessano maggiori informazioni sulla serie il sito ufficiale si trova all’indirizzo www.ani-alexander.com

Il sito è disponibile solo in inglese , giapponese e coreano ma è davvero esauriente e ben fatto , con tanto di informazioni sull’Alessandro storico , biografie degli autori , schede dei personaggi e quant’altro.

Il copyright delle immagini è di DYNAMIC ITALIA /AleXAnder Committee

di Valeriano Elfodiluce

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Svezia transizione 16 anni transgender

Svolta storica anche in Svezia, l’età per la transizione si abbassa a 16 anni, approvata la legge sull’autodeterminazione

News - Francesca Di Feo 18.4.24
BigMama: "La rappresentazione è tutto. Quando accendevo la tv persone come me non ce n'erano" - BigMama - Gay.it

BigMama: “La rappresentazione è tutto. Quando accendevo la tv persone come me non ce n’erano”

Musica - Redazione 21.4.24
Serena Bortone, chesarà...

La Rai censura il monologo di Antonio Scurati: ecco tutto quello che è successo nelle ultime ore

Culture - Luca Diana 21.4.24
Amadeus, Sanremo Giovani 2023

Sanremo verso Mediaset, Amadeus in onda sul NOVE già a fine agosto con tre programmi

Culture - Mandalina Di Biase 18.4.24
Omosessualità Animali Gay

Animali gay, smettiamola di citare l’omosessualità in natura come sostegno alle nostre battaglie

Culture - Emanuele Bero 18.4.24
Maria De Filippi, Amici 23

Amici 23, le pagelle di Gay.it della quinta puntata del Serale

Culture - Luca Diana 21.4.24

Hai già letto
queste storie?

Sailor Moon Lamu stereotipi di genere

Così Sailor Moon, Lamù e lə altrə icone manga hanno sovvertito gli stereotipi di genere

Culture - Redazione Milano 26.3.24
Transformers Nicoz Balboa fumetti queer

“Transformer” di Nicoz Balboa, è queer il fumetto dell’anno a Lucca Comics 2023: intervista

Culture - Chiara Zanini 10.11.23
Tommy Dorfman alla regia del live action di Laura Dean continua a lasciarmi, graphic novel queer - Laura Dean continua a lasciarmi - Gay.it

Tommy Dorfman alla regia del live action di Laura Dean continua a lasciarmi, graphic novel queer

Cinema - Redazione 13.12.23
Echo, la regista Sydney Freeland spiega come il suo essere donna trans l'abbia aiutata a girare la serie Disney Marvel - Echo foto - Gay.it

Echo, la regista Sydney Freeland spiega come il suo essere donna trans l’abbia aiutata a girare la serie Disney Marvel

Serie Tv - Redazione 11.1.24