Alessandro Zan a Draghi: “Serve più coraggio sui diritti, approviamo la legge contro l’omotransfobia”

"Mi auguro che, nonostante l’assenza di un riferimento specifico su questi temi, il governo lavori in modo serio ed efficace per far uscire l’Italia dalle ultime posizioni in Europa per inclusione della comunità lgbt+", ha sottolineato il deputato Pd.

Alessandro Zan a Draghi: "Serve più coraggio sui diritti, approviamo la legge contro l’omotransfobia" - ddl zan omofobia - Gay.it
2 min. di lettura

Un’ora di discorso per Mario Draghi, con 5508 parole e non un accenno ai diritti LGBT, alla legge contro l’omotransfobia, la misoginia e l’abilismo. Mentre prosegue il dibattito al Senato, con il voto di fiducia al governo Draghi atteso in serata, il deputato Pd Alessandro Zan, relatore della legge, ha voluto replicare al nuovo premier, chiedendo un cambio di passo e più coraggio sui diritti.

Il discorso programmatico pronunciato dal Presidente Draghi in Senato è stato di alto profilo e ambizioso, ma al contempo concreto e di visione“, ha sottolineato Zan. “Valuto molto positivamente i numerosi riferimenti all’impegno per una piena parità di genere, ancora lontana, all’investimento sulla sanità e sul ruolo centrale della svolta ecologica nell’agenda di governo. Condivido con il Presidente Draghi la preoccupazione per la violazione continua di diritti in altri Paesi, ad esempio come in Polonia e in Ungheria dove donne e persone lgbt+ sono letteralmente oppresse. Proprio sui diritti chiedo più coraggio e decisione: infatti la collocazione all’interno dei confini dell’Alleanza Atlantica e dell’Unione Europea è anche definita dall’impegno che i Paesi profondono nella tutela e nell’uguaglianza di tutti i cittadini, come le politiche della presidente von der Leyen e del presidente Biden dimostrano. Mi auguro quindi che, nonostante l’assenza di un riferimento specifico su questi temi, il governo lavori in modo serio ed efficace per far uscire l’Italia dalle ultime posizioni in Europa per inclusione della comunità lgbt+, riconoscendone la piena cittadinanza. Lavoro che deve continuare dal sostegno all’approvazione definitiva al Senato della legge contro l’omotransfobia, la misoginia e l’abilismo, già approvata alla Camera lo scorso 4 novembre. È tempo di fare questo ulteriore passo verso l’Europa”.

Il Pd ha chiesto a Mario Draghi l’approvazione rapida della legge contro l’omotransfobia, la misoginia e l’abilismo, con la senatrice Monica Cirinnà oggi a palazzo Madama con una mascherina rainbow, a ribadire la necessità di un intervento. Semplicemente immediato, dopo quasi 30 anni d’attesa e di quotidiane violenze, sia fisiche che verbali.

Anche Daniele Priori, segretario nazionale di GayLib, associazione che rappresenta gli omosessuali di centrodestra, ha oggi ribadito al premier Draghi “una rapida approvazione del ddl Zan contro l’omotransfobia”. “Le prese di posizione decisamente rainbow della presidente Anna Maria Bernini, neovicecoordinatrice nazionale azzurra, il ricorrente e apprezzabile coraggio della senatrice Masini, assieme alle manifestazioni che abbiamo avuto di impegno diretto, dalla parte dei diritti lgbt, di vari esponenti d’area liberale, anche di centrodestra, proprio tra i seggi di Palazzo Madama, fanno ben sperare affinché si arrivi a un esito favorevole e non troppo ritardato per la trasformazione in legge dello Stato del ddl Zan. Un manifesto di civiltà contro la discriminazione e per l’inclusione di tutte e tutti nella società dal quale, crediamo, una maggioranza nata per essere di unità nazionale non potrà certo sottrarsi”.

Claudio Mazzella, presidente del Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli, ha così commentato il discorso tenuto da Draghi al Senato.

È durato quasi un’ora il discorso che ha tenuto il neo Premier Mario Draghi al Senato ma della legge contro l’omotransfobia, la misoginia e l’abilismo, già approvata alla Camera e attesa al voto proprio al Senato, non c’è stata traccia.  Tutta la comunità LGBT+ attende risposte chiare dal Premier rispetto alla sua posizione su una legge che l’Italia attende da trent’anni.  La legge Zan aspetta l’ultimo passaggio per diventare realtà, segnando così un passaggio epocale per tutto il Paese. Un passaggio in una società più civile, più inclusiva, più egualitaria. Speriamo che il parlamento, essendo questa una legge di iniziativa parlamentare, si attivi immediatamente per dare alla società una legge che si prenda cura delle sue minoranze.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

L'Amante dell'Astronauta, l'amore queer "spudoratamente felice" che abbatte limiti ed etichette - Lamante dellastronauta 05 - Gay.it

L’Amante dell’Astronauta, l’amore queer “spudoratamente felice” che abbatte limiti ed etichette

Cinema - Federico Boni 14.6.24
Alex Wyse in concerto

Alex Wyse contro i pregiudizi: “Siate liberi di essere ciò che siete. Nessuno può porci confini”

Musica - Emanuele Corbo 13.6.24
Lo sportello Arcigay per studenti LGBTQIA+ ha il supporto di Sephora - Sephora bigmama - Gay.it

Lo sportello Arcigay per studenti LGBTQIA+ ha il supporto di Sephora

News - Gay.it 14.6.24
Dennis Gonzalez, il nuotatore artistico fresco di trionfo europeo che ha sconfitto anche l'omofobia - Dennis Gonzalez - Gay.it

Dennis Gonzalez, il nuotatore artistico fresco di trionfo europeo che ha sconfitto anche l’omofobia

Corpi - Redazione 13.6.24
Prisma 2 Andrea Daniele scena sesso Lorenzo Zurzolo Mattia Carrano 01

Prisma 2, spoiler: la scena di sesso tra Andrea e Daniele non è gay, Bessegato: “Non sono una coppia gay”

Serie Tv - Mandalina Di Biase 11.6.24
Mahmood Ra Ta Ta e marijuana

Mahmood RA TA TA, bimbi senza mamma, una faccia mulatta e la marjuana

Musica - Emanuele Corbo 14.6.24

Leggere fa bene

discorso-d-odio-politici-europei

Discorso d’odio anti-LGBTQIA+ in crescita nelle aule istituzionali europee: “I diritti umani sono in discussione”

News - Francesca Di Feo 1.3.24
Lorenzo Gasperini, ex consigliere leghista condannato per diffamazione contro Arcigay Livorno - Arcigay Livorno - Gay.it

Lorenzo Gasperini, ex consigliere leghista condannato per diffamazione contro Arcigay Livorno

News - Redazione 8.3.24
albania-diritti-lgbtqia

Albania, tutte le promesse non mantenute dal governo in ambito di diritti LGBTQIA+

News - Francesca Di Feo 5.1.24
Elly Schlein

Donne LGBTI+ e politica: pregiudizi, molestie, violenze, così la resistenza patriarcale tenta di dissuaderle

News - Francesca Di Feo 29.3.24
isole-tremiti-lettera-misogina-omofoba

Lettera misogina e omofoba recapitata alla candidata sindaca per le Isole Tremiti: “Non vogliamo un sindaco lesbica”

News - Francesca Di Feo 30.5.24
iran-comunita-lgbtqia-cordoglio-ue-raisi

Iran, l’indignazione della comunità LGBTQIA+ per il cordoglio dell’UE alla morte di Ebrahim Raisi

News - Francesca Di Feo 30.5.24
Milano, il Comune riconosce la carriera alias ai suoi dipendenti - Carriera Alias - Gay.it

Milano, il Comune riconosce la carriera alias ai suoi dipendenti

News - Redazione 27.12.23
bandiera progress pride

Le conquiste internazionali sui diritti LGBTQIA+ del 2023

News - Federico Boni 19.12.23