Arca, “la diva sperimentale” sulla cover di Vogue Messico

"Tutte le persone queer sono migranti provenienti da qualche confine", la poliedrica artista Arca si racconta a Vogue Messico e America Latina, tra vita queer e desiderio di sposarsi in abito bianco.

Arca, "la diva sperimentale" sulla cover di Vogue Messico - arca en la portada de vogue - Gay.it
Arca, Vogue Mexico, foto: Tim Walker
3 min. di lettura

L’artista venezuelana Arca è sulla cover di Vogue Messico e America Latina dicembre 2021/gennaio 2022. La rivista di moda e lifestyle più nota al mondo dedica l’editoriale principale alla cantautrice, con una lunga intervista correlata da un servizio fotografico di Tim Walker.

arca vogue
Arca in Gucci, Vogue Mexico, foto: Tim Walker

“Ho passato molto tempo a lottare per essere unica, indipendente e autosufficiente, per essere la mia isola”, dichiara l’artista nell’intervista. “Adoro preparare insalate per il mio ragazzo e immaginare un giorno di indossare un abito da sposa, ed è davvero qualcosa che voglio. Per quanto banale possa sembrare, la vita queer e le fantasie amorose eteronormative possono sembrare contraddittorie, ma altre volte sembrano così analoghe, in particolare a me. C’è qualcosa di bello, anche di tenero, in loro; credendo che sia qualcosa che non è proibito, ma è perfettamente fattibile”.

Alejandra Ghersi, in arte Arca, si apre a dichiarazioni inedite sulla sua carriera e sulla sua vita privata. Tenta di conciliare l’immaginario queer con quello più tradizionale ed eteronormato. Sogna il matrimonio e l’abito bianco, tentando così di scardinare quella resistenza che spesso si crea, un po’ ottusamente, tra le tradizioni passate e i nuovi paradigmi dell’essere.

Il servizio fotografico è un gioco di decostruzione delle icone e dei modelli classici. La copertina è un remake della Gioconda di Leonardo Da Vinci, in cui Arca, artista trans*, viene raffigurata come la donna più conosciuta ed emblematica al mondo, ma con l’aggiunta di elementi tipici della poetica della cantautrice e dell’immaginario onirico di Tim Walker.

Arca, "la diva sperimentale" sulla cover di Vogue Messico - arca en la portada de vogue - Gay.it
Arca, Vogue Mexico, foto: Tim Walker

Arca parla della sua infanzia a Caracas e di come quell’ambiente le stesse stretto, arrivando a dichiarare di essere stata “depressa” fino al trasferimento a New York a 17 anni, per frequentare la prestigiosa scuola Clive Davis Institute of Recorded Music.

“Mi sento benedetta e privilegiata per aver vissuto New York, perché la città continua ad essere uno spazio in cui la diversità è quasi data per scontata. È davvero un luogo che permette di celebrare la differenza, in modi che sembrano quasi impossibili in qualsiasi altro posto in cui ho vissuto”.

Dopo gli studi, si è trasferita a Londra. La sua carriera ha iniziato a decollare dopo aver inviato una selezione dei suoi brani più popolari a Kanye West, che l’ha subito arruolata per lavorare alla sua epica produzione del 2013, Yeezus. Sono seguiti lavori significativi con FKA Twigs e Kelela. Ma è stato il suo lavoro come unica co-produttrice del magistrale album di ritorno (Vulnicura) di Björk, che ha consacrato Arca nell’Olimpo dei maggiori compositori di musica degli ultimi anni.

Arca, "la diva sperimentale" sulla cover di Vogue Messico - arca cantante venezolana - Gay.it
Arca, Vogue Mexico, foto: Tim Walker

Nel 2018 ha fatto coming out in quanto donna trans*. Oggi riconosce che il suo diritto a vivere apertamente come donna non è qualcosa che potrebbe dare per scontato, se non avesse lasciato il suo paese natale. “Come migrante in senso letterale, trovo che tutte le persone queer siano migranti provenienti da qualche confine“, dice Arca.

“C’è una sicurezza e un privilegio concesso a coloro che possono attraversare i confini senza molte sfide. Quanto più ti mostri esplicitamente ai tuoi cari, alla famiglia in cui sei nato, nella comunità a cui appartieni, credo che questo sia già un atto eroico”.

Arca, lo scorso settembre, ha partecipato a un concerto benefico per la realizzazione di Casa Marcella, prima casa rifugio per persona trans* e non binarie in Italia.

Arca, "la diva sperimentale" sulla cover di Vogue Messico - arca fotos en la portada de vogue - Gay.it
Arca in Schiaparelli Alta Moda, Vogue Mexico, foto: Tim Walker

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Amadeus

Amadeus lascia la Rai e raggiunge Fazio sulla NOVE di Discovery

Culture - Mandalina Di Biase 10.4.24
Giovanni Donzelli foto instagram @giovadonze

Giovanni Donzelli di Fratelli d’Italia, outing di sua moglie che spiega “È un marito etero”

Culture - Mandalina Di Biase 9.4.24
Raffaella Carrà - la sua casa a Via Nemea 21 a Roma è in vendita

La casa di Raffaella Carrà a Roma Nord è in vendita, ma nessuna piazza ha il suo nome

Musica - Mandalina Di Biase 11.4.24
Pietro Fanelli, Isola dei Famosi 2024

Pietro Fanelli, chi è il naufrago dell’Isola dei Famosi 2024?

Culture - Luca Diana 10.4.24
Angelina Mango è pronta per l'Eurovision Song Contest che si terrà a maggio in Svezia

Perché Angelina Mango può vincere Eurovision 2024

Musica - Emanuele Corbo 11.4.24
Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: "Ti amo immensamente" - heartstopper bradley riches engagement - Gay.it

Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: “Ti amo immensamente”

Culture - Redazione 11.4.24

I nostri contenuti
sono diversi