Australia, senatore contro i matrimoni gay: “Si aprirebbe ai matrimoni con i ponti”

“Ci sono persone che stanno chiedendo di poter sposare la Tour Eiffel”.

Matrimoni gay in Australia? Non è di questa idea il senatore Eric Abetz, che in un’intervista rilasciata nelle scorse ore a Buzzfeed News ha espresso il suo pensiero.

Per il politico australiano l’eventuale legalizzazione del matrimonio egualitario porterebbe la gente a chiedere di sposare cose inanimate: “Ci sono persone che stanno chiedendo di poter sposare la Tour Eiffel. Se rimuoviamo l’elemento vitale del matrimonio che è nell’unione tra uomo e donna sulla base di slogan, alla fine dovremo aprire le frontiere a tutti i tipi di amore. Perché, allora, non far sposare la gente con i ponti?”.

Il governo australiano, nel frattempo, ha annunciato che invierà un questionario ufficiale a tutti gli australiani il 12 settembre per capire quanti sono a favore. Poi si vedrà il da farsi.

Il sopracitato senatore Abetz si farà promotore di una campagna per convincere le persone a votare no. Chiederà di sposarsi con il Sydney Harbour Bridge per spaventare i cittadini australiani?

Ti suggeriamo anche  David Pocock si sposa con Emma: ha atteso che l'Australia approvasse il matrimonio egualitario
Storie

Milano Pride 2020: un ALTRO PRIDE nella forma ma non nella sostanza

L’edizione 2020 di Milano Pride sarà contraddistinta da un programma di eventi virtuale che contribuirà attivamente alla ripresa della città con un’attività di fundraising.

di Federico Boni