Decapitata una coppia gay: ancora violenza dell’Isis

Un’altra esecuzione, questa volta a morire è stata una giovane coppia gay, a Ninive

Sarebbero altri due i gay giustiziati dall’Isis. Questa volta, secondo quanto riportano fonti internazionali , non sarebbero stati lanciati nel vuoto dal tetto di un palazzo, ma sarebbero stati decapitati.

Una fotografia pubblicata sui social media mostra un uomo in ginocchio minacciato con una specie di scimitarra, bendato, difronte ad una folla di spettatori in un luogo non meglio identificato di Ninive, nel nord dell’Iraq.

Secondo le informazioni diffuse sui social network, i due uomini sarebbero giovanissimi, al massimo poco più che ventenni, ed erano una coppia.

Oltre ai due ragazzi, la stessa sorte sarebbe capitata ad una terza persona.

È solo l’ultima di una serie di esecuzioni che hanno visto come vittime uomini gay o ritenuti tali, solitamente lanciati dai palazzi e poi finiti a colpi di pietra.

Ti suggeriamo anche  Modena, 'non c'è posto per l'omofobia nella pallavolo'