Il sindaco di Eboli: riconosciamo le coppie gay

di

Ad Eboli, in provincia di Salerno, il sindaco Gerardo Rosania propone il riconoscimento delle coppie di fatto, delle coppie gay.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1128 0

EBOLI (Sa) – Ad Eboli, in provincia di Salerno, il sindaco Gerardo Rosania propone il riconoscimento delle coppie di fatto, delle coppie gay; in un’intervista rilasciata al quotidiano “Il Mattino”, dichiara: “Certo, siamo pronti a riconoscere anche le coppie gay. Non capisco perché c’è gente che continui a nascondersi dietro a un dito. Parliamo di problemi sociali assai diffusi. Ho presentato un pacchetto di proposte, discutiamone. Evitiamo però posizioni rigide, polemiche pretestuose”.
Il primo “No” viene dai centristi dell’Udeur: “Voteremo contro le proposte di Rosania, anzi, abbandoneremo l’aula – dichiara Gerardo D’Urso -. Sono scelte lontane anni luce dal nostro bagaglio culturale e dai nostri valori religiosi”.
Il secondo “No” dalla Margherita: “Rispettiamo gli omosessuali, le loro scelte. Ma non voteremo la proposta di Rosania – dichiara Giancarlo Presutto, capogruppo consiliare della Margherita -. Il nostro elettorato la pensa diversamente, per noi la famiglia tradizionale è il punto centrale della società”.
“È un argomento delicato, sviluppiamo una discussione senza posizioni preconcette” commenta sulle pagine de “Il Mattino” Alfonso Del Vecchio, capogruppo del Pdci, mentre il segretario della Quercia, Roberto Palladino precisa: “Non è nel nostro programma elettorale, parliamone l’anno prossimo. Ci restano pochi mesi di governo, pensiamo ad altro, ad emergenze più gravi”.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...