Unione civile nel paese di Padre Pio, il leader di Forza Nuova: “Offendono il santo”

Ha scatenato polemiche l’unione civile celebrata a Pietrelcina (Benevento).

A Pietrelcina (Benevento) qualche giorno fa è stato celebrata un’unione civile tra due ragazzi.

Così è stato coronato il sogno d’amore di Enzo e Carlos. I due giovani, uno romano l’altro di origini venezuelane, hanno il paese di San Pio per la stretta devozione nei confronti del Santo con le stimmate.

Sul caso è intervenuto il leader di Forza Nuova, Roberto Fiore, con parole molto forti, rivolte soprattutto contro il sindaco di Pietrelcina Masone: “Il sindaco di Pietrelcina celebra l’unione gay di un romano e un venezuelano. Perché offendono cosi Padre Pio il santo di milioni di italiani? Perché vengono nella città del grande santo del sud? Non hanno capito che gli Italiani eterosessuali cattolici che sono la stragrande maggioranza si stanno rivoltando di fronte all’arroganza di lobby e media che vogliono umiliare tradizioni e santi italiani?“.

Fiore ha chiuso poi con quella che suona proprio come una minaccia: “Il sindaco sarà presto visitato dai militanti Forzanovisti che a lui rappresentano la rabbia e il disgusto degli Italiani“.

Ti suggeriamo anche  Una coppia regala i pericolosi libri "gender" a duecento scuole italiane