Lettonia, le unioni civili sono diventate legge

La ministra della Giustizia ha precisato come il parlamento non abbia fornito ai partner delle unioni civili diritti simili a quelli delle coppie sposate.

ascolta:
0:00
-
0:00
come costituire le unioni civili in italia
2 min. di lettura
Nella giornata di ieri il parlamento della Lettonia ha votato a favore delle unioni civili, garantendo il riconoscimento legale alle coppie dello stesso sesso ma minori diritti rispetto alle coppie sposate. Una prima attesa svolta nei confronti dei diritti LGBTQIA+ per la Lettonia, 18 anni dopo la modifica della  costituzione per definire il matrimonio “tra un uomo e una donna”, in modo da cancellare qualsiasi ipotesi di nozze same-sex.
 
La nuova legge, che entrerà in vigore a metà del prossimo anno, consentirà alle coppie dello stesso sesso di registrare la propria unione presso un notaio. Permetterà inoltre il diritto di farsi visita in ospedale, nonché  benefici fiscali e di previdenza sociale.
 
Kaspars Zalitis,  attivista LGBTQIA+, ha fatto comunque notare come le coppie dello stesso sesso non potranno ancora adottare bambini, oltre al dover ancora affrontare problemi eventuali di eredità. “Questo è un ottimo inizio… La Lettonia non è più uno dei sei Paesi dell’Unione Europea che non riconosce le coppie dello stesso sesso“, ha sottolineato a Reuters.
 
Lo scorso maggio Edgars Rinkevics, gay dichiarato, è stato eletto presidente, diventando così il  2° Capo di Stato dichiaratamente omosessuale al mondo dopo Paolo Rondelli, di San Marino. Tutto questo nonostante il 45% dei lettoni abbia dichiarato in un sondaggio Eurobarometro del 2019 che si sentirebbe a disagio con un alto funzionario omosessuale o bisessuale. Lo stesso sondaggio del 2019 aveva rilevato come il 54% dei lettoni si sentisse a disagio nell’avere un collega omosessuale o bisessuale, mentre secondo un sondaggio Globsec del 2023 solo il 40% del paese sostiene la legalizzazione dei diritti delle persone dello stesso sesso come il matrimonio.
 
La ministra della Giustizia Inese Libina-Egnere ha precisato come il parlamento lettone non abbia in alcun modo fornito ai partner delle unioni civili diritti simili a quelli delle coppie sposate. “Stiamo riconoscendo che abbiamo famiglie che non sono sposate, e questo è il modo in cui possono registrare la loro relazione”, ha detto a Reuters. “La volontà politica è quella di avere un tipo di unione registrata davvero specifica.”
 
L’alta corte lettone aveva stabilito nel 2020 che il Paese dovesse riconoscere le famiglie non sposate. 3 anni dopo il Parlamento ha finalmente agito.
 
Nel 1992, poco dopo l’indipendenza della Lettonia dall’Unione Sovietica, l’omosessualità è stata decriminalizzata.  L’approvazione delle unioni civili si può anche leggere come un secondo schiaffo  all’omotransfobia di Vladimir Putin, dopo il voto parlamentare di inizio 2023 in cui la Lettonia aveva condannato ufficialmente i crimini russi perpetrati in Ucraina. Un testo, quello votato all’unanimità, in cui il parlamento lettone esplicitava la “più ferma condanna della guerra di aggressione della Russia contro l’Ucraina, il fermo sostegno all’indipendenza, alla sovranità e all’integrità territoriale dell’Ucraina all’interno dei suoi confini riconosciuti a livello internazionale“, chiedendo inoltre alla Russia di cessare immediatamente tutte le operazioni militari e di ritirare “tutte le forze dall’intero territorio riconosciuto dell’Ucraina“, senza alcuna condizione.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote - Angelina Mango - Gay.it

Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote

News - Redazione 23.2.24
FOTO: LUKE GILFORD

Kim Petras risponde ai commenti sessisti e transfobici: “Siete la piaga del pianeta”

Musica - Redazione Milano 26.2.24
Rosso, bianco e sangue blu 2? Taylor Zakhar Perez alimenta le speranze di un sequel - Rosso bianco e sangue blu - Gay.it

Rosso, bianco e sangue blu 2? Taylor Zakhar Perez alimenta le speranze di un sequel

Cinema - Redazione 26.2.24
Amici 23, tutti gli allievi al Serale

Amici 23, da Dustin a Holden: tutti gli allievi al Serale

Culture - Luca Diana 25.2.24
Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24
Marco Mengoni e Mahmood una canzone insieme

Marco Mengoni e Mahmood, una canzone insieme

Musica - Mandalina Di Biase 23.2.24

Leggere fa bene

Suor Angela benedice l'unione civile di Marco e Fabio: "Con tutto il cuore buon viaggio insieme" - suor Angela - Gay.it

Suor Angela benedice l’unione civile di Marco e Fabio: “Con tutto il cuore buon viaggio insieme”

News - Redazione 9.10.23
romania-unioni-civili

Romania in ritardo sul riconoscimento delle coppie omo, cresce l’estrema destra: l’allarme dellə attivistə

News - Francesca Di Feo 18.12.23
unioni-civili-assegno-di-mantenimento

Unioni civili, l’assegno di mantenimento in caso di scioglimento dovrà tenere conto anche del periodo di convivenza

News - Francesca Di Feo 29.12.23
unioni civili in puglia, le top 5 location

Guida alle location più romantiche e accoglienti in Puglia per celebrare le tue unioni civili

Viaggi - Redazione 20.9.23
Ivano Marino festeggia il 1° anniversario con Giacomo: "Tu sei la più bella famiglia che io potessi mai desiderare" - VIDEO - Ivano Marino festeggia il 1° anniversario con Giuseppe 3 - Gay.it

Ivano Marino festeggia il 1° anniversario con Giacomo: “Tu sei la più bella famiglia che io potessi mai desiderare” – VIDEO

Culture - Redazione 2.10.23
La Corte Suprema di Hong Kong ha ordinato al governo di riconoscere le unioni tra persone dello stesso sesso - hong kong lgbt - Gay.it

La Corte Suprema di Hong Kong ha ordinato al governo di riconoscere le unioni tra persone dello stesso sesso

News - Federico Boni 5.9.23
Romania, il premier Ciolacu chiude alle unioni civili: "La nostra società non è pronta" - Marcel Ciolacu - Gay.it

Romania, il premier Ciolacu chiude alle unioni civili: “La nostra società non è pronta”

News - Redazione 24.11.23
polonia-riconoscimento-coppie-omosessuali-cedu

Polonia, negare il riconoscimento alle coppie omosessuali viola la Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo

News - Francesca Di Feo 14.12.23