Bush rilancia la crociata contro i matrimoni gay

In vista delle elezioni di medio termine di novembre il Presidente degli USA cerca di riguadagnare punti tra i conservatori di destra rinfocolando la campagna contro le unioni gay.

Bush rilancia la crociata contro i matrimoni gay - Bush - Gay.it
3 min. di lettura

WASHINGTON – Il Presidente degli Stati Uniti d’America George W. Bush nel corso del suo settimanale messaggio radiofonico del sabato ha rilanciato uno dei suoi cavalli di battaglia: la messa al bando a livello federale dei matrimoni gay, da ottenere tramite una modifica della Costituzione americana che dovrebbe puntualizzare che per matrimonio si intende solo quello tra un uomo e una donna. Nel corso del suo discorso il Presidente ha detto che «una modifica alla Costituzione è necessaria perché delle corti di giustizia di attivisti hanno lasciato la nostra nazione senza alternativa». Secondo Bush «l’esperienza ci ha insegnato che la promessa tra marito e moglie di amarsi e prendersi cura a vicenda promuove il benessere dei bambini e la stabilità della società» e inoltre che «il matrimonio non può essere separato dalle sue radici culturali, religiose e naturali senza indebolirne l’influenza nella società.» Dunque Bush ribadisce tra le righe quel concetto indimostrato e indimostrabile, caro però all’elettorato religioso e conservatore che ne ha determinato la rielezione due anni fa, secondo cui le “innaturali” unioni omosessuali sarebbero una potenziale minaccia alla stabilità della società. Detto ciò il Presidente ha anche mitigato un po’ i toni concedendo che «ogni americano deve essere trattato con tolleranza, rispetto e dignità» e che nel dibattito in corso «tutti hanno il diritto di fare sentire la loro voce».
Il messaggio radiofonico su certi argomenti avviene in un momento in cui la popolarità del Presidente e dell’intera amministrazione è bassissima anche tra gli stessi elettori repubblicani visto che la guerra in Iraq ha rimosso un dittatore ma ha scatenato una sanguinosa guerra civile aprendo le porte a fanatici terroristi religiosi e reso ancora più instabile il medio oriente, il che ha fatto schizzare il alto il prezzo del petrolio, senza dimenticare che il debito USA è ai massimi storici. Rinfocolare un tema come quello dell’opposizione ai matrimoni gay sarebbe solo un modo per distrarre l’attenzione dell’opinione pubblica dai suddetti problemi e riattivare strumentalmente la base dei credenti conservatori. Per quanto riguarda le posizioni dei movimenti che si battono per i pari diritti delle persone LGBT, lesbiche gay bisessuali e transgender, queste sono riassumibili da quanto dichiarato da Matt Foreman della National Gay and Lesbian Task Force che a proposito del messaggio radiofonico di Bush ha detto che si tratta «solo di un altro esempio dei tentativi con i quali il Presidente cerca di compiacere la destra religiosa. Questi chiedono che parli della modifica federale sul matrimonio e lui obbedisce. Se questo fosse solo un gioco politico sarebbe una cosa. Ma questo danneggia anche famiglie reali al solo scopo di segnare qualche punto politico.» Per Foreman l’attacco del Presidente al sistema giudiziario e ai giudici “attivisti” è un insulto alle fondamenta della repubblica americana e i passaggi che parlano di pari rispetto e dignità solo il massimo dell’ipocrisia in quanto «lui sa che le forze di estremisti religiosi che insistono nel voler proporre questo argomento al Senato degli Stati Uniti hanno fatto un gran lavoro volto a denigrare, demonizzare e diffamare le persone gay.»
Molti tra coloro che si oppongono all’idea di una modifica della Costituzione sul tema dei matrimoni gay pensano che su questo argomento ogni Stato della federazione dovrebbe decidere in modo autonomo, senza imposizioni da parte del governo centrale. Il tentativo di Bush di far passare quanto prima questa modifica costituzionale potrebbe anche avere a che fare col fatto che più tempo passa e meno americani si oppongono all’idea del matrimonio tra persone dello stesso sesso. Secondo recenti dati del Pew Research Center il 51% degli americani vi si oppone, un drastico calo rispetto al 63% che erano nel febbraio 2004. (RT)

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Taiwan, la drag queen Nymphia Wind si esibisce per la presidente uscente Tsai Ing-wen (VIDEO) - Nymphia Wind - Gay.it

Taiwan, la drag queen Nymphia Wind si esibisce per la presidente uscente Tsai Ing-wen (VIDEO)

News - Redazione 17.5.24
Sara Drago

Sara Drago: “La realtà è piena di diversità, sarebbe bellissimo interpretare un uomo” – intervista

Cinema - Luca Diana 11.5.24
Sarah Toscano, Amici 23

Sarah Toscano vince Amici 23: è lei la popstar del futuro

Culture - Luca Diana 19.5.24
Il masturbatore nella versione standard LELO F1S V3

Recensione di LELO F1S™ V3: il masturbatore per persone pene-dotate che usa le onde sonore e l’intelligenza artificiale

Corpi - Gio Arcuri 10.4.24
Essere gay e candidarsi come sindaco in provincia, attacchi omofobi a Riccardo Vannetti: "La risposta è l'educazione alle diversità" - INTERVISTA - riccardo vannetti - Gay.it

Essere gay e candidarsi come sindaco in provincia, attacchi omofobi a Riccardo Vannetti: “La risposta è l’educazione alle diversità” – INTERVISTA

News - Francesca Di Feo 17.5.24
Giornata omobitransfobia Girogia Meloni

Giornata contro l’omobitransfobia, le parole di Meloni e il post propaganda di Atreju

News - Giuliano Federico 17.5.24

Leggere fa bene

come costituire le unioni civili in italia

Polonia, il governo annuncia: “A breve un disegno di legge sulle unioni civili”

News - Redazione 28.12.23
Romania, il premier Ciolacu chiude alle unioni civili: "La nostra società non è pronta" - Marcel Ciolacu - Gay.it

Romania, il premier Ciolacu chiude alle unioni civili: “La nostra società non è pronta”

News - Redazione 24.11.23
unioni-civili-assegno-di-mantenimento

Unioni civili, l’assegno di mantenimento in caso di scioglimento dovrà tenere conto anche del periodo di convivenza

News - Francesca Di Feo 29.12.23
Gay.it Progress Pride Flag LGBTI

L’unione civile non sarà annullata con la rettifica anagrafica del genere, sentenza della Corte Costituzionale

News - Francesca Di Feo 24.4.24
polonia-riconoscimento-coppie-omosessuali-cedu

Polonia, negare il riconoscimento alle coppie omosessuali viola la Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo

News - Francesca Di Feo 14.12.23
romania-unioni-civili

Romania in ritardo sul riconoscimento delle coppie omo, cresce l’estrema destra: l’allarme dellə attivistə

News - Francesca Di Feo 18.12.23
legge-omobitransfobia-repubblica-ceca

Repubblica Ceca, modificata la legge sulle unioni civili. Riconosciuta l’esistenza delle famiglie arcobaleno

News - Redazione 30.4.24
Cesena, Forza Nuova affisse manifesti funebri per le unioni civili. Mirco Ottaviani assolto dalla Corte d'Appello - Cesena Forza Nuova 1 - Gay.it

Cesena, Forza Nuova affisse manifesti funebri per le unioni civili. Mirco Ottaviani assolto dalla Corte d’Appello

News - Redazione 21.3.24