E NELL’UOVO, IL DIVO SEXY

di

Pasqua al cinema, con due attori da sballo, da ammirare nelle gallerie. Ed Norton è nella "25a ora" di Spike Lee, Aaron Eckhart nel catastrofico "The Core". E...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1464 0

Clicca qui per la galleria di foto di Aaron Eckhart

Nel lungo week end pasquale arrivano nelle sale film molto diversi tra di loro. Gli amanti del cinema realista ad alto contenuto drammatico avranno pane per i loro denti nel nuovo film diretto da Spike Lee (Malcom X) che si intitola “^SLa 25a ora^s”. Si tratta della cronaca dell’ultimo giorno di libertà di Monty (Edward Norton, Fight Club) prima di entrare in carcere dove dovrà rimanere per 7 anni per una storia di droga. Usa il tempo che ha a disposizione per stare con gli amici, cercare di riannodare i rapporti col padre e stare un po’ con la fidanzata che e’ forse responsabile della soffiata che ha portato al suo arresto… Tour de force interprativo per il bravo Norton, affiancato da un cast di tutto rispetto in cui figurano Brian Cox (The Ring), Philip Seymour Hoffman (Magnolia), Barry Pepper (Battaglia per la Terra), Rosario Dawson (Men in Black II) e Anna Paquin (X-Men 1 e 2). La sceneggiatura del film e’ di David Benioff, autore del libro omonimo da cui il film e’ tratto (Neri Pozza Editore) e tra i produttori ci sono lo stesso regista Lee e l’attore Tobey Maguire (Spider-man).

Ancora cinema da Hollywood ma di tutt’altro genere. Per gli amanti del cinema d’avventura con tanti effetti speciali arriva nelle sale “^SThe Core^s” di Jon Amiel (Copycat – omicidi in serie) nel quale un gruppo di scienziati e’ spedito in missione al centro della Terra perché il nucleo di metallo fuso al cento del pianeta ha smesso di ruotare causando sbilanciamenti nel campo magnetico terrestre con conseguenti disastri in varie città del mondo, tra cui Roma. Insomma sembrerebbe che il nostro amato pianetino sia arrivato alla data di scadenza ed i nostri eroi dovranno cercare, prevedibilmente, di salvare il mondo… Siamo dalle parti di Viaggio al centro della Terra mescolato ad Armageddon. Comanda il cast il notevole Aaron Eckhart, che era il barbuto marito motociclista di Julia Roberts in Erin Brokovich ma e’ apparso anche in altri film interessanti come Amici e vicini, La promessa e Possession – una storia romantica. Con lui nella navicella sotterranea anche Hilary Swank (Premio Oscar come migliore attrice per il dramma transessuale Boys don’t cry), Stanley Tucci (L’amante in città) e Tcheky Karyo (Nikita). Spettacolone d’intrattenimento appartenente al filone fanta-catastrofico.

Impossibile non dedicare uno spazio anche al cinema d’animazione, presente con due nuove uscite entrambe reduci dalla notte degli Oscar. “^SLa famiglia della giungla^s” trasporta sul grande schermo i personaggi della serie televisiva de The Wild Thornberry in missione africana per realizzare un documentario sul raduno degli elefanti che escono dalla giungla per ammirare un’eclisse solare. Ma i delinquenti bracconieri sono in agguato… Storia semplice, bel feeling ecologista ed una colonna sonora multietnica che riunisce Sting, Yossou N Dour, Peter Gabriel, Shaggy nonché Paul Simon che ha avuto la candidatura agli Oscar per la sua canzone Father and daughter, padre e figlia.

Fascino e suggestioni orientali invece in “^SLa città incantata^s” (tit. orig. Sen to Chihiro no kamikakushi) film giapponese che si e’ aggiudicato a sorpresa l’Oscar come Miglior Film d’Animazione dell’anno con gran soddisfazione dei tanti appassionati di anime e manga.

Al centro della surreale vicenda c’e’ una bambina, Chihiro, che in fase di trasloco con la famiglia scopre un mondo alternativo popolato di spiriti e mostri, dove gli umani sono stati trasformati in animali. Il film e’ diretto da Hayao Miyazaki, un vero maestro nel campo dell’animazione a livello mondiale già apprezzato anche in Italia per il suo lungometraggio animato Princess Mononoke.

Chiudiamo con la sezione “per adulti” con due film dove la tematica sessuale e’ parte integrante delle storie raccontate. “^SLucia y el sexo^s” vede una cameriera di Madrid andare su una splendida e assolata isola del Mediterraneo (Formentera) a ripensare ai 6 anni di relazione sentimentale avuta con Lorenzo, scrittore in crisi creativa… Vita reale e narrazione letteraria si intrecciano, rivelando l’uso dell’estasi sessuale come mezzo per rappresentare una vita ideale più naturale e selvaggia possibile. Dirige e scrive il tutto Julio Medem (Gli amanti del Circolo Polare) facendo buon affidamento su un paio di giovani attori in rapida ascesa come Paz Vega (adesso sugli schermi anche nel film Novo) e Tristan Ulloa (Nameless – Entità nascosta).

Arriva dalla Germania invece “^SPorto mio fratello a fare sesso^s”, curiosa vicenda sul tema della verginità. Nic e’ in cerca di qualcuno con cui farlo per la prima volta fino che ha solo 14 anni, Josh e’ un quasi trentenne ritardato mentalmente ma chiaramente anche lui con le sue pulsioni sessuali che vorrebbe tanto attuare con Nadine, la nuova ragazza di suo fratello Mike, quest’ultimo perenne preda dell’ansia da prestazione… Commedia diretta con taglio insolito da Sven Taddicken su sceneggiatura di Matthias Pacht, che se non altro maneggia il filone giovanilistico in modo più originale rispetto a tanti film americani con protagonisti teen ager. Anche l’aspetto dell’handicap mentale e’ affrontato in maniera poco convenzionale e senza piagnistei, oscillando tra dramma e commedia. Da notare in chiusura che il titolo originale del film e’ Mein Bruder, der vampir, ovvero Mio fratello, il vampiro.

Clicca qui per la galleria di foto di Aaron Eckhart

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...