Come aiutare l’Ucraina?

Come soccorrere attivamente il territorio ucraino dal nostro paese? Ecco tutte le associazioni a cui donare o fornire beni primari.

Come aiutare l'Ucraina?
Lista delle associazioni a cui donare o portare beni di prima necessità
3 min. di lettura

Siamo tutt* consapevoli dell’agghiacciante situazione in Ucraina.
Il paese è sotto attacco e milioni di cittadini si sono ritrovati in condizioni estreme, con l’urgente bisogno di supporto, dall’assenza di tutela sanitaria alla ricerca di beni di prima necessità.
Cosa possiamo fare noi per renderci d’aiuto? Donare alle associazioni o fornire beni di prima necessità. In Italia si stanno mobilitando numerose raccolte fondi e spedizioni finalizzate a fornire alla popolazione ucraina ogni genere d’aiuto. Anche noi da qui possiamo attivarci, con un piccolo o grande contributo.
In seguito vi lasciamo i link alle associazioni a cui rivolgersi.
(NDR. Questo post verrà riaggiornato nei prossimi giorni, con altre associazioni e punti di ritrovo)

 

 

A CHI DONARE?

 

Kiev Pride: in una nostra recente intervista Lenny Emson, portavoce del Kiev Pride, anche la comunità LGBTQIA+ sta fortemente risentendo dell’attacco (qualche giorno prima dell’invasione del 24 Febbraio, fonti americane hanno rivelato il piano di Putin di arrestare e uccidere gli attivisti LGBTQIA+ ucraini). La richiesta di Emson è chiara: c’è necessità armi e risorse da parte del resto del mondo.
A questo link potete donare al Kiev Pride.

Insieme All Out anche noi abbiamo lanciato anche un’altra raccolta fondi per inviare aiuti di emergenza alle persone LGBTQIA+.
Potete donare a questo link.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da UNICEF Italia (@unicefitalia)

Unicef Italia e Croce Rossa Italiana: Unicef e Croce Rossa Italiana hanno attivato una raccolta fondi per garantire acqua potabile, assistenza sanitaria, coperte, cure igieniche, ma anche supporto psicologico. La campagna sarà disponibile fino al 6 Marzo e potete donare al numero 45525 donando 2 euro per sms o 5/10 euro attraverso rete fissa. Trovate ogni informazione a questo link. 

Qui per donare direttamente all’Unicef Italia.
Qui per donare direttamente alla Croce Rossa Italiana.

Qui potete donare al Progetto Arca, associazione finalizzata ad accogliere rifugiati ucraini in Italia, che ha già fatto partire 5 furgoni verso il confine tra Romania e Ucraina per fornire cibo e beni di prima necessità.

Qui per ogni donazione all’associazione Soleterre, organizzazione no-profit italiana dedicata a bambini malati di cancro, per fornire medicinali e supporto agli ospedali ucraini o trasferire i casi in maggior pericolo nei nostri ospedali.

Qui per sostenere il lavoro dell’associazione Avsi, concentrata a creare dei punti d’accoglienza per i rifugiati al confine.

 

DOVE PORTARE BENI DI PRIMA NECESSITÀ?

 

Intanto cosa intendiamo per beni di prima necessità? Assorbenti, dentifrici, spazzolini, calzini, calzettoni, secchi, sacchi a pelo, scarpe, candele, torce, tappetini, powerbank, intimo (uomo, donna, bambino), radioline ricetrasmettitori (come Walkie Talkie).

Medicinali: siringhe, misuratori per la pressione, antidolorifici, paracetamolo/ibuprofene, calmanti, antisettici, antibiotici, lacci emostatici, termometri, cateteri, guanti, cerotti, cicatrizzanti, metoformina o insulina.

Cibo: di facile preparazione, cibo in scatola, frutta secca, barrette energetiche, tè, caffè, energizzanti.

Il Consolato Generale d’Ucraina di Milano (a cui potete comunque portare beni di ogni tipo, in via Ludovico di Breme 11) ha stilato una lista dei principali centri raccolta nel Nord Italia dove portare beni primari.
A questo link troverete ogni centro raccoltà nelle città di Milano, Como, Torino, Varese, Trento, Treviso, Ravenna, Bologna, Bolzano, Chiavari, Savona, e Reggio Emilia.

Sempre per chi si trova a Milano, l’associazione Milano Sospesa ha stilato un elenco di punti di raccolta a cui donare fino a questo Venerdì 4 Marzo.

A Milano: anche la Chiesa dei Santi Giacomo e Giovanni, in via Giuseppe Meda, 50 (Famagosta)
Torino: c’è l’Associazione Sermig (Servizio Missionario Giovani)
A Roma: ci sono la Sede dell’Associazione Salvamamme, la parrocchia di via Gallia 162, e la chiesa ucraina di Santa Sofia a via Boccea 478.
A Cosenza: l’associazione Onco Med ha organizzato un punto di raccolta, disponibile fino al 6 Marzo.
A Bologna: presso la chiesa di San Michele dei Leprosetti (in vicolo Broglio 1) o l’azienda Belinterport di Castenaso.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Evans, Keoghan, Bailey e altri - Specchio 8 - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Evans, Keoghan, Bailey e altri

Culture - Redazione 23.2.24
glaad-gaming-report

Il 17% dellǝ appassionatǝ di videogames è queer, ma l’industria ci rappresenta? Il rapporto di GLAAD

Culture - Francesca Di Feo 14.2.24
Marco Mengoni e Mahmood una canzone insieme

Marco Mengoni e Mahmood, una canzone insieme

Musica - Mandalina Di Biase 23.2.24
Mahmood Nei letti degli altri e l'amore gay

E fu così che Mahmood portò l’amore gay nel mainstream (e nei letti degli altri)

Musica - Mandalina Di Biase 19.2.24
Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24
Roberto Vannacci

Roberto Vannacci avrebbe truffato lo Stato secondo l’indagine della procura militare

News - Giuliano Federico 24.2.24

Leggere fa bene

ARIM

Al via la XI edizione ARIM, sport e musica sostengono la lotta all’Hiv

Corpi - Daniele Calzavara 19.9.23
ucraina unioni civili

Ucraina, ecco come si allontana la legge sulle unioni civili

News - Giuliano Federico 20.9.23
russia-repressione

Russia, nuova ondata repressiva verso comunità LGBTQIA+ e dissidenti politici

News - Francesca Di Feo 21.11.23
militari gay coppia gay soldati ucraina

Ivan e Mykolai vogliono la legge sulle unioni civili in Ucraina

News - Giuliano Federico 19.9.23
Chiara Ferragni e i ciondoli di beneficenza LGBTIAQ+, cosa ci ha detto CIG Arcigay Milano - Love Fiercely il progetto di Chiara Ferragni per celebrare lamore egualitario - Gay.it

Chiara Ferragni e i ciondoli di beneficenza LGBTIAQ+, cosa ci ha detto CIG Arcigay Milano

News - Lorenzo Ottanelli 5.2.24
Russia, emesso mandato d'arresto per lə giornalista trans no-binary Masha Gessen - Masha Gessen - Gay.it

Russia, emesso mandato d’arresto per lə giornalista trans no-binary Masha Gessen

News - Redazione 12.12.23