Perché la comunità latina è ad altissimo rischio di contrarre l’HIV?

Secondo un'associazione americana, se le statistiche vengono confermate un latino su quattro diventerà sieropositivo nel corso della sua vita.

Perché la comunità latina è ad altissimo rischio di contrarre l'HIV? - hiv test - Gay.it
2 min. di lettura

Sebbene la popolazione latina rappresenti solo il 17% dei cittadini statunitensi, conta per il 24 % dei nuovi casi di infezione da HIV. La comunità LGBT latina, in particolare, copre l’84% delle diagnosi di HIV nel 2014. A rivelarlo è il Centers for Disease Control and Prevention americano.

Queste statistiche rivelano un’incidenza sproporzionata all’interno di questa comunità. Ma quali sono le cause?
La prima causa identificata è lo stigma, il senso di vergogna e colpa instillato dalla religione“, afferma Iliana Gilliland, direttrice della AIDS Foundation di Chicago. “Tra i latini c’è paura nel recarsi a fare il test proprio per non essere identificati come gay o, peggio, malati. Un senso di colpa che deriva dalla forte presenza nella cultura del cattolicesimo, soprattutto negli strati meno istruiti e consapevoli“. Un dato che conferma una fatto allarmante: in molti paesi nei quali la forte presenza della religione si unisce alla difficoltà di accesso all’assistenza sanitaria, il rischio statistico di contrarre l’HIV aumenta esponenzialmente.
Tra le altre cause c’è da segnalare la difficoltà di accedere alle cure mediche per molte ragioni, tra le quali la lingua, la copertura assicurativa e le barriere finanziarie. Ma anche una cultura sociale che cerca il medico solo in caso di bisogno acuto e mai per una cura preventiva. Questi fattori sfociano in una percentuale di contagio da HIV molto alta. Spaventa sapere che il 36% delle persone che erano state testate sieropositive sono dopo pochi anni progredite allo stato conclamato, segno di una completa mancanza di cure dopo la diagnosi.
Quando i fondi arrivano solo per fare i test e non facciamo nulla per l’istruzione e la sensibilizzazione, questi sono i risultati“, dice Elicia Gonzales, direttore esecutivo dell’associazione queer latina Galalei.
Altro grosso problema è il rischio di deportazione che grava sulle persone che si rivolgono al sistema sanitario senza essere in regola coi permessi Visa (un problema che anche l’Italia deve affrontare: l’erogazione di servizi medici è vincolata a una regolarità burocratica, aumentando il rischio che le persone non si controllino più per ignavia che altro, ndr)”.
La sensibilizzazione è l’anello mancante che potrebbe fare la differenza, ma non è sempre disponibile, soprattutto in spagnolo. La necessità di fornire messaggi adeguati sia in inglese che in spagnolo per insegnare ai più giovani come si trasmette l’HIV, come si usa un preservativo, cosa è la PrEP e come ci si cura in caso di infezione è molto sentita, soprattutto in un paese come l’America dove la popolazione latina ha un numero elevato.
Quindi cosa si vuole fare? Le campagne di prevenzione esistenti,  che costano allo Stato circa 11 milioni di dollari l’anno, devono essere rinnovate: ma tutto dipende da chi diventerà presidente degli Stati Uniti a novembre. Donald Trump ha già dichiarato che saranno tagliate tutte le iniziative a carico dello Stato che mirano alla tutela dei clandestini.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Giovanni Di Colere 17.10.16 - 6:47

Senza essere in regola con i permessi Visa? E quelli Mastercard? Se una persona mediamente acculturata legge un articolo su un giornale o un sito di informazione e viene colto anche lontanamente dal sospetto di leggere qualcosa scritto da chi è più ignorante di lui non solo è squalificato l'autore ma tutto il sito o il giornale.

Trending

stati-uniti-transfobia-omofobia-antisemitismo-e-suprematismo-bianco-dilagano-nelle-fila-del-partito-repubblicano (2)

Stati Uniti: transfobia, omofobia, antisemitismo e suprematismo bianco dilagano nel Partito Repubblicano

News - Francesca Di Feo 1.3.24
Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO) - Due megattere maschi fanno sesso storico primo avvistamento alle Hawaii - Gay.it

Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO)

News - Redazione 1.3.24
Un Altro Ferragosto, recensione. Funereo ritratto di un'Italia accecata dall'odio, che ha perso memoria e speranza - UAF 49 0109 - Gay.it

Un Altro Ferragosto, recensione. Funereo ritratto di un’Italia accecata dall’odio, che ha perso memoria e speranza

Cinema - Federico Boni 4.3.24
Ragazzo marocchino gay trovato morto in casa di accoglienza dopo respinta della domanda di asilo

Respinta richiesta di accoglienza per omosessualità, ragazzo marocchino trovato morto

News - Redazione Milano 4.3.24
David Utrilla - da 37 anni vive con Hiv

A volte dimentico di avere l’Hiv: la nostra serie per raccontare l’importanza dell’equazione U=U

Corpi - Daniele Calzavara 2.3.24
I film LGBTQIA+ della settimana 4 marzo/10 marzo tra tv generalista e streaming - Film queer - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 4 marzo/10 marzo tra tv generalista e streaming

Culture - Federico Boni 4.3.24

Hai già letto
queste storie?

Freddie Mercury e Diana Spencer, ricordando quando sono andati insieme ad un club gay

Quella volta che Lady Diana si travestì da uomo gay insieme a Freddie Mercury

Culture - Redazione Milano 21.11.23
milano checkpoint

5 anni di Milano Check Point, tra prevenzione e sensibilizzazione

Corpi - Redazione Milano 13.10.23
10 persone famose che convivono con l'HIV - 10 persone famose che convivono con lHIV - Gay.it

10 persone famose che convivono con l’HIV

Guide - Federico Boni 29.11.23
PrEP Camp Roma

Ma ne sai abbastanza sulla PrEP? A Roma il primo residenziale gratuito: iscriviti!

Corpi - Redazione 6.9.23
hiv aids 1 dicembre perché

Perché la giornata mondiale contro hiv/aids è il 1° Dicembre?

Corpi - Redazione Milano 29.11.23
1° dicembre 2023, le 10 associazioni della campagna U=U lanciano l’allarme: “Troppe diagnosi tardive, non disperdiamo i progressi della scienza” - stigmahiv - Gay.it

1° dicembre 2023, le 10 associazioni della campagna U=U lanciano l’allarme: “Troppe diagnosi tardive, non disperdiamo i progressi della scienza”

Corpi - Daniele Calzavara 30.11.23
Hiv sentenza Bari su U uguale U Gay.it

U = U, sentenza storica, assolto un uomo accusato di aver trasmesso l’Hiv: se non è rilevabile non si può trasmettere

Corpi - Daniele Calzavara 28.2.24
Madonna in lacrime ricorda a tuttə noi perché sia ancora importante combattere l'hiv/aids. L'emozionante discorso - VIDEO - Madonna aids hiv - Gay.it

Madonna in lacrime ricorda a tuttə noi perché sia ancora importante combattere l’hiv/aids. L’emozionante discorso – VIDEO

Musica - Redazione 5.12.23