Contro la violenza di Stato corteo nazionale degli Stati Genderali a Bologna

Per far sentire forte la nostra voce, per denunciare le oppressioni quotidiane che viviamo, ma anche per rivendicare la nostra capacità di progettare una società più giusta per tuttə.

ascolta:
0:00
-
0:00
Stati Genderali
Stati Genderali
2 min. di lettura

La settimana prossima si scende tuttə in piazza.

Dopo essersi unitə alla mobilitazione del 28 Aprile con le persone migranti, al corteo “Interruzione volontaria di patriarcato” tenuto il 6 Maggio ad Ancona insieme a Non Una di Meno, e la manifestazione per Cloe Bianco a San Donà di Piave, Gli Stati Genderali LGBTQIAP+ & Disability ci aspettano al corteo del 28 Ottobre 2023 e all’assemblea nazionale di Domenica 29 Ottobre per “rispondere con un’unica voce” alle ripetute violenze del sistema. Ribadiscono nell’annuncio ufficiale: “È tempo di rivolta contro la violenza di Stato. Le nostre vite valgono, o non verrebbero così ferocemente attaccate. È tempo di lottare per riprenderci quello che vogliamo“.

Il corteo riunirà ogni gruppo marginalizzato – dalla comunità LGBTQIAP+ a quella disabile per mobilitarsi contro un governo che fomenta false ideologie e amplifica la disinformazione,  senza nessuna forma di tutela per chiunque non ricada in quello status quo eternamente etero, bianco, cisgender, e perfettamente conforme alla “norma”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Stati Genderali (@statigenderali)

Siamo persone lesbiche, gay, bisessuali, trans e non binarie, queer, intersex, asessuali, aromantiche, pansessuali, poliamorose, k!nky. La nostra piazza orgogliosa e resistente sarà l’occasione per far sentire forte la nostra voce, per denunciare le oppressioni quotidiane che viviamo, ma anche per rivendicare la nostra capacità di progettare una società più giusta per tuttə” sottolineano gli Stati Generali.

Nel post ufficiale, l’associazione fa riferimento a tutto: dalla indiscriminata violenza su Gaza che sta avvenendo in questi giorni durante lo scontro Israele-Hamas alla depsichiatrizzazione e depatologizzazione delle persone trans, non binarie, e intersex fino alla continua criminalizzazione e invisibilizzazzione di tutte le persone razzializzate.

Non mancherà la riforma del diritto di famiglia a tutela del matrimonio egualitario, il riconoscimento di altre forme di affettività e relazioni oltre la coppia, riconoscendo i figli di tuttə e permettendo l’adozione e la riproduzione assistita.

La manifestazione tuonerà anche contro le istituzioni pubbliche: dall’educazione nelle scuole (a favore di una sensibilizzazione all’affettività, sessualità, e identità fin dai primi anni di formazione) al posto di lavoro (che non garantisce sicurezza, non fonisce adeguati supporti a chi è senza reddito, aumenta il tempo di lavoro e riduce quello di vita e cura) per migliorare le condizioni salariali e contrattuali, fino  quel sistema sanitario (sempre pieno di medici obiettori nei reparti ginecologici e associazioni pro-life negli ospedali) che non permette aborto e contraccezione per pazienti trans o non binary.

Una risposta chiara e forte alla “vera ossessione e autentica persecuzione di un governo fascista” che con la sua agenda politica e fantomatiche ideologie gender nasconde “l’evidente inadeguatezza di chi è alla guida del Paese”. 

Ci si mobiliterà anche contro il cambiamento climatico, la devastazione ambientale, la sofferenza e uccisione degli animali per un’opposizione che non fa gerarchia tra le lotte e non lascia indietro nessunə: “Siamo con loro e siamo loro“.

Potete leggere il comunicato ufficiale sui profili social degli Stati Genderali, dove firmare le adesioni per partecipare e seguire le info per orari e logistiche del corteo.

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
johnwhite 17.10.23 - 21:24

Le parole "trangender", "transessuale" e, o, "trans" non sono mai state utilizzate in ambito professionale psichiatrico e psicologico nella loro mancata valenza. Non hanno una definizione univoca e fintanto che usate in una piazza caotica, senza, non si raggiungerà nessuno risultato: ce la si canta e la si balla in autonomia. So che nessuno leggerà questo commento triste e solo a fondo pagina, ma so anche che questa cosa non ha ragione... Ciao mamma!

Trending

Mahmood Ra Ta Ta e marijuana

Mahmood RA TA TA, bimbi senza mamma, una faccia mulatta e la marjuana

Musica - Emanuele Corbo 14.6.24
Annalisa celebra il Roma Pride 2024: "È stata una delle giornate più belle della mia vita" (VIDEO) - Annalisa - Gay.it

Annalisa celebra il Roma Pride 2024: “È stata una delle giornate più belle della mia vita” (VIDEO)

Musica - Redazione 17.6.24
Michele Bravi replica a Papa Francesco: "Siamo cittadini che chiedono di essere rispettati" (VIDEO) - Michele Bravi - Gay.it

Michele Bravi replica a Papa Francesco: “Siamo cittadini che chiedono di essere rispettati” (VIDEO)

Musica - Redazione 17.6.24
Serena Bortone chiude Chesarà in difesa del Pride e fa presagire un addio: ”Sono stata onorata di lavorare in questa grande azienda" (VIDEO) - CheSara - Gay.it

Serena Bortone chiude Chesarà in difesa del Pride e fa presagire un addio: ”Sono stata onorata di lavorare in questa grande azienda” (VIDEO)

Culture - Redazione 17.6.24
Alex Wyse in concerto

Alex Wyse contro i pregiudizi: “Siate liberi di essere ciò che siete. Nessuno può porci confini”

Musica - Emanuele Corbo 13.6.24
Erika Colaianni e la compagna Manuela si sposano

Erika Colaianni e la compagna Manuela si sposano! La proposta di matrimonio durante il concerto di Ultimo – video

Culture - Luca Diana 15.6.24

Hai già letto
queste storie?

Pride e ritorno alle origini LGBTIAQ+: 5 libri per capire chi siamo stati - Pride libri - Gay.it

Pride e ritorno alle origini LGBTIAQ+: 5 libri per capire chi siamo stati

Culture - Federico Colombo 11.6.24
Cecilia Gentili Interview photographed by Oscar DIaz_

Dio e il corpo transgender, il funerale di Cecilia Gentili diventa un momento di orgoglio queer e i cattolici si indignano

Culture - Mandalina Di Biase 27.2.24
Veganuary - Di Pazza e la cucina vegetale

Di Pazza: cos’è il Veganuary e l’insostenibile leggerezza del vegetale

Culture - Emanuele Cellini 11.1.24
Copyright @Danimale_sciolto

Cosa significa decriminalizzare il sex work: oltre lo stigma e la violenza istituzionale

Corpi - Redazione Milano 21.12.23
i migliori locali gay a bologna 2023/2024

Bologna Queer: la guida completa agli eventi, alle serate, ai locali LGBTQIA+ friendly della città

Viaggi - Redazione 2.1.24
BigMama

BigMama vola a New York, interverrà all’Assemblea generale delle Nazioni Unite: le ultime news

Musica - Luca Diana 20.2.24
Fabrizio Benetti Schio Elezioni Comunali 2024 - MaiMa LGBTI

“Garantire trascrizione dei figli di coppie omogenitoriali” Fabrizio Benetti di Maima e la sua candidatura a Schio

News - Gay.it 4.6.24
rivolta pride 2024, il 6 luglio a bologna

Rivolta Pride 2024: a Bologna sabato 6 luglio

News - Redazione 2.3.24