Coppa del Mondo Femminile, le calciatrici aggirano il divieto Pride FIFA con unghie e capelli rainbow

Vietate le fasce OneLove contro l'omobitransfobia, le calciatrici hanno così replicato alla FIFA.

ascolta:
0:00
-
0:00
Coppa del Mondo Femminile, le calciatrici aggirano il divieto Pride FIFA con unghie e capelli rainbow - Coppa del Mondo Femminile le calciatrici aggirano il divieto Pride FIFA con unghie e capelli rainbow - Gay.it
3 min. di lettura

Coppa del Mondo Femminile, le calciatrici aggirano il divieto Pride FIFA con unghie e capelli rainbow - Coppa del Mondo Femminile le calciatrici aggirano il divieto Pride FIFA con unghie e capelli rainbow 2 - Gay.it

Come avvenuto con i mondiali di calcio maschile andati in scena in Qatar a fine 2022, la FIFA ha vietato le fasce OneLove contro l’omobitransfobia anche alle calciatrici che stanno disputando la coppa del mondo femminile che si sta tenendo in Australia e Nuova Zelanda. L’organo calcistico internazionale ha ideato otto fasce specifiche con otto messaggi ad hoc. Ovvero Uniti per l’inclusione, Uniti per i popoli indigeni, Uniti per l’uguaglianza di genere, Uniti per la pace, Uniti per l’istruzione per tutti, Unit for Zero, Uniti per porre fine alla violenza contro le donne e Il calcio è gioia, pace, amore, speranza e passione.

Facile notare come nessuna delle fasce sostenga esplicitamente i diritti LGBTQ+, per quanto la fascia “Unite for Inclusion” condivida gli stessi colori della fascia OneLove: rosso, nero e verde sono i colori della bandiera panafricana, mentre il rosa, il giallo e il il blu sono gli stessi colori della bandiera pansessuale e guardano a tutte le identità di genere e agli orientamenti sessuali.

Molte calciatrici hanno quindi decido di fare da sè, aggirando nei modi pià disparati il divieto FIFA di indossare fasce rainbow. Thembi Kgatlana, calciatrice sudafricana, attaccante del Racing Louisville e della nazionale, è scesa in campo contro la Svezia sfoggiando una rasatura laterale meravigliosamente rainbow.

La capitana della Nuova Zelanda Ali Riley ha invece giocato con le unghie appositamente dipinte. In una mano le unghie pittate con i classici colori della bandiera del Pride, mentre nell’altra con i colori della bandiera trans: blu, rosa e bianco. “Mi sarebbe piaciuto riuscire a lavorare tutte insieme con la FIFA in modo da assicurarci di poterci esprimere e di condividere pubblicamente le cause in cui crediamo”, aveva anticipato Riley, poi riuscita a vincere la prima storica partita della sua Nuova Zelanda ai mondiali di calcio.

Anche l’organizzazione australiana parrebbe aver poco gradito il divieto FIFA. Il Brisbane Stadium, nel corso dell’intervallo della partita di apertura dei mondiali tra Inghilterra e Haiti, si è illuminato di rainbow. “La FIFA avrà pure bandito le fasce OneLove ma non può vietare le luci gay”, ha twittato la giornalista Emily Keogh. Un altro fan ha commentato: “FIFA 0 Brisbane Stadium 1”.

Gianni Infantino, presidente FIFA, ha così presentato le 8 fasce pensate per questi mondiali: “Il calcio unisce il mondo e i nostri eventi globali, come la Coppa del mondo femminile FIFA, hanno il potere unico di riunire le persone e offrire gioia, entusiasmo e passione. Ma il calcio fa anche di più. Può puntare i riflettori su cause molto importanti nella nostra società. Dopo alcuni colloqui molto aperti con le parti interessate, comprese le associazioni affiliate e le giocatrici, abbiamo deciso di evidenziare una serie di cause sociali, dall’inclusione all’uguaglianza di genere, dalla pace alla fine della fame nel mondo, dall’istruzione alla lotta contro la violenza domestica, durante tutte le 64 partite del Coppa del mondo femminile”. L’esplicita lotta all’omobitransfobia non contemplata.

E se l’arcobaleno non è ammesso in campo, ci hanno pensato le calciatrici a darne comunque vita e forma con rivendicato Orgoglio.

Questa nona edizione della manifestazione è la più dichiaratamente LGBTQIA+ di sempre. Quasi il 12% delle 736 giocatrici che stanno partecipando al mondiale si identifica infatti come lesbica, bisessuale, trans, queer o non binaria. 88 in totale, compresə Quinn, che punta a scrivere la storia trans e non binaria della manifestazione.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Angelina Mango è pronta per l'Eurovision Song Contest che si terrà a maggio in Svezia

Perché Angelina Mango può vincere Eurovision 2024

Musica - Emanuele Corbo 11.4.24
Mahmood è in tour in Europa per presentare l'album "Nei letti degli altri"

Mahmood più libero che mai sul palco, il suo tour strega l’Europa e “Tuta gold” conquista il triplo disco di platino

Musica - Emanuele Corbo 9.4.24
Challengers Guadagnino Josh O Connor Mike Faist Zendaya

Challengers, lo sceneggiatore Justin Kuritzkes: “Il tennis è davvero omoerotico”

Cinema - Mandalina Di Biase 15.4.24
Dino Fetscher, vacanze d'amore a Roma con Chris Wilson. Le foto social - Dino Fetscher - Gay.it

Dino Fetscher, vacanze d’amore a Roma con Chris Wilson. Le foto social

Culture - Redazione 15.4.24
Amadeus

Amadeus lascia la Rai e raggiunge Fazio sulla NOVE di Discovery

Culture - Mandalina Di Biase 10.4.24
Pietro Fanelli, Isola dei Famosi 2024

Pietro Fanelli, chi è il naufrago dell’Isola dei Famosi 2024?

Culture - Luca Diana 10.4.24

I nostri contenuti
sono diversi

Sean Gunn, il nuotatore olimpico fa coming out. "Mai stato così felice" - Sean Gunn - Gay.it

Sean Gunn, il nuotatore olimpico fa coming out. “Mai stato così felice”

Corpi - Redazione 20.3.24
Josh Cavallo, il calciatore australiano presenta il fidanzato Leighton Morrell - LE FOTO - josh cavallo and leighton morrell cover - Gay.it

Josh Cavallo, il calciatore australiano presenta il fidanzato Leighton Morrell – LE FOTO

Culture - Redazione 14.12.23
chi-segna-vince-jaiyah-saelua

“Chi segna vince”, la storia della prima donna transgender a giocare in una nazionale di calcio

Corpi - Francesca Di Feo 11.1.24
Lewsi Hamilton rainbow

F1, il Bahrain vuole vietare la bandiera LGBTI+, cosa farà Hamilton in Ferrari?

Lifestyle - Redazione Milano 26.2.24
Polemiche per la richiesta del Barcelona di non esporre bandiere rainbow in Arabia Saudita - nella foto Joao Felix (dal profilo IG @fcbarcelona)

“No bandiere rainbow e manifestazioni di affetto in Arabia Saudita”, la richiesta del Barcelona ai suoi tifosi

Corpi - Federico Boni 10.1.24
Lewis Hamilton, il campionissimo di Formula 1 e strenuo difensore dei diritti LGBTQIA+ sarà un pilota Ferrari - Lewis Hamilton - Gay.it

Lewis Hamilton, il campionissimo di Formula 1 e strenuo difensore dei diritti LGBTQIA+ sarà un pilota Ferrari

Corpi - Federico Boni 2.2.24
I repubblicani d'America presentano legge per bandire le atlete trans dalla squadra olimpica - Laurel Hubbard 1 - Gay.it

I repubblicani d’America presentano legge per bandire le atlete trans dalla squadra olimpica

News - Federico Boni 7.2.24
Una mostra sull'omoerotismo nel calcio all'interno dello stadio del Tottenham - JJ Guest Gary and Paul 2023 - Gay.it

Una mostra sull’omoerotismo nel calcio all’interno dello stadio del Tottenham

Corpi - Redazione 5.12.23