DDL Zan, Fratelli d’Italia: “dite quello che volete ma la discriminazione è un’opinione”

Edmondo Cirielli, ex ufficiale dell’Arma dei Carabinieri da 20 anni deputato e attuale questore della Camera grazie a Fratelli d’Italia, si è così espresso.

DDL Zan, Fratelli d'Italia: "dite quello che volete ma la discriminazione è un'opinione" - DDL Zan Fratelli dItalia senza vergogna - Gay.it
2 min. di lettura

Da oltre 24 ore, oramai, alla Camera dei Deputati va in onda lo show della destra italica contro il DDL Zan, travolto da quasi 900 emendamenti presentati dall’opposizione. Superate le pregiudiziali di costituzionalità, e respinti alcuni emendamenti ‘trabocchetto’, i deputati di Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia hanno continuato con il loro disco rotto, costellato di fake news ad arte e benaltrismo.

Ma Edmondo Cirielli, ex ufficiale dell’Arma dei Carabinieri da 20 anni deputato e attuale questore della Camera grazie a Fratelli d’Italia, si è davvero superato. A suo dire, infatti, “potete dire quello che volete, ma l’istigazione alla discriminazione e l’atto della discriminazione, per quanto odiosi e deprecabili, rientrano nell’ambito dell’opinione“. Testuali parole.

Parole indecenti che certificano la ‘qualità’ del dibattito parlamentare alimentato da un’opposizione cieca, sorda, volgare e bugiarda. Unica voce fuori dal coro, la deputata di Forza Italia Giusi Bartolozzi, che ha tuonato contro i suoi stessi colleghi d’opposizione al grido “trovo sbalorditivo che  dopo 6 ore si continui a dire che la legge punisce la propaganda. Non è così“. Sbalorditivo per tutti.

Visualizza questo post su Instagram

Ciò che è stato detto ieri alla Camera, riguardo il #ddlzan, non è altro che la dimostrazione di quanto una legge del genere sia NECESSARIA. Sono state dett cose ASSURDE. È stato dichiarato che l'istigazione alla discriminazione rientra nell'OPINIONE. Cioè, ma siamo seri? È stato detto che siamo figli di una finzione, di una moda. È stato detto che possiamo essere liberi di amarci a CASA NOSTRA (grazie per questo incredibile permesso, ma noi vorremmo essere libere di farlo anche al di fuori, come tutti voi). Sono state dette tante cose che hanno solo sottolineato una cosa: una differenza sostanziale tra "noi" e "loro" che NON dovrebbe esistere ma che c'è e che "loro" vogliono mantenere e rivendicare a tutti i costi. Loro possono amarsi alla luce del sole, sposarsi, avere figli, sentirsi tutelati dalla legge e vivere sereni le proprie relazioni. Noi no, e se chiediamo le stesse cose, veniamo giudicati dei capricciosi che cercano di equipararsi a loro. Eh beh, che c'è di male a volere gli stessi diritti? Ah no, giusto. Siamo cittadini e cittadine di serie B. Ma ancora per poco, si spera. Noi continuiamo a farci sentire, siamo certe che, prima o poi, tutto ciò cambierà. Già sta cambiando, e continuerà. Forza.

Un post condiviso da Erika e Martina 🌈 (@leperledegliomofobi) in data:

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
greg1969hotmailit 28.10.20 - 20:10

un vero insulto alle persone discriminate ed indifese, questo che doveva difendere i cittadini ecco lo

Avatar
Anonimo 28.10.20 - 18:27

Queste parole confermano quello che abbiamo sempre saputo: chi si oppone al ddl Zan dicendo di voler difendere la libertà di opinione in realtà sta difendendo una presunta libertà di oppressione. Si sentono minacciati da questo disegno di legge perché vogliono continuare a sentirsi liberi di insultare, umiliare, istigare alla discriminazione e discriminare, aggredire, anche fisicamente, le persone LGBTQI+.

Trending

Nicolas Maupas e Domenico Cuomo nei ruoli di Simone e Mimmo in "Un professore 2"

Un Professore 3, Alessandro Gassman rivela quando inizieranno le riprese

Serie Tv - Redazione 12.7.24
Angelica Schiatti e Morgan

“Insulti, minacce e revenge porn”: la vicenda tra Angelica e Morgan, Calcutta attacca Warner, terremoto nel mondo della musica

Musica - Emanuele Corbo 10.7.24
Queen Lear, arriva una serie sulla vita di Amanda Lear - Scaled Image 43 - Gay.it

Queen Lear, arriva una serie sulla vita di Amanda Lear

Serie Tv - Redazione 8.7.24
Kim Kardashian

Kim Kardashian ha provato lo sperma di salmone (e non è l’unica)

Corpi - Emanuele Corbo 12.7.24
Roberto Bolle in vacanza con l'amato Daniel Lee e la sua famiglia - Roberto Bolle in vacanza con Daniel Lee e la sua famiglia - Gay.it

Roberto Bolle in vacanza con l’amato Daniel Lee e la sua famiglia

Culture - Redazione 11.7.24
Temptation Island 2024

Temptation Island, Raffaella Mennoia svela alcuni retroscena del docu-reality di Canale 5

Culture - Luca Diana 11.7.24

Hai già letto
queste storie?

Riccardo Saccotelli, sopravvissuto a Nassiriya: "Io carabiniere gay ho difeso la Patria come Vannacci" - Riccardo Saccotelli carabiniere sopravvissuto alla strage di Nassiriya replica a Vannacci - Gay.it

Riccardo Saccotelli, sopravvissuto a Nassiriya: “Io carabiniere gay ho difeso la Patria come Vannacci”

News - Redazione 9.5.24
Finlandia, gay e unito civilmente Pekka Haavisto vola al ballottaggio presidenziale contro Alex Stubb - Pekka Haavisto - Gay.it

Finlandia, gay e unito civilmente Pekka Haavisto vola al ballottaggio presidenziale contro Alex Stubb

News - Federico Boni 29.1.24
Famiglie Arcobaleno alla riscossa in 12 Piazze

Famiglie alla riscossa, festa in 12 piazze in tutta Italia: “Governo ideologico e politica incattivita e populista”

News - Redazione 18.4.24
spadafora

Vincenzo Spadafora: “Sono gay e cattolico praticante, voglio portare avanti l’adozione per i single”

News - Redazione 14.3.24
Milano, il consigliere comunale Michele Albiani denuncia per stalking attivista LGBT: "3 anni di inferno" - Michele Albiani - Gay.it

Milano, il consigliere comunale Michele Albiani denuncia per stalking attivista LGBT: “3 anni di inferno”

News - Redazione 21.3.24
vladimir putin russia

Russia, il movimento LGBTQIA+ ufficialmente equiparato alle organizzazioni terroristiche

News - Redazione 22.3.24
Roma, Gualtieri insiste e trascrive altri 3 certificati di nascita per 2 bambini e una bambina con 2 mamme - Roberto Gualtieri - Gay.it

Roma, Gualtieri insiste e trascrive altri 3 certificati di nascita per 2 bambini e una bambina con 2 mamme

News - Redazione 4.7.24
molise-pride-francesco-roberti

Molise, il presidente regionale Francesco Roberti attacca il Pride: “Vanno lì vestiti come pagliacci”. La risposta di Arcigay.

News - Francesca Di Feo 24.6.24