“Effetto Domino”: un inno pop alla libertà di espressione – Intervista

Yosef, Mydrama, Evra, Kaput e Blue Phelix ci raccontano "Effetto Domino": il progetto.

ascolta:
0:00
-
0:00
Effetto domino
Effetto domino - Foto: ufficio stampa
3 min. di lettura

La musica ha sempre giocato un ruolo significativo nella lotta alle discriminazioni e “Effetto Domino” è una testimonianza tangibile di questo potere. Una canzone può diventare un compagno intimo che ci accompagna attraverso la nostra vita, diventando uno strumento straordinario, anche quando tutto sembra andare per il verso storto.

Yosef, Mydrama, Evra, Kaput e Blue Phelix lo hanno capito e hanno scelto proprio il mese del Pride per presentare al pubblico il loro nuovo singolo, per l’appunto “Effetto Domino”, che è un vero e proprio inno pop alla libertà di espressione nato da una formazione tutta LGBTQIA+ che non ha paura di metterci la faccia per sensibilizzare il prossimo all’inclusione e all’uguaglianza.

Nel brano, ognuno di loro porta con sé caratteristiche uniche che si intrecciano in modo complementare. Kaput porta il suo lato introspettivo ed intimo, quasi indie. Yosef dona al brano la sua voce potente, con una sfumatura soul, che si sposa perfettamente con il genere pop. MYDRAMA porta con sé il groove e la forza delle parole, unite a un’energia contagiosa. Evra, d’altra parte, con la sua voce dolce ma penetrante, incarna le qualità di una vera diva. Infine, Blue Phelix aggiunge una magia inconfondibile e un’eleganza queer che colpisce sotto ogni aspetto.

I cinque artisti, che come si può intuire provengono dunque da background musicali diversi, con “Effetto Domino” hanno quindi deciso di dare voce e sostegno a tutte quelle persone che sono state taciute nella propria identità, che hanno subito violenze fisiche e/o psicologiche a causa di diversità di qualunque genere, o vittime di pregiudizi.

Ad affiancarli in questo progetto anche M·A·C Cosmetics, marchio leader nel campo della cosmesi professionale, che ha realizzato il look dei 5 artisti.

Per l’occasione, noi di Gay.it abbiamo incontrato Yosef, Mydrama, Evra, Kaput e Blue Phelix e ci siamo fatti raccontare direttamente da loro il progetto, in tutte le sue infinite sfumature, con la consapevolezza che anche una canzone può fare la differenza.

 

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Y O S E F (@yosef_music_official)

 

“Effetto Domino”: l’intervista a Yosef, Mydrama, Evra, Kaput e Blue Phelix

 

Com’è nato questo progetto?

Il progetto musicale è nato dalla voglia di dare voce e sostegno a tutte quelle persone che sono state taciute nella propria identità, che hanno subito violenze fisiche e/o psicologiche a causa del proprio orientamento sessuale, religione, etnia, colore della pelle o diversità di qualunque genere. Arriviamo tutti da storie e background musicali differenti, ma unirci in una sola voce può fare la differenza.

 

Quali sono le caratteristiche che caratterizzano ognuno di voi? Come vi descrivereste in poche parole?

Ognuno di noi ha un qualcosa, oserei dire, di complementare. Io penso di avere un lato autorale introspettivo ed intimo, quasi indie. Yosef è la voce, ha tanta voglia di far arrivare le sue parole ed il suo canto a tanta gente con delle sfumature particolarmente soul, che nel pop funzionano bene. MYDRAMA è groove, ritmo e parole serrate miste ad un aspetto carico di energia. EVRA è voce dolce e tagliente, credo abbia qualità da vera diva. Blue Phelix è magia, una eleganza queer non indifferente sotto tutti i punti di vista.

 

Come pensate che la musica possa contribuire nella lotta alle discriminazioni?

Una canzone è ciò che ascoltiamo intimamente, scegliendo volta per volta a quale traccia affidare dei minuti della nostra vita, il mezzo comunicativo più forte che ci possa essere. Basti pensare alle canzoni di Madonna, come “Vogue”, che hanno voce alla comunità LGBTQ agli inizi degli anni ‘80.

 

Che cosa dobbiamo aspettarci dalla vostra partecipazione agli eventi del Pride?

Sicuramente tanta energia positiva e tanta voglia di trasmettere un’ideale d’amore universale. Faremo del nostro meglio per essere d’ispirazione e conforto alle persone che nella vita di tutti i giorni non si sentono rappresentate, ascoltate o capite. Parteciperemo a diversi Pride italiani (tra cui Milano, Palermo, Bologna, Matera) dove saremo in prima linea con un messaggio di auto-accettazione esibendoci dal vivo per celebrare le diversità.

 

Quale messaggio vorreste mandare ai giovani di oggi e ai loro genitori?

Ai giovani consigliamo di scoprirsi, conoscersi profondamente, non abbiate mai paura di esprimervi e manifestare la vostra essenza. Alle famiglie vorremmo chiedere di esserci, di mettersi in una posizione d’ascolto e non giudicante, di essere di sostegno per i figli e amarli incondizionatamente.

 

Effetto domino
Effetto domino

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Eurovision 2024, Il Regno Unito vuole la vittoria con Dizzy di Olly Alexander. Il video ufficiale - olly alexander - Gay.it

Eurovision 2024, Il Regno Unito vuole la vittoria con Dizzy di Olly Alexander. Il video ufficiale

Culture - Redazione 1.3.24
Cannes 2024, Xavier Dolan presidente di giuria Un Certain Regard - Xavier Dolan - Gay.it

Cannes 2024, Xavier Dolan presidente di giuria Un Certain Regard

News - Federico Boni 1.3.24
Roberto Vannacci e Marco Mengoni a Sanremo con un pantalone di Fendi

Vannacci attacca il Pride e irride Marco Mengoni per la gonna che è un pantalone

News - Giuliano Federico 1.3.24
Francesco Panarella

Francesco Panarella e il morbo di Kienbock: “Recitare mi ha salvato la testa”

Culture - Luca Diana 28.2.24
Ghana legge anti LGBTI approvata dal parlamento

Ghana, il parlamento approva la legge anti-LGBTI, il Presidente Akufo-Addo firmerà?

News - Giuliano Federico 28.2.24
Mary & George, Oliver Hermanus e le scene di sesso gay: "Orge difficili da coreografare, le volevo autentiche" - Mary e George cover - Gay.it

Mary & George, Oliver Hermanus e le scene di sesso gay: “Orge difficili da coreografare, le volevo autentiche”

Serie Tv - Federico Boni 1.3.24

Hai già letto
queste storie?

troye sivan by marcus cooper for rolling stone (2023).

Troye Sivan e il nuovo album ispirato da una ‘sveltina’

Musica - Redazione Milano 4.9.23
LP non binary Levante

LP si dichiara persona non binaria e duetta con Levante: “Bisogna sostenere il cambiamento”

Musica - Redazione Milano 25.9.23
troyesivan

Troye Sivan vuole essere una delle tue ragazze

Musica - Riccardo Conte 13.10.23
Lorenzo Licitra è Gesù in Jesus Christ Superstar, la prima foto ufficiale - Lorenzo Licitra e Gesu - Gay.it

Lorenzo Licitra è Gesù in Jesus Christ Superstar, la prima foto ufficiale

Culture - Redazione 28.2.24
Mahmood nuova canzone velo rosa mariposa

Mahmood, la nuova canzone è un velo rosa, il video della performance live

Musica - Mandalina Di Biase 23.9.23
La storia tra Marco Mengoni e Mahmood (nero per le cartacce sul palco) - Marco Mengoni Mahmood fidanzati Gay.it - Gay.it

La storia tra Marco Mengoni e Mahmood (nero per le cartacce sul palco)

Musica - Mandalina Di Biase 8.2.24
mahmood malgioglio

Malgioglio insulta Mahmood: “Cocktail d’amore è mio”

Musica - Redazione Milano 30.10.23
Mahmood in eterna transizione

Parola a Mahmood, in eterna transizione: “Voglio ricucirmi il mondo che mi piace”

Musica - Giuliano Federico 7.2.24