Elliot Page commosso da Oprah Winfrey: “Per la prima volta mi sento a mio agio nel mio corpo” – video

Prima intervista in TV per Elliot Page dopo il coming out. Tanti i temi affrontati, come le lacrime di gioia versate.

Elliot Page commosso da Oprah Winfrey: "Per la prima volta mi sento a mio agio nel mio corpo" - video - elliot page - Gay.it
2 min. di lettura

Per la prima volta dopo il coming out come uomo transgender (lo scorso 1 dicembre), Elliot Page è approdato da Oprah Winfrey. Un incontro emozionante, che andrà in onda domani – venerdì 30 aprile – in streaming su Apple TV+. Durante la nuova puntata di “The Oprah Conversation”, Elliot Page ha spiegato come si senta più a suo agio nel proprio corpo.

Un corpo che finalmente riconosce, a partire dalle piccole cose, come guardarsi allo specchio dopo la doccia. Commosso, ha cercato di spiegare la sensazione:

Esci dalla doccia e l’asciugamano è intorno alla tua vita e ti guardi allo specchio e ti vedi come sei, come ‘Eccomi!” E non sto più vivendo il momento in cui sono in preda al panico. Non sto vivendo i piccoli momenti di una volta – ma solo per il fatto di indossare una maglietta da uomo. 

È l’essere in grado di toccarmi il petto. Mi sento a mio agio nel mio corpo, probabilmente per la prima volta. Queste sono lacrime di gioia. 

Elliot Page in prima linea per la difesa della comunità Trans

Tra gli argomenti trattati, anche il divieto di partecipare a gare sportive per gli/le atlet* trans, una legge approvata già in molti Paesi USA, e l’impossibilità della terapia ormonale per i minori.

L’attivismo anti-trans e anti-LGBTQ mi devasta con puntualità. I miei sentimenti sono spesso contrastanti. A volte mi sento felice; altre volte, invece, provo una profonda tristezza nei confronti di chi vuole negare la terapia degli ormoni ai minori.

Queste leggi sono responsabili dei suicidi di molti giovani. Il dialogo e la retorica che circondano le persone transgender sono tossici!

Sapeva da sempre di essere un maschio

Riguardo alla sua transessualità, in un’intervista a Vanity Fair prima della puntata con Oprah Winfrey, Elliot Page ha spiegato come sin da bambino aveva già capito di essere nato in un corpo in cui non si riconosceva:

Ho sempre saputo di essere un maschio, fin da quando ero un bambino. Ai tempi, scrivevo lettere d’amore e le firmavo a nome di Jason. Mi ripetevo sempre che non potevo essere un maschio! Adesso, finalmente, le cose sono cambiate, mi voglio bene, mi ritengo bellissimo e straordinario. 

E ha continuato:

La differenza più significativa è che ora sono davvero in grado di esistere. […] Non avere una distrazione costante, tutte queste cose che non sono coscienti o non sono nemmeno eccessivamente palesi . Per la prima volta, non so nemmeno per quanto tempo, sono davvero solo in grado di sedermi da solo, essere da solo, essere produttivo ed essere creativo.
 
È una semplificazione eccessiva dirlo in questo modo, ma mi sento a mio agio. Sento una differenza significativa nella mia capacità di esistere e non solo giorno per giorno, ma momento per momento. Questa è la prima volta che mi sono sentito davvero presente con le persone.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Mahmood è in tour in Europa per presentare l'album "Nei letti degli altri"

Mahmood più libero che mai sul palco, il suo tour strega l’Europa e “Tuta gold” conquista il triplo disco di platino

Musica - Emanuele Corbo 9.4.24
Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: "Ti amo immensamente" - heartstopper bradley riches engagement - Gay.it

Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: “Ti amo immensamente”

Culture - Redazione 11.4.24
Jakub Jankto coming out

Jakub Jankto: “Agli altri calciatori gay dico di fare coming out. Non abbiate paura, non succede nulla”

Corpi - Redazione 17.4.24
100% Italia, Dario e Giorgio sono tornati per Il Torneo dei Campioni. E volano in semifinale - Dario e Giorgio - Gay.it

100% Italia, Dario e Giorgio sono tornati per Il Torneo dei Campioni. E volano in semifinale

News - Redazione 17.4.24
La Rappresentante di Lista, "Paradiso" è il nuovo singolo

La Rappresentante di Lista ci porta in “Paradiso” con il nuovo singolo. Ascolta l’anteprima

Musica - Emanuele Corbo 16.4.24
Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino - TIRE TOWN STILLS PULL 230607 002 RC - Gay.it

Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino

Cinema - Federico Boni 12.4.24

Leggere fa bene

milano-transfobia-consiglio-comunale

Milano, transfobia in Consiglio Comunale da parte del consigliere Lega Samuele Piscina – LINGUAGGIO FORTE

News - Francesca Di Feo 4.3.24
elia bonci papa francesco

Elia Bonci attivista transgender attacca Papa Francesco: “con le tue parole mi ci pulisco il c…”

News - Redazione Milano 9.11.23
Transgender triptorelina

Germania, approvata legge sull’autodeterminazione: “Le persone trans esistono e meritano riconoscimento”

News - Redazione 15.4.24
pro-vita-manifesti-como-brescia

Pro Vita e Famiglia, nuovi manifesti “anti-gender” a Como e Brescia: la risposta di Arcigay

News - Francesca Di Feo 6.1.24
Elliot Page: "Hollywood è tossica. La comunità LGBTQIA+ non è una nicchia" - close to you 01 - Gay.it

Elliot Page: “Hollywood è tossica. La comunità LGBTQIA+ non è una nicchia”

Cinema - Redazione 19.3.24
Vannacci nominato Capo di Stato maggiore, Zan: "Vergogna, è un pericolo per la Costituzione" - Vannacci - Gay.it

Vannacci nominato Capo di Stato maggiore, Zan: “Vergogna, è un pericolo per la Costituzione”

News - Redazione 4.12.23
L’eurodeputata leghista Basso contro i manifesti pro famiglie arcobaleno di Ravenna: "Chiederò spiegazioni a Bruxelles" - Leurodeputata leghista Basso - Gay.it

L’eurodeputata leghista Basso contro i manifesti pro famiglie arcobaleno di Ravenna: “Chiederò spiegazioni a Bruxelles”

News - Redazione 8.1.24
donna-trans-licenziata-dopo-il-coming-out

Donna trans licenziata dopo il coming out: nessun sostegno neanche dai colleghi

News - Francesca Di Feo 2.4.24