Le famiglie dei ragazzi uccisi a Orlando denunciano Facebook, Twitter e Youtube

Potrebbe essere una rivoluzione per il mondo dei social.

Le famiglie dei ragazzi uccisi a Orlando denunciano Facebook, Twitter e Youtube - orlando - Gay.it
< 1 min. di lettura

I social media sulla tragica vicenda di Orlando sarebbero stati complici (involontari) del terrorismo: è questa la teoria, finora rimasto oggetto dei dibattiti sulla cybersicurezza, che diventerà presto materia legale concreta.

 

I familiari di tre delle 49 vittime dell’attentato dello scorso 12 giugno avvenuto nel Pulse nightclub di Orlando, in Florida, hanno infatti deciso di citare in in giudizio Twitter, Facebook e Google per aver fornito “supporto materiale” all’Isis contribuendo a radicalizzare l’attentatore Omar Mateen.

La convinzione delle famiglie è che senza Twitter, Facebook e You Tube (che fa capo a Google) “l’esplosiva crescita dell’Isis, divenuto negli ultimi anni il gruppo terroristico più temuto al mondo, non sarebbe stata possibile“. Se la causa avesse successo rivoluzionerebbe il mondo dei social media.

Il procedimento legale è stato avviato in Michigan dai familiari di Tevin Crosby, Javier Jorge-Reyes e Juan Ramon Guerrero. Secondo Fox News le famiglie sostengono che le piattaforme web hanno fornito all’Isis “account tramite i quali diffondere propaganda estremista, raccogliere fondi e attrarre nuove reclute.

L’azione legale delle famiglie di Orlando si fonda su una clausola del Communications Decency Act (Cda) del 1996 che fino ad oggi ha protetto i social media rispetto alla responsabilità per contenuti postati, ma che potrebbe essere impugnata per violazioni collegate alla possibilità di pubblicare pubblicità tarate ad hoc sugli utenti e quindi, nel caso specifico, condividendo con l’Isis gli introiti pubblicitari e contribuendo a finanziarne l’attività.

Facebook, Twitter e Google non hanno voluto finora esprimersi sulla questione.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
dan 20.12.16 - 12:48

Capisco la frustrazione, ma è come far chiudere i bar perché la gente beve e fa incidenti. Detto questo, l'idea di chiudere questi pericolosi asili per frustrati e ignoranti, mi può solo far piacere.

Avatar
Valium 20.12.16 - 11:44

Ma sono cretini o cosa?

Trending

Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24
CameraModaUnarAFG photo da IG: Tamu McPherson

Milano Fashion Week e lotta alla discriminazione, siglato accordo tra Unar e Camera della Moda

Lifestyle - Mandalina Di Biase 20.2.24
Eurovision 2024, i BIG in gara per San Marino. Ci sono i Jalisse, Marcella Bella e (forse) Loredana Bertè - Una Voce per San Marino 2024 - Gay.it

Eurovision 2024, i BIG in gara per San Marino. Ci sono i Jalisse, Marcella Bella e (forse) Loredana Bertè

Culture - Redazione 19.2.24
Luciana Littizzetto e la lettera a Maurizio Costanzo: "Grazie per aver parlato di diritti LGBT, per aver abbassato il provincialismo bigotto della nostra nazione" (VIDEO) - Luciana Littizzetto e Maria De Filippi - Gay.it

Luciana Littizzetto e la lettera a Maurizio Costanzo: “Grazie per aver parlato di diritti LGBT, per aver abbassato il provincialismo bigotto della nostra nazione” (VIDEO)

Culture - Federico Boni 21.2.24
adolescente-non-binari-aggressione-oklaoma (1)

USA, Nex Benedict, sedicenne non binariǝ, muore dopo un’aggressione transfobica a scuola

News - Francesca Di Feo 21.2.24
Steven Miles, il pornodivo bisessuale, Proud Boy e trumpiano, condannato a 24 mesi di carcere per l'assalto a Capitol Hill - Steven Miles - Gay.it

Steven Miles, il pornodivo bisessuale, Proud Boy e trumpiano, condannato a 24 mesi di carcere per l’assalto a Capitol Hill

News - Redazione 20.2.24

Leggere fa bene

india-pranshu-influencer-morto-suicida

Addio Pranshu, a 16 anni si è tolto la vita, ucciso dal cyberbullismo omobitransfobico

News - Francesca Di Feo 27.11.23
Difesa Carriera Alias Guido Crosetto

Carriera alias al ministero della Difesa? Crosetto non ne sapeva nulla

News - Redazione Milano 12.1.24
Rey Sciutto, trionfatore di The Floor: "Cerco di promulgare una società più inclusiva, abbattendo stereotipi". L'intervista - Rey Sciutto cover - Gay.it

Rey Sciutto, trionfatore di The Floor: “Cerco di promulgare una società più inclusiva, abbattendo stereotipi”. L’intervista

Culture - Federico Boni 5.2.24
thomas-insulti-social

Aggredito dal branco un anno fa, Thomas ora è vittima dell’omobitransfobia social

News - Francesca Di Feo 8.2.24
Topolino e Minnie costretti a censurare la parola "gay" da uno show Disney ad Orlando.

Topolino e Minnie cancellano la parola “gay” da uno show

News - Redazione Milano 2.1.24
Peppi Nocera coming out La Badante shitstorm

Il coming out non è solo gay, Peppi Nocera travolto dalle polemiche dopo la nostra intervista

Culture - Redazione Milano 22.1.24
meta-linguaggio-odio-lgbt (1)

Meta: Facebook e Instagram indifferenti all’odio verso le persone LGBTIQ+?

News - Francesca Di Feo 2.10.23
Pink vs. Ron DeSantis regala libri queer vietati nelle scuole della Florida: "Censura odiosa" - Pink vs. Ron DeSantis - Gay.it

Pink vs. Ron DeSantis regala libri queer vietati nelle scuole della Florida: “Censura odiosa”

Musica - Redazione 16.11.23