10 film LGBT da vedere nel giorno di San Valentino

Drammi in costume, storie di amori folli e spregiudicati: per la festa degli innamorati ecco quali sono i film da non perdere.

10 film LGBT da vedere nel giorno di San Valentino - 10 film LGBT da vedere nel giorno di San Valentino - Gay.it
6 min. di lettura

Ci sono tanti modi per festeggiare il giorno di San Valentino. Può bastare un sorriso, una carezza o semplicemente si può celebrare la festa degli innamorati con un buon film.  E quest’anno il 14 febbraio ha un significato assai diverso. Alla luce di una pandemia che ha cambiato radicalmente la nostra vita e le nostre abitudini, in questo giorno è giusto ricordare e, soprattutto, festeggiare i nostri affetti più cari. Qualunque essi siano.

Come celebrare l’amore in tutte le sue forme? Un film è uno dei tanti strumenti che abbiamo a disposizione. E sono tante le pellicole LGBT che stigmatizzano il true love in ogni sua sfumatura. Di questi, abbiamo selezionato per voi 10 film da vedere (o rivedere) nel giorno San Valentino.

The Prom



Diretto da Ryan Murphy e disponibile su Netflix, The Prom è un musical multi-generazionale, estremamente pop, e con un cast di grande stelle del cinema. Ispirato all’omonimo spettacolo di Broadway, il film racconta una storia dolce e zuccherosa ambientata in un piccolo liceo di provincia. Una storia d’amore tra due donne, ma anche una storia di bullismo e di accettazione che, attraverso i toni di una commedia sagace, alza il velo su uno dei malesseri della società di oggi.

Con una raggiante Meryl Streep nel ruolo di una stella di Broadway sul viale del tramonto, con James Corden, Nicole Kidman, Keegan-Michael Key e Kerry Washington, il film di Ryan Murphy si sofferma sull’amore adolescenziale di Emma e di Alyssa, accusate di essere le responsabili dell’annullamento del ballo scolastico. Tra canti, balli e battute al fulmicotone, The Prom regala un bellissimo messaggio d’amore e di speranza per le nuove generazioni. Le riprese sono cominciate a dicembre del 2019, per terminare nel luglio dello scorso anno a causa della pandemia da Covid-19.

Maurice



 

Ispirato all’omonimo libro di E.M. Forster, il film di James Ivory (datato 1987) con un giovanissimo Hugh Grant, racconta la storia del giovane Maurice che, ad inizio del 1900, si innamora perdutamente del suo compagno di università. Legati da un profondo affetto, i due si troveranno in un difficile rapporto che va ben oltre la fisicità e che rema contro le condizioni sociali dell’epoca.

Un film intenso, vibrante e girato con maestria, che a distanza di anni dalla sua uscita, resta una tra le pellicole di genere più belle di sempre. È disponibile su Amazon Prime Video.

L’angelo del crimine



 

Liberamente ispirato a una storia vera, il film del 2018 diretto da Luis Ortega, con la partecipazione di Chino Darin, e presentato al Festival del cinema di Cannes, rappresenta la comunione perfetta tra un’epopea malavitosa e un romanzo d’amore. La pellicola si sofferma sulla vita del giovane Carlos, biondo e dal viso angelico, e la sua ascesa nel mondo della malavita dopo l’incontro/scontro con Ramon.

Legati da un destino di amore e di perdizione, Carlos e Ramon senza saperlo scrivono una tra le pagine di cronaca nera dell’Argentina di inizio anni ’70. Sagace e accattivante, il film colpisce per il suo mix di azione e romanticismo. È sul catalogo di Amazon Prime Video.

Matthias & Maxime



 

Dopo le pensanti critiche ricevute per il suo primo film girato e prodotto in America, Xavier Dolan è tornato in Canada e ai temi più cari con Matthias & Maxime. La pellicola che è arrivata nelle sale in estate poco dopo la fine del primo lockdown, per un periodo è stata presente sulla piattaforma de ‘Il mio Cinema’, e ora  è disponibile solo per il mercato home video.

Ciò non toglie che il nuovo lavoro di Dolan è un ottimo esempio di romance movie moderno. Al centro della scena ci sono i Matthias e Maxime del titolo. Amici di vecchia data e legati da un profondo affetto, scoprono di provare l’uno per l’altro un sentimento ben diverso di una semplice amicizia. Un sentimento che sconvolge, letteralmente, la loro esistenza. Seppur non è il film migliore di Xavier Dolan, il regista conferma le sue capacità nel raccontare un amore intenso e profondo senza etichette.

Chiamami col tuo nome



Tratto da quel bellissimo romanzo di Andrè Aciman, il film del 2017 diretto da Luca Guadagnino e sceneggiato da James Ivory, ad oggi è considerato uno tra i lungometraggi a tema LGBT più belli degli ultimi anni. Terzo e ultimo film de ‘la trilogia del desiderio’, il celebre e talentuoso regista italiano (trapiantato all’estero) con Chiamami Col Tuo Nome racconta la dolce storia d’amore tra Elio e Oliver in una calda estate italiana.

Un film fatto di sussurri, di giochi di sguardi, che gioca sulle sensazioni e sull’alchimia dei due attori (Chalamet in primis), capaci di coinvolgere il pubblico in un viaggio emozionale tra i sentimenti umani. Vincitore di un premio Oscar come Miglior sceneggiatura non originale, si attende il sequel del film che sarà ispirato a ‘Cercami’, scritto ancora una volta da Andrè Aciman. È disponibile su Netflix.

Jonas



 

Film francese del 2018, disponibile dal marzo del 2020 su Netflix, è la storia tormentata di Jonas (Felix Maritaud) che rincorre il suo passato turbolento e la sua relazione con Nathan. Attraverso svariati flashback, lo spettatore rivive il passato del protagonista, rivelando una storia intensa, turbolenta e passionale di sue anime legate da un filo indissolubile. L’attore protagonista è apertamente omosessuale, e prima di dedicarsi ai film d’autore, è stato anche attore di film a luci rosse. Prima di Jonas ha preso parte a 120 battiti e allo sconvolgente Sauvage.

Non è un film facile da digerire a causa delle sue tematiche, dato che affronta argomenti di interesse comune. Resta comunque un buon romanzo di formazione che scava profondo nell’animo umano, e va alla ricerca della vera essenza della parola amore. Colpisce perché, oltre all’aspetto romance,  miscela il thriller a un sagace drama sociale.

Il Compleanno



 

Film del 2009 diretto da Marco Filiberti e presentato alla 66esima mostra di Venezia, Il Compleanno non ha avuto un buon successo di pubblico a causa di una cattiva distribuzione nelle sale, resta però un buon esercizio di stile per la cinematografia di genere. Con un bellissimo Thaygo Alves nel cast, protagonista di una scena erotica sulle note di Maledetta Primavera, e con Alessandro Gassmann e Massimo Poggio, la storia de Il Compleanno è ambientata in una calda estate al Circeo.

Due coppie di amici si ritrovano tra vecchi rancori e vecchi ricordi, pronti ad affrontare tutti i problemi insoluti di una noiosa vita matrimoniale, fino a quando dagli Stati Uniti non fa ritorno il giovane David (figlio di Diego), che sconvolge gli equilibri di tutti, soprattutto quelli di Matteo. Il Compleanno è un viaggio di cuore e di pancia nei rapporti di coppia, nella gioventù e negli amori sussurrati che sbocciano al chiaro di luna. È presente nel catalogo di Amazon Prime Video.

Tuo, Simon



 

Il film del 2018 diretto da Greg Berlanti, è la prima commedia sentimentale per famiglie con una storia d’amore a tinte arcobaleno. Ispirato all’omonimo libro di Becky Albertalli, al centro della vicenda c’è la vita di Simon, interpretato da un convincente Nick Robinson. Nel film è un diciassettenne in cerca di risposte sulla sua omosessualità, e intraprende un rapporto a distanza con un ragazzo di nome Blue.

Un fitto scambio di e-mail che porterà i due giovani alla scoperta di loro stessi. Con un linguaggio schietto e deciso, il film resta fedele al romanzo e racconta il difficile cammino verso l’età adulta, senza dimenticare i problemi legati al sesso e al coming out. Da questo film è stata tratta una serie tv dal titolo Love, Simon. E l’autrice ha pubblicato altri tre libri collegati ai personaggi del romanzo. Oggi il film è presente sul catalogo di Amazon Prime Video.

The Weekend



 

Un film sull’amore, il desiderio e il bisogno di sentirsi amati. Così Tom Cullen, protagonista di The Weekend, ha raccontato il suo punto di vista sulla pellicola di Andrew Haigh. Prodotto nel 2011, il film ha girato in lungo e in largo diversi Festival internazionali, ricevendo ottime recensione e il plauso da parte del pubblico. In Italia arriva solo cinque anni dopo nei cinema grazie alla Teodora, ed oggi è disponibile su Amazon Prime Video.

La storia si focalizza sulla vita di Russell e Glen. I due, dai trascorsi diversi, si incontrano in un locale gay e scatta subito l’attrazione. Quello che sembrava essere una notte di solo sesso si trasforma in qualcosa di più. Con poche e semplice mosse, il regista ha raccontato la storia di un amore universale, focalizzando l’attenzione su due uomini che cercano di capire cosa vogliano dalla vita. Una storia complessa, semplice e raccontata senza nessun freno inibitorio. The Weekend per la cinematografia di genere è una perla rara.

Holding The Man



 

Ispirato alle memorie di Timothy Conigrave, il film del 2015 di Neil Armfield, disponibile sul catalogo di Netflix, racconta la storia d’amore, vera e vissuta, di John Caleo e Timothy Conigrave. La pellicola, forte e vibrante come un pugno nello stomaco, copre un arco di tempo lungo 15 anni, dal 1979, anno in cui i due protagonisti si sono conosciuti, fino ad arrivare alla fine degli anni ’80, quando entrambi si scoprono sieropositivi.

Holding The Man non è solo una storia d’amore che racconta uno spaccato della società di ieri (e di oggi), ma è soprattutto la storia di due uomini che si sono amanti al primo sguardo, e hanno continuato a cercarsi nonostante lo scorrere del tempo, amandosi fino all’ultimo minuto. Girato  a Melburne, a Sidney e anche nell’Isola di Lipari, il film è stato presentato  per la prima volta al Sydney Film Festival. Di grande successo tra il pubblico, ha ispirato anche un’opera teatrale.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

glaad-gaming-report

Il 17% dellǝ appassionatǝ di videogames è queer, ma l’industria ci rappresenta? Il rapporto di GLAAD

Culture - Francesca Di Feo 14.2.24
La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura - Sessp 38 - Gay.it

La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura

Culture - Federico Colombo 20.2.24
Luciana Littizzetto e la lettera a Maurizio Costanzo: "Grazie per aver parlato di diritti LGBT, per aver abbassato il provincialismo bigotto della nostra nazione" (VIDEO) - Luciana Littizzetto e Maria De Filippi - Gay.it

Luciana Littizzetto e la lettera a Maurizio Costanzo: “Grazie per aver parlato di diritti LGBT, per aver abbassato il provincialismo bigotto della nostra nazione” (VIDEO)

Culture - Federico Boni 21.2.24
I film LGBTQIA+ della settimana 19/25 febbraio tra tv generalista e streaming - film 2024 - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 19/25 febbraio tra tv generalista e streaming

Cinema - Federico Boni 19.2.24
aromanticismo-cosa-vuol-dire

Come l’aromanticismo può aiutarci a decostruire la nostra concezione imposta dell’amore

News - Francesca Di Feo 20.2.24
BigMama

BigMama vola a New York, interverrà all’Assemblea generale delle Nazioni Unite: le ultime news

Musica - Luca Diana 20.2.24

Leggere fa bene

Feud 2: Capote Vs. The Swans, data d'uscita e prime immagini dalla miniserie diretta da Gus Van Sant - Feud 2 - Gay.it

Feud 2: Capote Vs. The Swans, data d’uscita e prime immagini dalla miniserie diretta da Gus Van Sant

Serie Tv - Redazione 6.12.23
Tom Hollander sempre in ruoli gay: "Lo sono anche io e sono credibile, ma un attore deve poter far tutto" - Feud Capote vs. The Swans - Gay.it

Tom Hollander sempre in ruoli gay: “Lo sono anche io e sono credibile, ma un attore deve poter far tutto”

Serie Tv - Federico Boni 31.1.24
Jacob Elordi per The Shards di Luca Guadagnino? - Jacob Elordi - Gay.it

Jacob Elordi per The Shards di Luca Guadagnino?

Serie Tv - Redazione 12.9.23
American Horror Story: Delicate arriva in Italia, ecco dove e quando - IS AmericanHorrorStory Delicate S012E0003 L178 1920x1080 zxx V1 512368 1 - Gay.it

American Horror Story: Delicate arriva in Italia, ecco dove e quando

Serie Tv - Redazione 6.11.23